Massimo impegno di Marino per sfoltire la rosa

3
23

Si parla tanto di acquisti ma nel Napoli si pensa molto alle cessioni. Il dg Marino è consapevole che bisogna sfoltire la rosa e sta lavorando per raggiungere questo obiettivo il prima possibile. I nomi di coloro che saranno ceduti non sono segreti ma i giocatori interessati, vuoi per aspirazione personale vuoi per l’ingaggio, sono difficili da piazzare. Le trattative ci sono così come l’interesse di alcune squadre. In dirittura di arrivo appare la trattativa tra i partenopei e la Triestina, fortemente interessata a Rullo e Maldonado. Ma se per il primo non dovrebbero esserci grossi problemi ad accettare il trasferimento (con un piccolo ritocco dell’ingaggio), il secondo, attraverso il suo procuratore, informa la società della sua aspirazione a giocare in serie A.
Altra trattativa di cui si parla con insistenza riguarda la cessione di Calaiò. Napoli e Siena sono molto vicine ad un accordo ed il giocatore ha espresso parere favorevole per il trasferimento in terra toscana, ancora qualche giorno e la trattativa potrebbe essere ufficializzata. Sulle tracce di Gianello, invece, si muovono Siena e Grosseto, ma almeno per il momento la trattativa non ha avuto alcuna accellerazione.
In stand-bay De Zerbi (che il Livorno vorrebbe inserire nella trattativa Diamanti), Pià, Bucchi (che interessa al Piacenza), Dalla Bona (che interessa la Chievo ma ci sono problemi di ingaggio), Savini e Domizzi (Genoa in pole position), con i primi tre che sembrano potersi giocare un’opportunità in Intertoto.

Redazione Napolisoccer.NET

SHARE
Previous articleCalciomercato: Le comproprietà, affari e cifre
Next articleGigi Simoni consiglia Borriello al Napoli
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

3 COMMENTS

  1. E’ davvero difficile risovere situazioni con sostanziosi ingaggi. Però, i giocatori non devono mettere il bastone fra le ruote al dg. Marino, il quale sa contemperare innazitutto gli interessi del giocatore unitamente agli interessi della società di destinazione affinchè il calciatore giochi in continuità per esprimere al meglio la validità del proprio gioco.

  2. E’ vero ragazzi…guardate i goal di pablo piatti…è velocissimo e a un sinistro micidiale, somiglia (molto vagamente) al grande Diego.Marino nn fartelo scappare.

LEAVE A REPLY