Ruiz: “Il Napoli è una religione, per i tifosi Maradona è un Dio, Lavezzi è il suo erede”

2
119

ruiz-12-02-2011E' a Napoli da poco più di 6 mesi ed è ancora molto giovane, ma di certo Victor Ruiz ha già capito cosa significa giocare nel Napoli e cosa è "l'essere Napoletano". Rispondendo ad alcune domande, durante un'intervista al quotidiano spagnolo "Marca" il difensore azzurro ha svelato il suo rapporto con il pubblico, e chi conosce Napoli non può rimanere sorpreso dalle sue affermazioni. "Il Napoli è una religione, Maradona è considerato un Dio dai tifosi perchè gli ha portato scudetti e coppe e Lavezzi è il suo erede". Continuando lo spagnolo ha raccontato il suo impatto con la città e con i tifosi "Napoli è una città particolare, i tifosi sono pazzeschi ed il loro calore è incontenibile. La gente è incredibile, io non avevo mai avuto esperienze simili, quando giochiamo in trasferta ci sono sempre 10-15mila tifosi che ci seguono. Mi avevano detto che Napoli ed i napoletani erano così ma quello che vedo è sicuramente più di quanto mi aspettavo". Ruiz racconta anche di avere un ottimo rapporto con i compagni e di essersi inserito a meraviglia "Abbiamo disputato un ottimo campionato ed abbiamo centrato la qualificazione alla Champions League, un traguardo importante per tutti. Mi trovo benissimo con i compagni e da loro ho imparato tantissimo". E per finire non poteva mancare l'apprezzamento al cibo partenopeo: "A Napoli si mangia benissimo, tutto è così buono".
 

Redazione Napolisoccer.NET (Fonte: Marca)

Condividi
Articolo precedenteZaccardo (Parma): “Io al Napoli? Non so nulla, ma non direi di no”
Prossimo articoloPastorello (proc.): “Dossena non si muove. Con Bigon sondaggio per Mariga”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


2 Commenti

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here