Zazzaroni: “L’Italia non mi convince: ha limiti evidenti”

8
97

Consueto appuntamento con Ivan Zazzaroni che è in Sudafrica per il Mondiale. Inevitabile parlare dell’Italia: "Non capisco tutta questa sorpresa, avevamo interrogativi già da alcuni mesi, non accadono sempre miracoli. La squadra ha limiti evidenti. Con il gruppo non si va da nessuna parte, se non hai grandi interpreti. Non facciamo paragoni al 1982. Speriamo di andare avanti, ma è davvero difficile". Lippi ha dichiarato di non aver lasciato fenomeni a casa: "L’assenza di Cassano è pesante. Ci sarebbe servito, non è Messi, ma quelli che giocano al posto suo sono scarsi. Di Natale ha fatto qualcosina, ma non è sufficiente. Quagliarella? Ci piacerebbe che potesse cambiare le sorti della nazionale, ma non lo so. Non è reduce da un campionato strepitoso. Speriamo che possa risollevarci lui. Abbiamo troppi giocatori fuori ruolo". Le favorite sono altre: "La squadra che mi diverte di più è l’Argentina, il Brasile è solido e può andare avanti".

Fonte: Radio Marte

8 Commenti

  1. Pienamente concorde con Zazzaroni. L’Italia è lo specchio del campionato di Serie A ==> mediocre. Ieri in campo c’erano solo due giocatori che militano in squadre che si sono qualificate in Champions e uno Zambrotta è oramai cotto, l’atro De Rossi è palesemente in difficoltà di preparazione, cosa che ha fatto vedere per tutto l’anno.
    Marchisio, Pepe, Iaquinta e, spiace dirlo, il Cannavaro di adesso, non giocherebbero titolari neppure nella Corea del Nord.
    Chiellini è in debito di ossigeno, Criscito è acerbo per la Nazionale, Gilardino…chi l’ha visto?

  2. Vedendo il livello dei nostri centravanti, mi viene spontanea una domanda:
    Come si fa a valutare 25 mln giocatori come Pazzini e Gilardino?
    Ma stiamo impazzendo o c’è dell’altro che noi tifosi non sappiamo?
    A questo punto è meglio tenersi Denis o prendere Fred.

  3. se posso vorrei porre l’attenzione su un certo di natale ;29 gol con l’udinese ..e ripeto con l’udinese..
    perkè nn facciam giocare lui al posto del gila dall’inizio?..perkè lippi nn imposta la squadra ke giochi per di natale?…
    e poi vedremo se i gol li faremo o no!!!!
    la formazione deve esser cambiata solo in 2 elementi…di natale al posto d gilardino e pirlo al posto di marchisio…poi si parlerà!!!

  4. conunt oliver…tu lavori x la redazione di questo sito o mi sbaglio ..a volte ho visto delle correzzioni di certi commenti con la tua firma….a me piacerebbe sapere tra marino e di natale chi è il più bugiardo…come mi piacerebbe sapere perchè marino ha dato una miriade di versioni sul mancato arrivo di milito….se puoi toglimi questa curiosita….grazie!!

  5. Di Natale ha espreso chiaramente (anche in una intervista al suo forum ufficiale) la sua volontà di chiudere la carriera a Udine. Non penso abbia mentito, ha solo precisato che non c’entrava la moglie ma che intende rispettare il contratto con la società friulana.
    Per quanto rigurda Marino, io penso che sia stato veramente molto vicino a prendere Milito, ma poi “fattori esterni” (il Genoa e le richieste del presidente del Saragozza) fecero muovere “l’amico” Preziosi che si gettò a capofitto sul giocatore fiutando l’affare e già pregustando la plusvalenza per l’anno dopo.
    Le diverse versioni sono, sempre a mio parere, figlie delle diverse situazioni in cui sono state rilasciate le interviste. Credo che Marino misuri sempre le parole secondo la sua utilità.

LASCIA UN COMMENTO