Calendari, arsenico e vecchi merletti

0
68

 

Sarà l’ennesima estate di veleni e carte bollate? Probabilmente si. Ancora una volta i calendari dei diversi campionati potrebbero essere scritti dalla giustizia sportiva più che dai risultati di gioco.

In serie A (considerando le squadre che hanno partecipato all’ultimo campionato), Atalanta e Livorno rischiano più di tutte, accusate di Illecito sportivo per aver determinato i risultati degli scontri diretti, con la stessa accusa sono stati deferiti Balleri e Bellini  e per omessa denuncia i fratelli Filippini e Grandoni. L’Empoli attende gli sviluppi sperando in un ripescaggio.

In serie B il Messina ha problemi economici, Franza però è solito tirare la colomba dal cilindro e potrebbe farcela ad iscrivere la squadra subendo, forse, solo una penalizzazione.  

Lo Spezia, retrocesso sul campo in Prima Divisione (il nuovo nome della C1) ha difficoltà economiche che, al momento sembrano di difficile soluzione, si parla di una fondazione ma i tempi stringono.
L’Avellino afferma di aver risolto i problemi economici e si dichiara pronto a subentrare al Messina se i siciliani non dovessero riuscire ad iscriversi.

Discorso molto più complesso per la Seconda Divisione (ex C2) dove molte società non hanno ancora completato l’iter propedeutico all’iscrizione al campionato.

 

Redazione Napolisoccer.net

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here