Qui Camp Nou, Mazzarri: “Siamo stati in partita per mezz’ora”

21
100

Pep Guardiola è il primo ad arrivare in sala stampa e racconta di una partita utile per cercare la forma migliore per la Supercoppa Europea, "Ho avuto una buona impressione dalla mia squadra che ha giocato con attenzione anche se ho schierato all'inizio colooro che avevano bisogno di minuti in più nelle gambe. Il risultato però non deve trarre in inganno perchè il Napoli ha tre attaccanti fortissimi e sono sicuro che se fosse stata una partita di Champions sarebbe stato tutto diverso perchè gli azzurri hanno un buon potenziale che sicuramente dimostreranno."
Poi tocca a Mazzarri esprimere le sue sensazioni sul match: "Siamo stati in partita per mezz'ora, poi è calato il pressing e l'intensità e ci siamo un po' scoraggiati, specialmente dopo il secondo goal. Ma il merito è della ferocia del Barça, sono bravi con la palla e senza, anche sul 5-0 hanno continuato a pressare. A noi serve fare questo tipo di esperienze. Su questa partita ci lavoreremo, hanno perso squadre più titolate di noi e non è il numero di gol che ci condizionerà. Farò vedere i filmati e i giocatori dovranno rendersi conto della grande fame che bisogna avere in campo. Devo anche dire che fisicamente sono molto più avanti di noi quelli del Barça, hanno già brillantezza, Pondrelli sa che dobbiamo lavorare per averla anche noi per domenica prossima. Siamo partiti bene, bella l'azione che ha portato in rete Cavani, anche se Hamsik era poi in fuorigioco, poi l'occasione di Maggio … insomma qualcosina di buono l'abbiamo fatta, poi l'ambiente e la classe degli avversari che non ti permettevano neanche di fare delle aperture o cambi di gioco hanno inciso sia tecnicamente che un po' sul morale per via della mancanza di soluzioni."

 

 

Dall'inviato di NapoliSoccer.Net a Barcellona – Antonello Greco

Condividi
Articolo precedenteCannavaro: “Il Barcellona? Sono dei fuoriclasse”
Prossimo articoloQui Barcellona: Messi, Villa e Sanchez fanno visita agli azzurri
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


21 Commenti

  1. Ma cosa credevi caro il mio Mazzarro? Una domanda: ma che ne vuoi fare di Ruiz????? PS unica nota positiva sella serata l’infortunio a quella pippa di Britos! Ora speriamo si fermi anche Aronica ed avremo due zappatori in meno in squadra!!

  2. Una squadra vincente ha una mentalità vincente. Al napoli questa mancaper colpa del suo allenatore. Prima, ci dovrebbe spiegare perchè continua a schierare dietro gente come britos, aronica, cannavaro….?
    Con i calciatori attuali l’unica difesa valida è quella con Campagnaro, Fernandes e Ruiz.
    Poi, quando iniziamo ad impostare il gioco con la palla a terra, evitando di sbagliare almeno i passaggi semplici?
    La sconfitta di ieri ci ha fatto capire che siamo ancora “piccoli”.
    De Chiacchieronis dovrebbe fare ammenda di come siamo stati ridicoli ieri.
    Personalmente, mi sono vegognato di vedere l’atteggiamento mostrato in compo dai nostri. Avrei preferito perdere 10 a 0, ma con un’altra mentalità: VINCENTE. W IL NAPOLI DI DIEGO ARMANDO MARADONA.

  3. Il Barcellona ci ha dato una vera lezione di calcio.. punto e basta! Sono emersi evidenti limiti e carenza di esperienza nella nostra squadra, con giocatori non abituati a certi palcoscenici.. Bisogna capire in fretta che tutti i campi in cui andremo a giocare in Champions ti fanno sentire pressione, altrimenti rischiamo di fare serie figuracce.. e a quel punto meglio puntare sul campionato… Gli unici in grado di azzardare, di provare la giocata sono Lavezzi e Cavani, per il resto è una squadra priva di idee e soprattutto di esperienza e quando è così contro avversarie europee blasonate ti tremano le gambe e vai in barca…. De Laurentis doveva comprare qualche giocatore più affermato (tipo Pepito Rossi, Lugano, ecc.) Ora cmq occorre rialzarsi e prendere i tre punti in campionato…

  4. E’ fin troppo facile gioire quando si vince e sputare critiche quando si perde. La partita ha dimostrato solo una cosa: il calcio spagnolo, quello fatto dagli spagnoli originari, è lontano anni luce dal calcio fatto dagli italiani originari. Qui la differenza. DeLa l’ha capito ma dovrebbe usare la parola “vivaio” e non “cantera” perchè la pochezza dei presidenti delle squadre italiane sta nel spendere fior di milioni per acquistare un presunto top player e non sborsare un euro per alimentare la linfa dei vivai, quando esistono. Il Barcellona ha fatto vedere dei giovani che individualmente sono buoni ma la cui forza è che sono totalmente integrati in un gioco di squadra, senza il quale purtroppo anche i campioni spariscono. Quanti gicatori italiani giovano sono titolari nelle squadre italiane che vanno per la maggiore?

