Calcio: Ranieri “La sconfitta è l’ultima cosa a cui penso”

0
26

”Perdere non fa mai piacere ma e’ stata una bella partita. Il Piacenza ci ha fatto correre ed e’ quello che noi volevamo: mettere chilometri e chilometri nelle gambe per i preliminari di Champions”. Claudio Ranieri non appare rabbuiato dalla sconfitta con il Piacenza. Guarda avanti, soprattutto a meta’ agosto. ”La sconfitta e’ l’ultima cosa a cui penso in questo momento – aggiunge il tecnico dei bianconeri – cio’ che conta e’ di riuscire a trovare, velocemente, i giusti ritmi e l’affiatamento per i prossimi impegni”. Il tecnico promuove Amauri e Trezeguet: ”hanno fatto vedere delle belle cose assieme. E mancato solo il gol e di poco, ma il loro affiatamento e’ buono. Ho visto Trezeguet muoversi bene e giocare con il dai e vai, come con Del Piero. Il gol e’ stato li li per venire in piu’ di una occasione”. Qualche svarione, soprattutto di Mellberg, ha creato piu’ di un grattacapo in difesa ma, anche in questo caso, Ranieri non si preoccupa. ”Per me e’ importante che Mellberg capisca i movimenti della difesa – spiega – e contemporaneamente che anche la difesa trovi il passo dei tempi migliori. Per questo ho inserito Mellberg subito in campo. Deve capire come muoversi e all’unisuono con i compagni. Questa era la forza del nostro blocco difensivo della scorsa stagione”. Il tecnico bianconero traccia poi un bilancio del ritiro a Pinzolo. ”E’ positivo – spiega -. In Val Rendena abbiamo lavorato bene. Il tempo fresco ci ha consentito di svolgere carichi di lavoro ideali. Ora dal 17 a Torino arriveranno i quattro nazionali e proseguiremo il lavoro di preparazione steep by steep su livelli differenti, tenendo conto di chi ha gia’ allenamento nelle gambe e chi ha iniziato a lavorare da poco”. La squadra, insomma, fa capire Ranieri, nelle prime settimane sara’ tutta da plasmare. ”In luglio e nei preliminari faro’ giocare chi sta bene fisicamente. Sara’ una scelta anche fisica. Ci vorra’ almeno un mese per portare tutti ad un buon livello”. Un ultima battuta sullo striscione dei tifosi a favore di Poulsen. ”E’ un aspetto positivo – conclude ranieri – i tifosi hanno capito il valore del giocatore”. Oggi ultima sgambata alla Pineta di Pinzolo con l’omaggio dei palloni ai tifosi e poi la squadra bianconera lascera’ il Trentino.
Fonte: ANSA

LASCIA UN COMMENTO