A Torino per invertire il trend negativo

0
30

Il prossimo avversario: la Juventus di mister Ranieri.
Nell’anticipo della 25^ giornata del campionato di serie A, il Napoli si confronterà con la Juventus di mister Ranieri. I bianconeri, reduci dalla gara infrasettimanel disputata contro il Chelsea, avranno contro una squadra in cerca di un risultato utile ad uscire da una crisi lunga e deleteria.
Contro i partenopei, anche se in maniera poco "invasiva", il tecnico bianconero – in qualche caso per necessità – dovrebbe puntare sul turnover con Giovinco titolare al posto di Nedved, Marchionni a destra a sostituire lo squalificato Camoranesi ed in attacco Trezeguet e Iaquinta (o Del Piero). Da considerare, poi, che tra infortuni e squalifiche non saranno sicuramente della partita oltre che  Camoranesi anche Andrade, Zanetti e De Ceglie.
Mister Ranieri, come al solito, opterà per una formazione basata sul classico 4-4-2, con una difesa compatta che ha trovato in Chiellini il suo perno principale ed i due terzini laterali sempre pronti a dare man forte alla manovra offensiva, garantendo i rifornimenti alle punte con cross dalla linea di fondo, nella miglior tradizione del calcio all’inglese. A centrocampo invece la fisicità degli uni (Sissoko) lega benissimo con la tecnica degli altri (Marchisio e Marchionni) dando vita ad un reparto eclettico e difficile da superare, bne disposto sia alla manovra offensiva che difensiva ed un’elevata propensione al gol. Ad essi da aggiungere le potenzialità di Giovinco che, in quanto a grinta, non è Nedved ma, se in giornata, con la sua fantasia ed imprevedibilità è in grado di aumentare le potenzialità offensive e realizzative della vecchia signora. Oltre a questo, poi, ogni avversario deve tenere in debito conto dell’apporto fornito – sia in termini di gioco che di gol – degli attaccanti bianconeri che, chiunque siano, sono sempre e comunque giocatori in grado di fare la differenza. 
Per la gara contro il Napoli, quindi, mister Ranieri dovrebbe schierare in porta Buffon (conclamato ed acclamato miglior portiere italiano se non del mondo), in difesa Grygera e Molinaro sulle corsie laterali (pronti a capovolgere la manovra oltre che controllare gli esterni azzurri), con Mellberg e Chiellini al centro (che si occuperanno di chiudere i varchi ai vari Hamsik, Denis e Lavezzi). A centrocampo, invece, agiranno Marchisio (probabilmente preferito a Thiago) e Sissoko al centro con Giovinco e Marchionni cursori di fascia, con il primo più dedicato alla fase offensiva. In attacco spazio, molto probabilmente, al duo Trezeguet-Iaquinta con quest’ultimo in forte ballottaggio con capitan Del Piero.
Partita complicata, che si giocherà molto anche dal punto di vista nervoso, con un Napoli che assolutamente cercherà di far risultato per invertire il trend negativo che ha ormai condizionato quella che sembrava essere una stagione da incorniciare.

Gianni Doriano – Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteNapoli, adesso è una questione d’ orgoglio !
Prossimo articoloReja prepara la grande sorpresa per la Juventus
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO