Marino: “Il Napoli vuol tenersi Hamsik come il Milan vuol tenersi Kaka’”

2
78

A gennaio avevo preso Babović, il Nantes ce lo ha soffiato.
Il direttore del Napoli Pierpaolo Marino, collegato in diretta dall’Austria, nel corso della trasmissione Speciale Calciomercato su SkySport ha dichiarato: "Hamsik? Come il Milan si vuol tenere il suo Kaka’, De Laurentiis vuol tenersi Hamsik, con le debite proporzioni. Credo che De Laurentiis sia in grado di fare quello che al Milan fanno Galliani e Berlusconi, naturalmente parlando di Napoli".
In merito alle dichiarazioni polemiche rilasciate da Emanuele Calaiò appena passato al Siena il direttore ha risposto: "Intanto mi preoccupa che appena uscito da Napoli il caro Emanuele parli in terza persona, però devo dire che il calcio è bello da tutti i punti di vista. Reja che probabilmente è meno polemico di Emanuele potrebbe dire qualcosa anche lui e magari non la dice. Noi che siamo i dirigenti assistiamo a questa querelle e ci dispiace. La verità è sempre al 50% da una parte e 50% dall’altra parte. Poi dobbiamo anche dire che Emanule le occasioni che ha avuto, forse un pò per il carattere, un pò per sfortuna, non le ha sfruttate al meglio ed è giusto che ora abbia l’opportunità di dimostrare a Siena il suo valore e che Reja guidi il Napoli perchè l’ha meritato".
Stuzzicato sulle voci di calcio mercato Marino ha risposto alle domande dello studio: "Il voto al mercato del Napoli? Mi appello alla clemenza della vostra giuria. Non so se ci saranno altri colpi, è come un film in cui quando si entra in sala si vuol vedere subito il finale ma mancano ancora due mesi e vale la pena vedere il film dall’inizio alla fine. Ci sono tante ipotesi che reputo al 50% vere e al 50% non possibili. Juan Manuel Díaz? Lo avevamo trattato 3 anni fa quando eravamo in C e onestamente non è una trattativa attuale. Non voglio assolutamente criticare chi ha detto questo nome, ci può stare, anche perchè dall’Argentina si vuol fare marketing sul Napoli ma non è un giocatore nell’ottica del Napoli. Gobbi della Fiorentina è incedibile".
Sul legame tra il Napoli e gli argentini Pierpaolo Marino ha raccontato "Ho avuto la fortuna di stare tanto al Napoli e di andare anche in Argentina, e quando mi muovevo in Argentina, Buonos Aires per me era una grande Napoli e non ci sono due città che si somigliano così tanto come Napoli e Buonos Aires. La gente ha il dna dei meridionali che sono sbarcati tanti anni fa in Argentina. Lavezzi può migliorare tanto da far dire che Tevez somigli a Lavezzi. Sergio Aguero al Napoli sarebbe una bellissima storia, mi complimento per chi l’ha pensata e sceneggiata. Noi però dobbiamo parlare di realtà e non di sogni".
Il direttore prima di congedarsi dalla trasmissione ha fatto una rivelazione importante: "Non sottovalutate il Nantes sul mercato. E’ una squadra che fa 40 mila spettatori a partita. A gennaio io avevo preso Stefan Babović, un ragazzo dell’87, dall’OFK Belgrado della nazionale Under 21 e mentre stava prendendo l’aereo per Napoli ha deviato per Nantes che gli ha dato il doppio che gli avrei dato per giocare con il Napoli".
Venerdì prossimo il Napoli giocherà un’amichevole con l’Hajduk Spalato: "Nell’amichevole con l’Hajduk contiamo di simulare un pò la partita che faremo in Intertoto ma sono solo esperimenti visto che siamo a pochi giorni dall’inizio della preparazione".
Redazione NapoliSoccer.NET



2 Commenti

  1. Mi dispiace ma Marino stavolta ha torto in questo caso ha ragione Calaiò, Reja non ha mai avuto fiducia in lui e se si possono chiamare occasioni cinque minuti a partita allora non hanno capito proprio niente di Calaiò ne lui ne Reja visto che Calaiò giocando dal primo minuto ci ha portati dalla C alla A con i suoi gol.

  2. Però Marino una frecciatina l’ha lanciata quando dice: “Reja che probabilmente è meno polemico di Emanuele potrebbe dire qualcosa anche lui e magari non la dice.” A questo punto anche io, che sono un estimatore di Calaiò, penso che forse noi tutta la verità nemmeno la sappiamo!!
    Reja avrà sbagliato ma forse Emanuele, anche se pure involontariamente, forse ci avrà messo del suo per starsene in panchina… Non possiamo saperlo!
    Speriamo che nel prossimo campionato si sblocchi e che ritorni da noi rigenerato e più forte di prima. In fondo se hanno sfondato Gilardino e Borriello non vedo perchè non possa riuscirci Calaiò che ha dimostrato di avere le qualità per fare bene!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here