De Laurentiis: “Criscito? Non mi sono mai illuso. Donadel è un giocatore azzurro”

21
14

delaurentiis08 Il Presidente del Napoli Aurelio De Laurentiis ha parlato ai microfoni di Marte Sport Live di mercato e non solo.
Si comincia da Criscito: "A lui non ci ho mai creduto, difficilmente i napoletani accettavano di giocare in serie C e in serie B con il Napoli, quando li cercavo. Mi sono disaffezionato, poi ho capito – ma è una mia ipotesi personalissima – che chi è andato fuori da Napoli, non ha voglia di tornarci. Forse ha paura della pressione della piazza, tanto è vero che ho pensato di non volere più napoletani. Mi tengo Cannavaro che fa parte della mia famiglia e considero come un figlio e poi spero voglia restare anche quando non giocherà più. Criscito era nato assieme a Preziosi. Ai miei piaceva e piace moltissimo. Sono sempre stato scettico, se lui è attratto dall'Inter o da un Leonardo che vuole portarselo al Psg, non c'è lotta. E' un nazionale, ci avevo fatto la bocca, è un giovane e a me piacciono i giovani. Quando vedo che qualche giovane ha la possibilità di inserire una sua strada o un suo percorso, non lo posso ostacolare. Gli posso soltanto dire che Napoli è straordinaria. Ma lui è napoletano e quindi lo sa bene. Evidentemente certe cose passano in secondo ordine quando arrivano squadre che sembrano un traguardo finale. Speriamo che il Napoli tra dieci anni sia come il Barcellona di oggi. Per fare le trattative bisogna essere in due, in questo caso siamo quattro: io, Preziosi (e tra noi c'è l'accordo), poi c'è il calciatore e il suo procuratore che non sempre possono avere la stessa idea. Comunque dobbiamo rispettare le posizioni altrui. I soldi non possono essere sempre il motore di tutto. Non ho mai incontrato Criscito, se potessi parlare con le persone direttamente, magari il procuratore ha degli interessi con l'Inter e con il Psg. Le cose non sono sempre così matematiche. Ci sono dei reparti in cui ci sono delle priorità, in attacco non si può risparmiare. In difesa, è diverso. Mi ero preoccupato delle condizioni di Campagnaro, ho fatto vedere ad uno specialista dell'anca le immagini che mi sono arrivate dall'Argentina e lui mi ha rassicurato. In quella zona, ci può giocare anche Campagnaro. Se devo prendere un giocatore in quel ruolo, le alternative non mancano. Magari in Argentina, in Uruguay o in Cile, quindi non disperiamo". Si parla di Rosati e Dzemaili che sono giocatori del Napoli: "Se lo dicono i dirigenti di Lecce e Parma". Capitolo Inler: "Stiamo verificando se vogliono fare quest'incontro. Oggi pomeriggio lo verifica, se nel fine settimana o nella prossima, ci vedremo". Capitolo Palacios: "C'era un problema di un infortunio al ginocchio e abbiamo rallentato". Capitolo Vidal: "Siamo sul pezzo e vi faremo sapere". Capitolo Donadel: "Possiamo considerarlo un giocatore del Napoli". Capitolo Acquafresca: "Può essere il vice Cavani? E' un buon giocatore, non c'è dubbio, però credo che dobbiamo cercare qualcuno che possa crescere come è già successo con Hamsik, Lavezzi e Cavani. Dobbiamo pensare a qualcuno di più innovativo". Capitolo abbonamenti: "I tifosi non vogliono che cancelli la campagna abbonamenti? Finalmente si sono svegliati. Molti mi dicono che ci sono dei vantaggi, allora devono costare di più. Quota 35mila? La Tessera del Tifoso ha creato dei problemi. Vedremo che succederà, come sarà il Napoli del prossimo anno". Capitolo stadio: "Al Comune sono stati straordinari e si sono messi a disposizione, ci muoveremo con grande velocità e nel mese di luglio dovremmo fare i lavori di adeguamento chiesti dall'Uefa".

