Mazzarri apre per Rossi subito

5
42

mazzarri05Walter Mazzarri nel corso della conferenza stampa è stato molto chiaro, quasi sorprendente la sua risolutezza nel rispondere a quelle domande che solitamente sono considerate fastidiose. Ed invece il tecnico toscano sereno e deciso, addirittura nella sostanza più loquace del solito aprendo le porte all’arrivo di Giuseppe Rossi in azzurro. “Rossi? Non mi piace stare negli equivoci. Il pensiero lo dico oggi e vale per sempre. Come allenatore vorrei allenare 22 top players, al massimo della potenzialità tecniche. Se poi qualcuno rimane e siamo 25 o 26, lo gestisco, ma l’ideale è avere 22 giocatori. Lo ha detto anche Mourinho, non uno qualsiasi. Detto ciò, io vorrei sempre i migliori. Magari venissero Nilmar o Tevez. Tutto il gruppo lo accetterebbe a braccia aperte. Siamo riusciti ad essere una squadra importante arrivando terzi, a spalle di squadre come Milan e Inter che hanno ingaggi di 100 milioni superiori rispetto a noi. Per migliorarci dobbiamo cercare top player. Sul campo abbiamo prodotto campioni come Hamsik e Cavani. Rossi magari venisse, il gruppo lo accoglierebbe a braccia aperte in campo ci devono sempre essere dieci giocatori che corrono e fanno il campo, escluso il portiere. Come allenatore vorrei che come ruolo ci fosse sempre un giocatore al pari del titolare. Se Lavezzi avesse Rossi come alter-ego, io avrei un altro top player, è importante che la gente sappia quello che penso. La squadra sta sostenendo amichevoli importanti per arrivare preparata alla Champions League e sono soddisfatto di come stiamo lavorando. Lavezzi? Io rispondo per quelli che sono i miei mandati da sempre, le decisioni tecniche di permessi che riguardano il mio campo, le ho sempre prese autonomamente e dopo aver ascoltato il giocatore, ho ascoltato il preparatore atletico ed era giusto che prolungasse le vacanze in quel modo, valutando i pro e i contro di certe scelte che facciamo da due anni. A me interessa che i giocatori rendano per quello che è il loro valore e su questo punto vi racconto anche un aneddoto: De Sanctis, senza entrare nei particolari, mi ha chiesto un permesso speciale anche ieri dopo essere stato in Nazionale e gliel’ho concesso come ho fatto con Lavezzi. Tutto il resto non mi interessa, come dissi in passato la società è sovrana e può addirittura togliere un permesso a me che sono un tesserato. Se non è intervenuta andava bene così. La cessione di Lavezzi? Per come so io le cose, Lavezzi torna oggi e quando lo vedrò penserò ad allenarlo, gli ho dato questa settimana perchè l’ho visto tirato, perchè si era già allenato in Argentina, ho chiesto però a lui determinate cose e mi ha dato risposte positive, vuole rimanere con noi. Gargano? E’ arrivato da tre giorni, si è messo al servizio del gruppo e sta bene, in base alla potenzialità e alle linee guida dettate dalla società abbiamo fatto meglio, sia sul mercato che in campo. Sono contento dei giocatori che sono arrivati in funzione del discorso delle possibilità economiche che si hanno.  Vucinic? Chiedete a Frustalupi. Ho fatto la lista questa estate e lui era il primo, è un giocatore al massimo, uno di quelli più idonei per giocare nella nostra squadra, anche in virtù del modulo che adottiamo e poteva ricoprire sia il ruolo di Lavezzi che quello di Cavani. Vidal? Veniva subito dopo Vucinic nella lista dei rinforzi, è un giocatore giovane e interessante. Trezeguet? E’ un guerriero e gioca per la squadra, è il discorso che abbiamo fatto prima. Criscito? Era un giocatore gradito ma io non faccio il mercato, se non è venuto qualcuno saprà il perchè. Balotelli? E’ un giocatore importante che mi piace tanto. Se dovesse venire a Napoli gli starei accanto per evitare che si comporti in maniera anomala”.

Redazione NapoliSoccer.Net

Condividi
Articolo precedenteRossi: Napoli e Villarreal hanno trovato l’accordo?
Prossimo articoloCastelvolturno: Lavezzi e Cavani agli ordini di Mazzarri
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

5 Commenti

  1. Non fatevi false illusioni. Per quest’anno solo Inler come gran calciatore.
    Tutti gli altri discorsi sono solo scorregge. Meno male che Udinese e Palermo si sono indebolite e che la Roma e’ ancora allo stato embrionale altrimenti chissa’ quante squadre ci avrebbero scavalcati in classifica.
    Forza Lucarelli, Britos, Donadel, Ruiz, Aronica, ………….., Mamma mia che squadrone! ……. L’Europa ha paura!

  2. questo allenatore è un tordo! ma come alla notizia di rossi dice si,così faccio ripoare gli altri..????

    se avessimo un altro allenatore ,farebbe come prandelli che ha fatto giocare insime:rossi,pirlo,montolivo e cassano..! stile barcellona e la nazionale ha vinto la spagna.!.
    ora io dico che senza togliere il ciuccio con capa nterra ,cioè lavezzi perche si è già ambientato nel clima e nella squadra con i compagni,dico perchè non aver preso già rossi o montolivo? invece niente non li abbiamo presi come neppure abbiam preso criscito che abbiamo potuto vedere all’opera, non abbiamo preso valero, pirlo etc..la colpa ?per me è ameta tra delaurentis che non vuole e mazzarri che non sà dare un gioco a qusta squadra, pretendendo di andare avantiin champions con lucarelli! ma dai! e poi dimenticavo abbiamo prso dei grandi campioni..santana e donatella..e vai vai sai quanta f.e.m.!

  3. Sono solo bugie x farci stare calmi,lo scritto gia’ ieri il GENOA sta prendendo GILARDINO e NOI? nn c’e bisogno di fare delle MISSION IMPOSSIBIL e andare in cerca (CHE POI NN E VERO)di ROSSI tanto il VILLAREAL nn lo cede,ma la devi FINIRE con questo LUCARELLI ,allora sei proprio da MANICOMIO.

LASCIA UN COMMENTO