Domizzi: domani sarò in ritiro ma voglio andare via

7
25

«Domani sarò in Austria per aggregarmi alla squadra come ho promesso al direttore Marino. Non è stato possibile trovare in questi giorni la squadra che mi ingaggiasse, quindi, andrò in ritiro e poi si vedrà. Di certo, non ho cambiato il mio progetto. Resto dell’idea di andare via». Maurizio Domizzi ha aspettato invano in questi otto giorni che si potesse definire una delle tante trattative che lo riguardavano. A lui si sono interessate ben cinque società: il Genoa, la Fiorentina, il Torino, la Lazio e la Sampdoria. Nessuna, però, almeno sino a ieri ha accettato di sborsare la cifra richiesta dal Napoli: sei milioni di euro. Domizzi, sùbito il perché del suo desiderio di lasciare Napoli e il Napoli. «Si tratta di una scelta di vita». Ha preso questa decisione per accontentare sua moglie che vuole riavvicinarsi a casa? «Problemi personali. Niente altro da aggiungere». La società dice che lei sta chiedendo di andare via da un anno e mezzo. «Lo scorso campionato, l’ho disputato nel Napoli. Poi, per motivi personali ho ribadito a Marino che non voglio più restare a Napoli». Lei ha un contratto sino al 2011. «Lo so bene. Di questo ringrazio la società per la fiducia accordatami». Ma come si fa a lasciare una società proiettata alla grande verso il futuro? «Il Napoli ha un grande futuro, ma i miei motivi personali sono importanti». Eppure lei ha fatto molto bene. È amato dai tifosi, da Reja, dai compagni. «Non è un problema legato all’allenatore, alla squadra o ai tifosi che mi hanno sempre incitato». Reja ha osservato: Domizzi non deve venire malvolentieri. Lo stimiamo per il suo valore e per il suo spirito di sacrificio. «Reja stima me ed io lui. Non andrò in Austria malvolentieri». Arriverà ribadendo che vuole essere ceduto. «Esatto. Il mercato è appena iniziato, è ancora molto lungo. Sino al 31 agosto troveremo una soluzione». E il rapporto con la società? «Ottimo. Non a caso mi ha permesso di non partire sùbito per il ritiro, pensando come me di poter trovare un acquirente». Acquirenti che, conoscendo la sua voglia di andare via, giocano al ribasso e il Napoli non ci sta. «Non entro in questioni del genere. Sono onorato di sapere che per il mio trasferimento si parla di cifre che vanno dai 5 agli 8 milioni. Sono, invece, stufo di chi vuole entrare nella mia vita e di leggere e di sentire che io, ogni giorno, tifo per una squadra diversa, quella dove dovrei andare».

 

Redazione NapoliSoccer.NET – tratto da il Mattino

 

7 Commenti

  1. Caro Domizzi, io sono un tuo estimatore ed un tuo fan! Però ora cominci veramente a rompere le scatole! A questo punto, visto che nessuna squadra è disposta a spendere dei soldi per prenderti, deciditi a rimanere a Napoli come Dio comanda sennò rischi di farti un bell’annetto in tribuna in stile Dalla Bona e così l’anno prossimo te ne vai a giocare nella Prozzozzosa in serie Z!!

  2. Caro Domizzi,
    per quanto tu possa essere un ottimo giocatore, io ti avrei sbattutto in tribuna dalla metà dello scorso campionato e ti avrei tenuto lì fino al 2011, scadenza contratto.

  3. IO NON SONO DACCORDO PER ME DOMIZZI E’ SEMPRE STATO UN GRAN PROFESSIONISTA E PER QUESTO VA RINGRAZIATO,NON HO MAI PENSATO CHE FOSSE UN GRAN GIOCATORE PERCHE’ NON LO E’ PERO’ HA CARISMA E LA SUA PRESENZA IN CAMPO , A PARTE I GOL , SI E’ SEMPRE SENTITA.DETTO QUESTO NON DOVREBBE ESPORSI COSI’ PERCHE’ AD OGGI E’ ANCORA UN GIOCATORE DEL NAPOLI A TUTTI GLI EFFETTI PER CUI ,DIRE DI VOLER ASSOLUTAMENTE ANDAR VIA, QUANDO C’E’ SEMPRE LA POSSIBILITA’ CHE RIMANGA,POTREBBE ESSERE CONTROPRODUCENTE PER LUI E PER LA SQUADRA ;DEI SUOI PROBLEMI PERSONALI POI NESSUNO DI NOI ENTRA IN MERITO PER CUI NON VANNO NEANCHE COMMENTATI ,ANCHE SE IO STESSO IN PASSATO QUALCOSA HO DETTO A RIGUARDO.
    A MIO MODESTO PARERE PERO’ ,QUANDO SI HA LA FORTUNA DI FARE IL CALCAITORE NELLA VITA ,SAPENDO CHE GIRARE DI CITTA’ IN CITTA’ E’ UNA PREROGATIVA DI TALE MESTIERE ,BISOGNEREBBE FARE DI NECESSITA’ VIRTU’ .

  4. A me sembra assurdo che per un difensore di 28 anni, capace di segnare 8 gol in serie A, protagonista di un ottimo campionato (se si esclude una fase in cui tutta la squadra ha giocato male), per qualche tempo in predicato di essere convocato in nazionale, possa essere valutato solo 5-6 milioni di euro.
    A questa cifra io non le venderei mai, soprattutto se penso che Rinaudo è stato pagato di più e il suo valore è tutto sa scoprire, venendo da una stagione deludente.
    Ho letto che per Castellini (non certo giovanissimo) del Parma, Marino ha proposto 5 milioni più il cartellino di Savini.
    Ma è mai possibile che solo Domizzi debba essere ceduto in saldo?

  5. X Rosario….
    Ma infatti Domizzi NON sarà ceduto in saldo!! Il Napoli vuole 8 milioni e la migliore offerta, fin ora, è arrivata dal Genoa che si è fermata a 5,5 o 6…. Quindi nulla di fatto!!
    Quindi il problema che dici tu per ora non esiste…. poi si vedrà… Magari le società che vogliono acquistarlo stanno aspettando la fine di Agosto con la speranza di avere uno sconto! Ma per ora il problema che dici tu non c’è!!

    P.S. Per quanto riguarda Rinaudo secondo me è stato pagato troppo… speriamo che li valga quei soldi…

  6. CI HAI STANCATO ! MA QUANDO TE NE VAI. TI STAI ATTEGGIANDO TROPPO. PRIMA DEL NAPOLI STAVI A MODENA, ASCOLI E VARIE. PER TE IL NAPOLI E’ UN ONORE. GLI UOMINI PASSANO, LA MAGLIA RESTA.
    VATTENE, VATTENE, VATTENE, QUI NESSUNO TI TRATTIENE

  7. dai domizzi non andartene la prossima stagione la squadra sara un portento e comunque solo e sempre forza napoli !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!ciao a tutti i napoletani e hai calciatori ciao!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

LASCIA UN COMMENTO