Sormani Jr: “Napoli sempre nel cuore. Giocheremo come Mazzarri”

0
81

Lo manda papà, ma fino a un certo punto. Adolfo «Dodo» Sormani, figlio di Angelo Benedicto, è il nuovo allenatore della Primavera del Napoli (panchina che fu anche del padre) e avrà anche il ruolo, già occupato alla Juve, di responsabile dei tecnici del vivaio. «È la mia prima esperienza sulla panchina di una Primavera — afferma Sormani junior — e sono entusiasta che questa possibilità sia arrivata proprio nel Napoli. A questa città sono legatissimo, ci ho vissuto sino ai 17 anni e mi è rimasta nel cuore». Così tanto da declinare addirittura la proposta di Arrigo Sacchi nei quadri federali del settore giovanile: «Un'offerta che mi ha lusingato, ma il Napoli per me è qualcosa di unico». L'entusiasmo che traspare dalle sue parole è quello che metterà in campo a partire da fine mese, quando dopo le visite mediche, la sua squadra inizierà a sudare sui campi del centro sportivo di Castelvolturno: «Il gruppo sarà composto da atleti nati nel '93 e nel '94 — continua Sormani —. Obiettivi? Non mi pongo limiti». Di sicuro, già riportare la Primavera ai playoff dopo tre anni di assenza sarebbe un ottimo risultato. «Ma ancor più importante è la crescita del settore. Abbiamo già una ottima base, in questi anni si è svolto un grande lavoro soprattutto visto che si è dovuti ripartire da zero. Merito a chi ha operato benissimo sin qui, io cercherò adesso di portare la mia mentalità». Simile, per certi versi, a quella di Mazzarri: «Il modulo della Primavera sarà lo stesso della prima squadra, così da rendere i ragazzi già pronti ad un eventuale grande salto».

Redazione NapoliSoccer.Net – fonte: gasport

Condividi
Articolo precedenteCavani è in finale e dall’Argentina “chiama” Napoli
Prossimo articoloDumitru torna a casa, Empoli chiama e Napoli lo aspetta
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here