Giuseppe Chianese – NapoliSoccer.NET

21 COMMENTS

  1. altro acquisto sfumato per colpa del Dela che non vuole pagare nessno e non vuole dare i diritti d’immagine. Donadel,Santana e Dzemaili dovevano essere i ricambi mentre inler e criscito erano i primi due grandi colpi , alla fine non soo venuti nessuno dei due, Dela vergognati, i soldi li hai è che non vuoi spenderli, solo con i biglietti fai un sacco di soldi, perchè noi tifosi riempiamo sempre lo stadio e tu non fai un acquisto degno di questa champions e di questo Napoli che deve tornare a lottare per lo scudetto ogni anno, non penso che un centrocampo Dzemaili-Donadel sia un centrocampo da champions.

  2. secondo me e’ una tattica.. infatti spero che alla fine criscito verra’!
    ma se il giocatore si e’ fatto idee da fenomeno per un paio di partite in nazionale allora vada pure all’inter… qui serve gente motivata! come fenomeno gia’ ci basta la munnezza!

  3. dimenticavo… Dela i napoletani vogliono venire ma se tu nn li paghi è normale che non vengono. Dela è molto bravo a girare le cose a modo suo fecendolo sembrare il bravo, proprio come ha fatto con quagliarella che è tornato a napoli ed era stato venduto per 21 mln(non ricordo a che squadra) e alla fine quando è arrivata l’offerta della juve è andato là perchè aveva capito che qui non era più gradito. Dela non puoi cambiare il mondo, il calcio è così e per crescere devi spendere, se non ti sta bene questo vai a fare i film che forse è quello il tuo mondo.

  4. Il presidente e il suo ds Bigon quando imperanno che prima di parlare con una società per un calciatore devono chiedere al diretto interessato se vuole essere acquistato e quanto pretende. Le brutte figure con Criscito e soprattutto con Inler sono cose vergognose che una società grande come il Napoli non deve più commettere. Inoltr le trattative del Napoli sono di una lungaggine unica e questo a tutto discapito della conclusione dei contratti. Un discorso a parte lo merita il “napoletano” Criscito che prima si dichiara totalmente disponibile al trasferimento poi vedendo l’interesse dell’Inter (con un maggiore ingaggio) spara attraverso i suoi procuratori un prezzo assolutamnete non alla portata del napoli. GRANDI QUESTI CALCIATORI CHE AMANO IL NAPOLI!

  5. I calciatori di primissima fascia e criscito se non l ho e gia, lo diventera’, vogliono i bruscolini! la loro carriera finisce a 35 anni e io forse farei lo stesso! il discorso della maglia, a citta’ a pizza o mare e pulcinella nessuno lo fa carissimo presidente a questi livelli per portare calciatori validi in squadra devi cacciare i soldini! Il Napoli sta diventando una grande, comincia a ragionare come una grande che vuole vincere veramente fai qualche colpaccio buono!

  6. l’avevo detto io ,non viene nemmeno criscito,il napoli è una società di puzzati di fame ,si và diffodendo ancora di più l’idea,a napoli vengono solo gli scarti degli altri e i mortidifame.
    i giocatori li fai scappare appena sentono il napoli, è mortificante per la città,questa situazione come la munnezza, per favore smettila con questo comportamento assurdo oppure vattene, fai schifo come presidente, sei solo un avido inconcludente.
    grazie dela un presidente come te non ce l’abbiamo mai avuto,uno come te che ci sta facendo fare Figure di Escrementi enormi non ce lo abbiamo mai avuto,viva ferlaino era cchiù omm e te!

