Hamsik: più dubbi che certezze.

12
19

Il 24enne slovacco centrocampista del Napoli, da quando è entrato a far parte della schiera di giocatori seguiti dal procuratore nativo di Nocera Inferiore Mino Raiola, si lascia andare a dichiarazioni sempre più ambigue e allarmanti. Raggiunto in Sardegna dai microfoni di Sky Sport 24 si è detto contento di essere a Napoli, ma che se dovesse arrivare un'offerta allettante di un grande club ci penserebbe. Siamo alle solite! Le voci di una possibile trattativa di mercato con il Milan si susseguono e Hamsik con le sue ultime continue affermazioni non fa altro che alimentarle. Le parole dell'amministratore delegato rossonero Adriano Galliani, che smentisce categoricamente il passaggio del gioiello del Napoli tra le file rossonere, sono solo frutto di una strategia di mercato. Il Milan l'anno scorso continuava a smentire l'arrivo di Ibrahimovic per poi puntualmente sferrare il colpo decisivo.

Antonio Catapano Napolisoccer.NET

12 COMMENTS

  1. Antonio Catapano…evidentemete non hai altro da scrivere in questo periodo, ma seconto voi e mi rivolgo allaa gente che vuole e che puo’ capire, il milan spende 50 mln per hamsik?
    Aurelio ha dimostrato che non vende gioielli a 20 o 30 mln
    non date ascolto a queste voci sono solo destabilizzanti e pericolose. Hamsik sta cercando di ottenere un ritocco di ingaggio suggerito da quel tamarro pescecane di Raiola.

  2. Raiola, verme di un procuratore; uomo meschino dedito solo ed esclusivamente alla logica del mercato, noncurante dell’amore che noi proviamo per Marek. Da quando Hamsik e’ entrato a far parte della sua scuderia, rilascia dichiarazioni ambigue e premonitrici di un suo addio.
    RAIOLA SE TI BECCASSI PER STRADA TI FICCHEREI GLI EURO DI CARTA NELLA BOCCA: INGORDO DI UN PROCURATORE

  3. le strategie del napoli non mi convincono e non credo per niente ai progetti di de laurentis, ma dopo aver visto hamsik in televisione credo che il napoli si deve organizzare bene per sostituire hamsik. nel calcio non possono esistere comportamenti corretti, non si deve dimenticare che si tratta di giovani bulli che tirando quattro calci ad un pallone diventano ricchi e presentuosi oltre che arroganti, cosa c’era di male se a fine stagione comunicava alla società la voglia, del tutto legittima, di andare via invece di comportarsi in questo modo, poco da fare il calcio e figlio di questo mondo e di questa presunta civiltà. spero che la società si attrezzi per rimpiazzare questo calciatore visto che si tratta di ruolo particolare negli schemi di mazzarri. mi auguro invece che venga ceduto all’estero, nel city ad esempio, non perchè si rinforza il milan, non credo che il napoli pensi a queste cose, ma almeno monetizzi nel miglior modo possibile la cessione. i rossoneri non hanno i soldiche de laurentis spera di avere, nell’affare di sicuro vogliono piazzare i loro esuberi tra tutti cassano, sai le risate cassano de laurentis miscela atomica, per cui se danno ci deve essere almeno risparmiamo la beffa

  4. Sono d’accordo con arcaluc.
    Il calcio è in mano a faccendieri meschini e senza scrupoli come il ciccione di Angri. Le regole lo consentono, in quanto c’è la possibilità da parte del mandante (giocatore) di affidarsi ad uno o più procuratori. Il problema che sono state penalizzate le possibilità di contrattazione delle Società con i propri dipendenti (se così li possiamo ancora definire i giocatori!).
    Quindi è sufficente, da parte di un professionista (!???) dire che vuole andare in un’altra squadra ed è tutto fatto!
    Ecco come razzolano e sguazzano i vari Raiola, Lamberti: grazie a Campana (assocalciatori), il potere contrattuale è tutto del calciatore. Bisognerebbe riscrivere le regole e far dare una regolata all’Aassocalciatori, non è possibile che si paghino contratti “mostruosi” a calciatori come Kaka (10 milioni netti), etc.; così il fair-play finanziario sarà solo un’utopia valida a giustificare presidenti furbi come il nostro a non investire in proporzione a quanto guadagna. Intanto noi tifosi continuiamo ad ingrassare sta gente!

LEAVE A REPLY