Lepore (Procura Napoli): “Stiamo arrivando all’assurdo, i processi li facciamo nei campi e nelle piazze”

0
80

''Le indagini che stiamo facendo noi e che riguardano gli interessi della camorra sul gioco delle scommesse, per ora, non hanno alcun riferimento a partite di Serie A. La nostra indagine e' all'inizio. Abbiamo delle tracce che ci indicano che dei clan camorristici, fiutando l'affare, hanno cominciato a mettere le mani sul gioco delle scommesse di partite di calcio nazionale ed internazionale. Stiamo facendo le indagini opportune per accertare il sistema di scommesse e chi veniva coinvolto per cambiare i risultati secondo le esigenze degli scommettitori. Sulle singole partite e' ancora presto dare dei dati''. Lo ha detto il procuratore di Napoli Lepore in un'intervista a Sky Sport 24 ''L'episodio di Antonio Lo Russo a bordo campo – ha aggiunto – non ha niente a che fare con la nostra inchiesta. Stiamo arrivando quasi all'assurdo che i processi li facciamo nei campi sportivi e nelle piazze pubbliche. Il fatto della presenza del figlio del boss a bordo campo dal punto di vista penale non e' un reato, al momento non e' latitante e quindi non e' di nostro interesse se e' entrato abusivamente o meno in campo. Se un giorno uscira' una prova che Lo Russo stava a bordo campo e minacciava i singoli giocatori in campo, allora e' un'altra faccenda. Ad oggi risulta che fosse li' solo per vedere la partita''.

Fonte: ANSA



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here