Ambo, terno, quaterna, cinquina e calendario

1
110

Ho sempre immaginato il sorteggio per la compilazione dei campionati come una partita a tombola.
Non quella americana che chiamano Bingo, proprio la classica “tumbulella” di Natale, con le schede, ‘e nummere, e zia Fortuna che prima di estrarre quel cilindretto di legno mostra il palmo, il paniere e recita ad alta voce: “Chesta è ‘a mana… e chisto è  ‘o funno d’’o panaro”
Non so perché ma io, non riesco a pensare che dietro la definizione dell’ordine delle partite ci sia un computer che tiene conto delle città con due squadre, dei derby, dei vincoli di regolamento imposti dalla federazione; preferisco immaginare ancora la vecchia, romantica tombola di quand’ero bambino con zia Pupetta che gridava: “Uttantasette… ‘e perucchie!”.
Quest’anno niente X nei calendari di A e di B, tutto perfetto, tutto ordinato, tutto informatizzato, cancellati gli ultimi dubbi, in serie B l’Avellino subentra al forfait del Messina.
Ma io quasi rivedo “ ‘o panariello”, "‘e nummere” e la voce che annuncia: “Roma-Napoli!!!" 

Domenico Infante



1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here