Gazzetta: Inler, battuta d’arresto per diritti d’immagine

14
26

Battuta d'arresto nella trattativa tra Inler e il Napoli. Il centrocampista dell'Udinese non vuole rinunciare a un contratto pubblicitario come testimonial in Svizzera della Nike, mentre per il club partenopeo quella dei diritti d'immagine che vanno alla società è una regola ferrea. Dell'intoppo potrebbe approfittare la Juve, che da tempo corteggia il giocatore.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Gazzetta.it
(foto tratta da internet)

14 Commenti

  1. Ma non si potrebbe girargli i soldi che prende dalla Nike e farsi cedere i diritti, reintroitandoli così in un secondo momento ? In questo modo si aumenterebbe l’ingaggio così bruciando la concorrenza juventina e nel contempo si potrebbe negoziare sui diritti anche in futuro, e il Napoli potrebbe guadagnarci di più !

  2. inler mi ha stancato, è dall’anno scorso che dicono che è nostro. Doveva venire a giugno della scorsa stagione e si è rimandato a gennaio, da gennaio si è rimandata l’operazione a questo mercato estivo, inler prima ti volevo fortemente ma ora non più, si vede che non vuoi venire a napoli e a noi giocatori che vengono svogliati non servono. è vero il napoli per prendere campioni deve aumentare soprattutto gli stipendi, ma questa storia inler va avanti da troppo tempo, poteva dire semplicemete che a napoli non voleva venire, come ha fatto vidal dicendo che vuole il Bayern Monaco. Spero che con i 18 milioni che si dovevano spendere per inler prendiamo un grande centrocampista e non dzemaili che sembra molto vicino. Donandel e Dzemaili per me sono solo due buoni panchinari, per la champions serve molto meglio.

  3. caro inler che te ne frega dei diritti d’immaggine…..pensa che immaggini porterai in svizzera se verrai a vivere nella munnezza di napoli….. ragà qui nessuno vuole venire e che c’è vuole scappare

  4. non si chiude per i diritti d’immagine e non per la Juve, che non ha niente da mettere sul piatto. Altrimenti già la Juve ce lo avrebbe fregato, perchè comunque ha agito scorrettamente e poco se ne importava del resto. Speriamo che trovano l’accordo, perchè se vai a stringere di centrocampisti come lui ce n’era solo un atro Vidal.Già Palombo, che sarebbe un ottimo investimento è un altro tipo di centrocampista. Tutti gli altri Dzemaili, Donadel non ci servono, perchè i vari Gargano, Maiello, Yebda sono già più forti di questi. Ragazzi, non ne facciamo una questione di orgoglio, per il gioco di Mazzarri, Inler ci serve e come. Insieme a Palombo, che è cresciuto con Mazzarri sarebbe un centrocampo da favola

  5. hai ragione ernesto,stamm chin e munnezz,qui nessuno vuole venire!
    de magistris prometteva anche lui i miracoli ,la munnezza con lui ci sommergerà ancora di più.
    lo disse berlu che i napoletani piangeranno per questa scelta e già si sta avverando..

  6. De Laurentiis ha rotto! Altro che Inler. Io comprendo il tetto ingaggi ma un giocatore perche’ dovrebbe rinunciare a 600000 € ed in piu’ un contratto di sponsorizzazione per venire in una squadra che a detta del suo presidente rischia di uscire subito dalla Champion e non tornarci piu’? Io credo che DeLa tema faremo la fine della Fiorentina, se non della Samp, ed allora perche’ investire?
    Se la societa’ vuole mantenere i diritti di immagine vuol significare che vuole sfruttare a suo vantaggio gli eventuali successi dei suoi calciatori. E’ leggittimo, ma allora dovrebbe garantire un rimborso al calciatore sotto forma di aumento di ingaggio. Non ci vuole molto a capire che DeLa vuole ricavare solo lui dal merchandising e non vuole dividere la torta. A queste condizioni arrivano e rimangono solo giocatori di livello inferiore, e’ inevitabile!
    Dire che Inler, che non ha esultato 4 mesi fa, e’ solo un mercenario e’ voler fare finta di non capire che DeLa sia quello che vuole la torta tutta per se. Vidal non e’ fesso e si e’ tirato fuori; 2 mil + gestione diritti e veniva anche lui. Ma vista l’aria che tira ha chiesto 3 che nessuno gli dara’…

  7. Ragazzi il signor inler stà facendo troppo il superuomo si crede chissà chi non ha capito forse che non’è nessuno xkè ci sono centrocampisti pure più forti di lui quindi x me può rimanere anche ad udine

  8. gaspare sono perfettamente daccordo ,siamo in 2 ad aspettare che qualcuno ci spieghi una volta x tutte cos’ha di buono questa politica dei diritti d’immagine..a questo punto la cantera di cui tanto si parla a napoli,la si vuol fare solo con l’intento che quei ragazzi al massimo possono fare solo i testimonial x le bancarelle del mercatino di fuorigrotta….cosi i problemi dei diritti d’immagine non esistono più……

  9. Sta avvenendo quello che era facile prevedere. Nella fascia superiore in cui vorremmo posizionarci, ci sono giocatori che ricavano dai diritti di immagine introiti maggiori dell’ingaggio.
    Come si può pensare che ci rinuncino.
    Il Barcellona, che il nostro presidente cita sempre come esempio da seguire, divide con i propri giocatori i diritti di immagine al 50%.
    E come il Barcellone tutte le big d’Europa fanno lo stesso.
    Con la sua politica, De Laurentis di fatto si relega alla fascia più bassa sia in Italia che ancora di più in Europa.

LASCIA UN COMMENTO