  5. Come spirito di approccio alla partita, il Napoli di ieri mi ricorda quello di Liverpool dell’anno scorso. Allora entrò Gerard nel secondo tempo ed il napoli si squagliò prendendo 3 gol. Forse avremmo dovuto acquistare qualche giocatore con esperienza internazionale.

  6. Partite come questa non si possono commentare. E’ importante ricordare che di questo tipo il Napoli ne ha confezionate non poche. Le due contro l’Udinese, le due contro il Chievo, le due contro il Milan, quella di andata contro l’Inter e contro la Lazio, quella di ritorno contro il Lecce etc. E’ su questo tipo di partite che deve lavorare l’allenatore perchè quelle squadre sono lontane anni luce dallo stellare Barcellona ovvero dai tre quarti della nazionale spagnola, squadra di cui il rimanente quarto è formato da Messi, Abidal, Keità e un certo Sanchez. pertanto l’unico appunto riguarda l’opportunità o meno di far fare questa partita anche se la stessa servirà, soprattutto ai tifosi, per far loro rimettere i piedi per terra. De Couberten è ormai passato di moda. L’importante nello sport di oggi, in tutti i campi, non è più partecipare ma vincere, ovvero portare a casa più denaro possibile. Guardate quanto ha speso il Barca per Fabregas cifra che i nostri spudorati Presidenti pretendono per un Pastore, per un Hamsik, per un De Rossi e via dicendo. E per i vivai, o cme qualcuno li vul chiamare canteras?

  7. secondo me molti dei commenti lasciati in questo sito sono di romanisti e juventini… io sinceramente ho visto delle buone cose oggi nella prima mezzora. lo spunto di maggio e di lavezzi, il gol favoloso di cavani frutto di una bell’azione, un paio di buone chiusure in diagonale di campagnaro e britos (ahimè lo abbiamo perso x un pò)… poi col passare dei minuti il barca è cresciuto (la loro condizione è nettamente superiore) e l’enorme gap tecnico fra le 2 squadre si è avvertito sempre +. il secondo tempo poi è stato del tutto inutile perchè mentre noi toglievamo dal campo i nostri migliori uomini, il barca li faceva entrare. La sconfitta tutto sommato ci farà bene e ci farà lavorare con ancora + impegno. fortuna che di barca ce n’è 1 solo al mondo.
    resto convinto che sarà una grande annata x il napoli

  8. La batosta ha fatto piazza pulita delle illusioni della tifoseria e della dirigenza del Napoli. l’annata dell’anno scorso non potrà mai ripetersi con questa rosa di giocatori tutto sommato abbastanza modesta (fatto salvo il tridente). Juve, Roma e perfino la Lazio sono più forti di noi quest’anno potremo sperare in un 5/6° posto. Delaurentis se ci sei batti un colpo.

  9. uagliu’ ma stat semp a critica’? ggent ma ancora non inizia il campionato gia l’hai fatto finire? ma perche’ non vi state zitti tutti quanti!? ma in italia quale squadra ha fatto mercato meglio del napoli? a messi nun c’o putimm accatta’!!!!!!!!

  10. Il Barcellona oltre ad avere 11 top players titolari ha anche panchinari top players o al max giovani futuri top players (o quasi); mentre il Napoli di TP non ne ha nemmeno 1, nè può permetterselo col fatturato attuale. E’ normale quindi che si perda in quel modo col Barça, stante tale divario; d’altrone il risultato era la cosa meno importante della serata.
    Oggi per il Napoli è importante incamerare gli insegnamenti ricevuti sul campo e fuori rispettivamente dalla squadra e dalla società spagnola e continuare l’innegabile crescita graduale che da anni sta vivendo (crescite vertiginose non sostenibili potrebbero comportare cadute disastrose). Infine, da parte dei tifosi c’è bisogno di fiducia nel progetto e di supporto per la squadra.

    FORZA NAPOLI!!!

  11. salsero e gaspare questo è il vostro momento dopo una sconfitta siete subito pronti a sparare contro il napoli cosi come l’anno scorso, poi per fortuna siete stati smentiti, per fortuna abbiamo cosi pochi tifosi come voi , o meglio dire nemici del napoli come voi se fossimo tutti cosi come voi l’unica speranza sarebbe quella di vincere un campionato di serie c,voi meritate una societa con presidente pietro naldi o moxedano

  12. ragazzi abbiamo affrontato il barcellona mica l’ischia !!!! ma stiamo scherzando o stat perdenn a cape ?? ma ki vince contro quelli mostri ?? nessuno !!! ecco uscire tutte le seccie del napoli !! ma andate a fare in culo con tutto il cuore !!

  13. sono daccordo con i commenti di molti ,ieri si è vissuta una umiliazione che potevano risparmiarci,più ancora che unasconfitta è che è stata unasconfitta umiliante …ci hanno cancellati..dov’erano le personalità,lagrinta le palle del napoli ieri?si vede che il napoli non ce l’ha.W ILNAPOLI DI DIEGO CHE QUANDO GIOCAVA I MONDIALI E LI VINCEVA ,DICEVA IO NON HO PAURA IO SONO DIEGO ARMANDO MARADONA ,DOV’è GENTE CON QUESTE PALLE??

  14. Cari amici, quando la capiamo che senza giocatori tecnici non si vincono partite con le squadre veramente forti?
    Quando si e’ pressati a tutto campo ed anche in panchina, negli spogliatoi e finanche sotto la doccia, se non hai giocatori di talento, abili sull uno contro uno allora si perde come ieri. E poi, giusto una parentesi: e’ vero che il Napoli ha perso 5 a 0, ma non dimentichiamoci di un paio di miracoli del solito De Sanctis e dei settecentoventi pali e quattrocentotredici traverse colpite dal Barca. Altrimenti il risultato sarebbe stato iperbolicamente piu’ rotondo al punto che il mio computer non avrebbe avuto abbastanza memoria per scrivere tutte le cifre del risultato.
    Ma voi veramente credete che con Lucarelli, Britos, Ruiz, Aronica, Donadel, Santana, Dzemaili, Gargano e chi piu’ ne ha piu’ ne metta, possiamo andare avanti e considerarci una grande squadra?
    Mazzarri si impunta con la difesa a tre. Ma come fai? Con questo presepio ti permetti di schierare 3 difensori contro il Barcellona? Allora io ti dico che il patentino da allenatore non l’hai preso a Coverciano, ma dalle suore del Carminello di Pagani.

  15. ooooooooooooooo…molti di voi scrivono kagate altri un po’ meno …ascoltate invece….odio dire l’avevo detto che non si va da nessuna parte con mezzi calciatori…a questi livelli servono i campioni amici…ma soprattutto sarebbe servito un allenatore con mentalità aperta come un PRANDELLI…quest’ultim o ha capito che il modello vincente è il gioco spagnolo e lo sta spalmando nella testa dei nostri nazionali , infatti ha battutto la spagna con le loro stesse armi…meditate gente …meditate e nn dite kassate

  16. Sempre pronti a sparare a 0 su chi ci ha portato in CL ma dalla PORTA PRINCIPALE…… abbiamo concluso il campionato al 3° posto e adesso sconfitti in AMICHEVOLE e contro il BARCA giu critiche che pero’ non sono costruttive….Continuiamo a spararci sui coglioni…

  17. Kelsiko, ti rammento due cose: 1) le partite durano 90 minuti e non 20;
    2) le critiche sono indirizzate non alla sconfitta, che ci stava pure, ma al modo con cui si è persi, cioè senza palle, nè gioco e con l’atteggiamento perdente e rinunciatario.
    Il Barcellona vince perchè ha un modulo di gioco ben collaudato. Al napoli manca, almeno per il momento. I grandi calciatori sono solo una conseguenza. Infatti, se andiamo per blasone, io al primo posto metterei quelli del real madrid, per esempio.
    Quindi, lasciateci criticare, soprattutto dopo aver speso 10 euro per quella specie di partita.

  18. Giovanni, forse io e salse siamo più tifosi del Napoli di chi difende senza ragionare DeLa e la sua masnada…
    Siamo, e NON siete, arrivati terzi per aver recuperato 7 partite dall’87’ ….; capiterà ancora?
    La roba Vista in tutte le amichevoli è raccapricciante, tolto Dzemaili.
    Per me è Forza Napoli……. per te è forse forza De Laurentiis?

  19. Qui a Bristol dove lavoro, ho visto la partita con un gruppo di italiani tifosi del Napoli e una folla di portoricani e messicani che tifavano Barcellona. Questi cretini ci hanno fatto una schifezza dall’inizio fino alla fine. La verita’ e’ che nessuno di noi ha avuto il coraggio di reagire e sapete perche’?
    Perche’ effettivamente il Npoli ha giocato in una maniera che a definire schifezza e’ un complimento. Ma dove andiamo senza giocatori tecnici in Champions league? E tu Mazzarri, quando capisci che se tu sei l’unico in tutte le galassie a giocare con la difesa a tre vuol dire che e’ una fesseria? Neanche se avevi tre Mike Tyson con l’intelligenza di Baresi e lo sprint di Usain Bolt fermavi quei mostri. Per favore, fermatelo. Questo spera sempre nei miracoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here