Lionel Messi: “Giocare al San Paolo in Champions sarebbe un’emozione!”

3
100

È cominciato il grande sogno dell’Argentina. I giocatori della Seleccion si sono radunati nel centro federale di Ezeiza, a un passo dall'aeroporto di Buenos Aires, per preparare l'assalto alla Coppa America , che comincia il primo luglio. La stella della squadra è Lionel Messi, che nell’intervista comparsa sulle colonne de Il Mattino intervista racconta la straordinaria stagione del Barcellona, degli obiettivi dell'Albiceleste, dell'amico Lavezzi e del Napoli, che potrebbe essere avversario dei catalani nel girone di Champions League. Gli azzurri affronteranno sicuramente una grandissima e i tifosi vorrebbero che fosse proprio il club campione d'Europa, mas que un club: “E' sempre bello sfidare una squadra ricca di storia. E se in questa squadra c'è Lavezzi la sfida diventa ancora più interessante. Per noi argentini il San Paolo resta un mito. In Champions League c'è bisogno di tanto impegno, è una competizione competitiva, non bisogna sbagliare nulla”.
Cavani? “E' calciatore che conosco bene, lo ammiro, è un grande calciatore ed il suo Uruguay è una squadra tra le favorite alla Coppa America, sarebbe bella una finale tra noi e loro”.
Modello Barcellona? “La cantera è importante, ma ancora più importante è creare una filosofia di gioco e il Barcellona da molti anni punta su questo”.
Lamela? “E' molto giovane ma che ha tutti i mezzi per maturare e per fare bene in futuro”.
Quali sono i segreti del Barcellona che ha stravinto in Spagna e in Europa, dando lezioni di gioco e di tattica? “La stagione è stata eccellente, ma non ci sono segreti. Nel Barcellona esistono lavoro e fiducia nelle proprie possibilità”.
Il Barça di Messi e Guardiola è la squadra più forte nella storia? “Non vorrei dirlo perché ci sono state grandi squadre in distinte epoche, però abbiamo dimostrato che questa merita di essere ricordata”.
A 23 anni ha già vinto due volte il Pallone d'oro, con il Barça è arrivato sui gradini più alti d'Europa e del mondo, nell'ultima stagione ha segnato 53 gol. Cos'altro può fare Messi? “Io ho la cultura del lavoro, conosco solo quella. Cerco di restare sereno nei momenti belli e in quelli brutti. Adesso vorrei vincere qualcosa con l'Argentina”.

Redazione NapoliSoccer.Net  – fonte il mattino
 



3 Commenti

  1. Sergio, hai ragione: e visto che ci siamo speriamo che se si giochera’, alla fine dei 90′ al Fenomeno oltre che l’emozione ci sia spazio per la delusione!

  2. leo ma io ti amo!
    in copa america in ogni partita gioca come quella storica manita contro mourinho!SO CHE NE SEI CAPACE!VINCI E DAI IL MEGLIO DI TE,SEI IL MIO IDOLO E LO SARAI X SEMPRE.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here