Moggi: “Britos diventerà uno dei più bravi difensori del campionato”

1
17

"Napoli secondo solo al Milan"
L'ex direttore generale del Napoli e della Juventus, Luciano Moggi, è intervenuto quest'oggi a Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni: "Il mercato del Napoli? Ha fatto un buon acquisto con Britos, che secondo me diventerà uno dei più bravi difensori del campionato italiano. Dzemaili è un ottimo giocatore, Inler è una sicurezza. Il centrocampo e la difesa si sono rinforzati, in attacco non c'era nemmeno bisogno ed è arrivato anche Pandev, un grande colpo che farà molto bene. Il Napoli ha dimostrato di saper prendere gli stranieri collaudati già nel campionato italiano, è la migliore strategia per vincere. Anche in uscita Bigon ha operato molto bene, sfoltendo la rosa. Se penso che la Juventus ha preso 26 giocatori in due anni e non è riuscita a cedere praticamente nessuno…
Il Napoli competitivo in Europa? Se per competitivo intendiamo in grado di puntare alla finale, nessuna squadra italiana lo è, nemmeno il Milan. Se, invece, ci fermiamo alle chances di passare il girone, allora gli azzurri sono ben attrezzati, con Pandev hanno fatto il salto di qualità. In Champions ci sono molte squadre superiori alle nostre, ma diciamo che Napoli, Milan ed Inter possono ambire al passaggio di un paio di turni. In campionato, invece, il Napoli può competere con l'Inter per il secondo posto.
Il calcio italiano sta per fallire? Ci sono pochi soldi, su questo concordo con De Laurentiis, ma è chiaro che i costi di gestione sono per l'80% dovuti dagli ingaggi. Se non riesci a cedere chi guadagna tanto, allora hai indubbiamente problemi seri. Credo che la strada sia questa: fare contratti annuali con l'opzione per il secondo, magari, nel caso in cui il giocatore dovesse andare bene.
Il fair play finanziario? Può essere anche giusto ma De Laurentiis ha ragione perché c'è chi non lo rispetta. Il discorso però è che il calcio italiano non piace a nessuno, c'è troppo stress e lo sceicco di turno investe altrove: in Russia o Inghilterra, dopo la gara, si va a cena e tutto finisce, in Italia le partite durano un'intera settimana.
A cena con Moratti? Forse avrei paura di quello che mangerei! Dovrei assicurarmi che non ci sia lui, ai fornelli…"
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Kiss Kiss Napoli

 

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO