Napoli, riparte la corsa in Europa dopo 14 anni

0
29

Mancano tre giorni alla conclusione del conto alla rovescia: poi il Napoli tentera’, contro i greci del Panionios, di rientrare in Europa, imboccando una porta dalla quale era mestamente uscito 14 anni fa. Nella stagione ’94-’95, contro l’Eintracht Francoforte, ci fu l’ultima apparizione degli azzurri in Coppa Uefa. Poi il declino, culminato con la retrocessione in serie C e, solo negli ultimi tre anni, la vorticosa risalita, dopo la discesa in campo di Aurelio De Laurentiis, Pierpaolo Marino e Edy Reja. Il Napoli si affaccia ora all’Intertoto, con tutte le carte in regola per riuscire a raggiungere il primo, significativo traguardo, quello del preliminare Uefa, in programma nella seconda quindicina di agosto. La squadra – pur dovendo fare a meno di Lavezzi, impegnato con l’Olimpica argentina e Mannini infortunato – e’ stata rinforzata e la tenuta fisica e mentale, messa in evidenza nelle recenti amichevoli, appare a buon livello. D’altro canto, la preparazione a Jennersdorf, in Austria, e’ stata sin dal primo momento finalizzata a questo appuntamento decisivo contro i greci del Panionios. Domenica – inizio alle ore 18 nello Stadio Nea Smyrni di Atene, arbitro il portoghese Pereira Gomes – ci sara’ il primo atto. Sabato 26 luglio, al San Paolo, la sfida di ritorno. Christian Maggio ha buoni ricordi di questa manifestazione europea, l’Intertoto, che, peraltro, e’ arrivata al suo ultimo atto (dal prossimo anno non si disputera’ piu’). Lo scorso anno, quando giocava nella Sampdoria, un suo gol, segnato in pieno recupero, salvo’ i blucerchiati nella sfida con i bulgari del Cherno More e consenti’ alla squadra genovese di raggiungere il traguardo della Coppa Uefa.

Redazione NapolISoccer.NET – Fonte: (ANSA)

 

LASCIA UN COMMENTO