  7. Dela hai fatto bene, il progetto napoli è stato portato avanti fino ad ora con inteligenza, evitando spese folli che avrebbero potuto rovinare il bilancio di fine anno, questa è l’unica società italiana che ogni anno finisce con un bilancio in verde, e non al verde come altre società tanto rinomate che per vincere comprano tutti e tutto rimettendoci i propri soldi e facendo aumenti di capitale periodici per sostenere la società che altrimenti fallirebbe. Il presidente del Napoli è molto inteligente e scaltro, fa crescere la squadra di un livello all’anno puntando sui giovani di prospettiva e anche su qualche giocatore già affermato. Ricordatevi che quest’anno siamo arrivati al 3 posto in champions diretta, società come la fiorentina che sono che qualche anno fa stavano molto meglio di noi sono riusciti ad arrivare al 4 posto. Forza Napoli, Grande De Laurentis.

  8. Grande Criscito mandava messaggi d’amore al napoli ma poi entra in gioco l’Inter che offre più soldi allora il “napoletano” Criscito cancella il suo amore per il Napoli e vedrete che a breve dichiarerà, come fece l’altro “napoletano” Quagliarella, amore per i colori neroazzurri. Al di là degli errori del Napoli dovuti ad una lentezza nel concludere che non si vede nemmeno in squadre delle serie minori, il signor Criscito al pari di Quagliarella hanno dimostrato che l’attaccamento alle origini conta ben poco l’unica cosa che a loro interessa sono solo ed esclusivamente i soldi. gente così a napoli non ne abbiamo assolutamente bisogno, ha ragione il presidente un cavani che napoletano non è ha dimostrato come si può essere attaccati ad una maglia: IMPARA CRISCITO!

  9. sono d’accordo con il pocho 22 su tutto in più dico al presidente come i tifosi hanno ringraziato per quello che hai fatto fino ad ora domani gli stessi tifosi ti condaneranno per la tua tirchieria . farai la fine di masaniello stanne certo!!!

  10. per Salsero
    Criscito non è una ****, la **** è il presidente, Criscito perchè è napoletano deve venire e prendere più poco di quello che prende adesso e senza diritti d’immagine. Io penso che tutti i napoletani vorrebbero giocare nel napoli ma logicamente devono essere pagati, i contratti in bianco magari possono firmarli a fine carriera e non a 24 anni. Per essere una grande squadra gli stipendi devono essere alti, e i diritti d’immagine devono essere ceduti ai giocatori, Fa bene Criscito ad andare all’inter, di sicuro farà più carriera lì che qua con un presidente pessimo e che non paga.

  11. Ora spiego il mio ragionamento.
    DeLa contava di vendere Hamsik, con il ricavato pensava di comprare Vidal (12) e Criscito (6) Lamela (12) totale 30. Poi, Hamsik a quel prezzo il Milan, non lo prende e Campagnaro non si è fatto male. Dunque Criscito non serve e lo spu…na. Vidal non ci pensa alle condizione del nostro di venire e Lamela se ci resta Hamsik è inutile.
    Questo, ragazzi, non programma un bel nulla. Fà solo affari!

  12. grande dela!!!non ti smentisci mai!!!turchio nell’anima!!!acquistato donadel e prossimo acquisto dzemaili!!!non si può invocare solo l’attaccamento alla maglia per convincere un giocatore a venire!!!in questo modo il giocattolo presto si romperà perchè i campioni che abbiamo prima o poi chiederanno di andarsene e noi staremo sempre a pensare a un progetto che rimarrà tale!!!speriamo bene!!!per adesso non mi piace!!!

  13. x rocchi… guarda che per correttezz devi parlare prima con la società che detiene il cartellino e poi sondi la volontà del calciatore.
    x pocho22 non so se hai l’età per rircordarti la gestione di Ferlino, lui spendeva, abbiamo vinto due scudetti e una coppa uefa è vero, ma poi c’è stato l’inferno tra una squallida serie b fino all’umiliazione del fallimento. Non serve spendere soldi a cazzo, serve invece investire nei giovani… magari spendere soldi creando nuove strutture dove farli crescere bene… guarda il barcellona! Il presidente è un ottimo gestore, uno che punta in grande a lungo termine e non a fare una grande squadra per cinque anni per poi fallire coperto dai debiti. D’altra parte quale squadra è cresciuta più di noi…la Juve che di soldi ne ha spesi più di noi?

LEAVE A REPLY