Calcio: Serie B, i commenti delle partite

0
20

RAVENNA-BOLOGNA 1-1 – Gara difficile per gli uomini di Arrigoni: il Ravenna non vuole fare la vittima sacrificale e imbriglia il gioco degli emiliani. Sembra fatta quando Adailton, che in precedenza aveva colpito il palo, insacca un contestatissimo rigore al 29′ della ripresa. A riaprire i giochi per la vetta arriva però il gol di Succi, che fa esplodere il Benelli e mantiene i giallorossi in corsa per la salvezza.
CHIEVO-TREVISO 1-0 – C’è la firma di Vincenzo Italiano, complice un’uscita incerta di Calderoni, sul gol che consente ai veronesi di agganciare il Bologna in testa alla classifica e di centrare la sesta vittoria nelle ultime 7 partite: una marcia da serie A. Quando il tabellone annuncia il pareggio di Succi a Ravenna si scatena la festa sugli spalti del Bentegodi.
PISA-CESENA 3-0 – Imbattibile in trasferta, ora incontenibile anche in casa. Trascinati da un ritrovato Cerci (doppietta e decimo centro stagionale) e dal capocannoniere Castillo, i toscani si avvicinano alla coppia di testa con la prima vittoria in casa del 2008 e si affermano a questo punto come seri candidati per la volata promozione.
LECCE-TRIESTINA 1-0 – Aggrappati ad Elvis Abbruscato: quando tutto sembrava portare a un inutile pareggio, ci ha pensato il bomber con un perentorio colpo di testa a mantenere i salentini nella scia delle prime.
PIACENZA-BRESCIA 2-4 – Match dalle mille emozioni al Garilli, la vittoria di carattere rilancia definitivamente le ambizioni del Brescia. Decisivi i nuovi acquisti: sblocca De Zerbi poi, dopo l’uno-due di Anaclerio e Dedic (rigore), i lombardi volano con Possanzini, Caracciolo e Tacchinardi (rigore). Sul primo gol piacentino, Anaclerio insacca raccogliendo la respinta di Viviano sul penalty di Serafini.
GROSSETO-ALBINOLEFFE 2-2 – Finisce in pareggio a Grosseto e sono i padroni di casa a recriminare perchè Graffiedi aveva insaccato il gol della vittoria su rigore: troppa gente in area, Gervasoni fa ripetere e questa volta arriva l’errore, merito di Coser che fa una gran parata. L’AlbinoLeffe, dal canto suo, ha giocato per quasi un’ora in dieci uomini, dopo l’espulsione di Carobbio per doppia ammonizione nel primo tempo.
MESSINA-MANTOVA 1-0 – Non c’è scampo al San Filippo per un Mantova che in trasferta continua a zoppicare. A risolvere la partita è una rete di Parisi dopo 18 minuti, Godeas poi non riesce a incidere. I padroni di casa restano in dieci al 41′ del primo tempo per il rosso a Moro, espulso per doppia ammonizione: nella ripresa arriva il palo di Cordova su punizione.
SPEZIA-MODENA 2-2 – I minuti finali costano carissimi allo Spezia. La vittoria è a un passo, grazie al gol di Millesi al 43′: a spegnere le illusioni ci pensa Pinardi quando manca davvero pochissimo allo scadere.
AVELLINO-FROSINONE 0-1 – Vittoria preziosa per i laziali: è Lodi, in pieno recupero, a salvare la panchina di Cavasin, che non vinceva dal 24 novembre. Per gli irpini, la strada verso la salvezza è di nuovo in salita, tanto più che il calendario propone subito due consecutive e proibitive trasferte a Bologna e Lecce.
VICENZA-BARI 2-3 – Colpo esterno del Bari: il sigillo di Lanzafame (doppietta per lui) allontana i pugliesi dalla zona calda della classifica e inguaia sempre di più il Vicenza, penultimo in classifica. Nonostante gli arrivi del mercato di gennaio la squadra di Gregucci palesa le solite amnesie, soprattutto in difesa, e si arrende ancora una volta. Bella la reazione firmata dal duo ex Atalanta Bernardini-Zampagna, ma poi nel finale arriva l’ennesima beffa di questo campionato.
RIMINI-ASCOLI 3-0 – Non c’è partita tra Rimini e Ascoli: sblocca Paraschiv (poi espulso) dopo 27 minuti, chiude con una doppietta d’autore il bomber Vantaggiato. L’Ascoli gioca gli ultimi dieci minuti con Guberti in porta dopo il rosso a Taibi: Iaconi aveva già effettuato tutii e tre i cambi.

Fonte: Gazzetta.it

 

Condividi
Articolo precedenteViareggio: finale e’ Empoli- Inter
Prossimo articoloCalcio: Serie B, De Zerbi in gol ed il Brescia vola
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO