Marino: “Napoli-Juventus per noi non è una gara come le altre”

0
23

"Sarà una gara difficile per tutte e due. Il rinnovo del mio contratto? Deciderà De Laurentiis. La riapertura delle curve? Al Coni chiediamo semplicemente giustizia"
Il direttore generale del Napoli Pierpaolo Marino è intervenuto in diretta su Radio Marte, radio ufficiale della SSC Napoli, nel corso di Marte Sport Live: "Napoli-Juventus è stata la prima partita che ho visto allo stadio, ero bambino ed ero in compagnia di mio padre. Ricordo che segnò Montefusco e c’erano 100mila spettatori. Per noi napoletani non è una gara come le altre. Mi auguro che De Laurentiis possa assistere alla partita dopo la sofferta scomparsa della sorella Marina. I giocatori sono molto motivati, sarà una gara dura per entrambe le squadre. Il nostro +2 sulla Juventus non cambia niente, perchè è figlio di una classifica che non esprime ancora i valori esatti. Sono contento – ha detto a Radio Marte – di vedere l’attesa e l’entusiasmo che c’è, ed anche delle nuove generazioni che indossano di nuovo le maglie del Napoli. Il tabellone al San Paolo? E’ un impegno della società, rientra anche nella convenzione e appena ci saranno le condizioni giuste. Il Napoli ha dei limiti nei calci piazzati? Abbiamo Vitale che è un buon tiratore. Non è facile prendere un giocatore più forte di quelli che abbiamo, non possiamo sostituire un giocatore come Hamsik er esempio con un altro solo perchè sa tirare meglio i calci piazzati. Savini e Amodio? Il primo per sua volontà è stato messo da parte in attesa di andare via a gennaio. Possiamo dire che non rientra più nei progetti del Napoli. Amodio è invece un investimento che abbiamo fatto. Ha rifiutato delle offerte, a gennaio gli troveremo una sistemazione, ma è possibile che in futuro possa trovare spazio nel Napoli. Curve chiuse? Noi abbiamo chiesto solo che sia fatta giustizia. E’ ingiusto pagare a causa di persone esterne. All’Olimpico non è successo nulla, i petardi ci sono stati anche nel derby di Milano. E’ stata tutta una bolla mediatica, La magistratura di Napoli, infatti, sta indagando perchè ha capito che non è successo niente di quello che si è raccontato. Coppa italia? E’ presto per parlare della gara con la Salernitana. Mio rinnovo contrattuale? Deve parlarne il presidente De Laurentiis. Per quanto mi riguarda io mi tappo le orecchie di fronte alle continue sirene che mi arrivano. Lavezzi e l’offerta del Chelsea anticipata del Daily Mirror? Dico al Chelsea di non inviare offerte, sarebbe inutile, non lo vendiamo. Un ritorno sul mercato a gennaio? Al momento non è previsto, osserviamo giocatori ma solo a dicembre vedremo se sarà il caso di intervenire". Infine sui tifosi: "Sono straordinari e sono molto felice che anche le nuove generazioni si stanno appassionando: sta nascendo un pubblico più maturo, che cresce e che insegnerà al resto d’Italia come tifare".
Redazione NapoliSoccer.NET

LEAVE A REPLY