De Laurentiis: “Mi considero un cavaliere al servizio del Napoli”

0
22

delaurentiis08

Il presidente del Napoli, Aurelio De Laurentiis, intervenendo ai microfoni di Radio Marte, ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: "Sono orgoglioso dei ragazzi delle giovanili, vincere la finale sarebbe importante e sono soddisfatto per tutto ciò che hanno saputo fare. E' nei nostri intenti profondere energie per creare un vivaio florido che possa dare al Napoli una struttura solida di giocatori allevati all'interno della Società, proprio come ha fatto negli ultimi anni il Barcellona. Vogliamo seguire quel modello e creeremo un network di migliaia di giocatori da monitorare nel mondo. Stiamo inserendo e pensando a nuove figure che possano operare nella nostra 'cantera' ed stiamo alimentando una fitta rete di osservatori che possano seguire non solo i giovani talenti del calcio nostrano ma anche internazionale. Crediamo molto nei giovani ed il lavoro svolto in questi primi 7 anni sta dando i suoi frutti. Lamela? Non è ancora matura – scherza il presidente -. A dire la verità volevo capire se potevamo prenderlo ma non subito. Il San Paolo? Purtroppo lo stadio ha una struttura antica ed ha bisogno di una manutenzione straordinaria. Io ho già in mente un progetto preciso, nella mia testa c'è un programma chiaro e sono pronto a mettermi a disposizione e collaborare con le istituzioni. Il sindaco ha dato totale apertura ed è stato eccezionale nell'aprire un tavolo per discutere tutte le esigenze e i punti critici da risanare allo stadio. Io sono un ottimista per natura ed anche se so che abbiamo poco tempo a disposizione, sono certo che riusciremo ad approntare un San Paolo all'altezza degli stadi europei. Bigon è tornato adesso da una breve e salutare vacanza. Operiamo e continueremo a farlo in maniera costante e intensa. Dico a tutti di stare sereni. Il calciomercato chiude il 31 agosto. Noi lavoriamo a fari spenti, a testa bassa, in maniera umile e con grande dedizione per la causa azzurra. Io mi considero un cavaliere al servizio del Napoli, mi sono imposto un ruolo di paladino affinchè questa Società non abbia più problemi economici, non rischi più di scomparire dal grande calcio e prosegua nella sua crescita. Diritti TV? La Lega – continua De Laurentiis – deve garantire varie prospettive perchè se un domani Mediaset decide di chiudere i rubinetti bisogna avere pronta un'alternativa. Dobbiamo prendere coscienza di noi piuttosto che farci la guerra per un osso. Il calcio italiano deve rigenerarsi ma siamo indietro e le regole sono state fatte a tavolino da gente che non capisce nulla, io in Lega l'ho detto, i club sono diventati società per azioni – spiega il presidente – e bisogna avere il coraggio di modificare leggi vecchie di 30 anni".

Redazione Napolisoccer.NET

Condividi
Articolo precedenteA novembre amichevole Italia-Uruguay
Prossimo articoloFerrari (ag. Fifa): “N’Diaye? E’ un ottimo calciatore ed il Napoli lo ha visionato”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

LASCIA UN COMMENTO