L’avv. Grassani sul caso Trotta: “Il Napoli vuole tutela”

0
21

“Il saccheggio dei club inglesi deve finire: siamo ancora in tempo per agire e difendere gli sforzi del club”
“La vicenda Mannini? A fine mese il quadro sarà chiaro”

L’avvocato del Napoli, Mattia Grassani, intervenendo a Radio Goal, sulle frequenze di Kiss Kiss Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni: “Nessun provvedimento formale è stato adottato dalla Figc o dalla Uefa per lo scioglimento del rapporto nel caso-Trotta. Il Napoli chiede solo che siano tutelati gli sforzi e gli investimenti che il club ha programmato in questi anni. Certo è che non si può assistere al saccheggio che si subisce soprattutto da squadre inglesi. In questo momento stiamo vivendo una fase in cui i tempi consentono ancora margini di tutela. Il cambio di Nazione di un minore di sedici anni è consentito solo qualora si trasferisse l’intero nucleo familiare, ma questo trasferimento deve avvenire solo per motivi che siano indipendenti da quelli sportivi. La collocazione lavorativa è un motivo di apparente finalità, le ragioni lavorative dei genitori sono state assunte per provare a giustificare l’unico scopo di questo trasferimento.
Il caso-Mannini? La contestazione che la Wada muove a Daniele è pretestuosa e dimostra accanimento, certo punire con una sanzione un lavoratore che risponde ad una convocazione del proprio datore di lavoro convocato in una riunione è inconcepibile. Mannini ha obbedito ed ottemperato ad una convocazione del suo presidente. Questi sono doveri del lavoratore dipendente, l’ordine dallo spogliatoio era di restare riunito, ecco spiegato il ritardo di 30 minuti. La decisione? C’è stato un ulteriore slittamento, perché alcuni documenti della Wada non erano tradotti in inglese (la lingua originale del procedimento, ndr), entro la fine del mese avremo il quadro più chiaro. Senza esser pessimisti, siamo realisti, crediamo che la squalifica non sia superiore a quella già scontata da giocatore”.
Redazione NapoliSoccer.NET

LASCIA UN COMMENTO