Tutti i numeri della “quinta”

0
11

Si inizia con MilanGenoa,  scontro tra le due squadre regine del calciomercato. La squadra di Allegri si ritrova dopo quattro giornate con un passivo dall’Inter di ben cinque punti, i rossoneri hanno, infatti, la metà dei punti dei nerazzurri. Stesso cammino per il Genoa, due pari, una vittoria e una sconfitta, contro il Chievo “ammazzagrandi”.

RomaInter è il posticipo serale di oggi. La Roma naviga sul fondo della classifica a due punti come la Fiorentina, entrambe precedono l’Udinese mestamente a zero punti. Un dato preoccupante per i giallorossi viene dalla difesa: in quattro partite la porta romanista è stata violata ben nove volte, come quella friulana, complice pure la cinquina cagliaritana, ma non solo. L’Inter invece, con le sue otto reti, come Juve e Chievo, è tra le squadre più prolifiche del campionato, oltreché solitaria capolista con dieci punti. Zero sono le sconfitte per i nerazzurri di Benitez nelle prime quattro giornate.
L’anticipo domenicale è CesenaNapoli. Il Cesena è partito a spron battuto come spesso fanno provinciali e neopromosse, sette punti, ma pure due soli goal incassati (uno più del Cagliari, ma in compagnia dell’Inter nel computo delle reti subite) a fronte di soli tre goal segnati. Il Napoli occupa una posizione di centro classifica insieme a Genoa, Milan, Parma, Sampdoria e Bologna, tutte con una vittoria, due pari e una sconfitta. Entrambe le squadre hanno perso nel turno infrasettimanale di mercoledì, il Cesena con due reti di scarto a Catania ed il Napoli nella ignobile gara interna con il Chievo.
Il Bari ospita il Brescia al San Nicola nel primo incontro di cartello in orario regolare. La squadra di Ventura dopo il poker interista cerca riscatto contro la neopromossa Brescia. Cinque punti per i baresi, nove per i lombardi che, dopo la sconfitta all’esordio con il Parma, hanno messo in riga Palermo, Chievo e Roma nell’ordine, inanellando tre vittorie consecutive. Il Brescia non ha ancora mai pareggiato.
CataniaBologna è la gara che vede di fronte due squadre che l’anno scorso lottarono con il coltello tra i denti per non retrocedere. Il Catania, dopo la sconfitta alla prima giornata ha raccolto sette punti (due vittorie e un pari), il Bologna ha cinque punti ed è reduce dalla vittoria casalinga contro l’Udinese.
Il “corsaro “Chievo”, due vittorie in due trasferte, attende la Lazio di Reja; i clivensi hanno vinto la prima in casa e hanno perso la seconda con il Brescia. Chievo e Brescia sono le uniche due squadre ad avere ancora scritto zero nel tabellino alla voce “pareggi”. La Lazio è reduce dal pari dell’Olimpico contro il Milan, per il resto due vittorie e una sconfitta. Curiosità: la Lazio continua con la stessa andatura dello scorso anno, anche allora dopo quattro giornate i biancazzurri avevano sette punti in graduatoria.
La Fiorentina aspetta il Parma al “Franchi”. Fiorentina, Roma e Udinese sono le sole squadre a non aver mai vinto nelle prime quattro giornate, sono solo due i punti dei viola, frutto del pari con il Napoli all’esordio e del pari (1-1) contro i grifoni genoani alla quarta. Il Parma ha, come detto, cinque punti di cui uno solo guadagnato in trasferta nel pari con il Lecce.
Il Palermo, tornato alla vittoria nel posticipo infrasettimanale contro la Juve, attende la neopromossa  Lecce. Entrambe le squadre hanno quattro punti in classifica e hanno incassato sei reti. Lecce sterile in trasferta, zero vittorie, zero pareggi, zero punti e zero goal segnati, e Palermo che in casa, quest’anno ha raccolto un punto.
La Sampdoria ospita l’Udinese che finora non ha mai vinto e ha segnato solo due goal subendone nove. Dal campionato 2002-2003, solo due volte una squadra era a zero punti dopo quattro partite. È successo nel 2005-2006; nell’anno di Calciopoli,  furono addirittura due: Treviso e Reggina, alla fine della stagione il Treviso retrocesse e la Reggina (allenata da Mazzarri) arrivò tredicesima con quarantuno punti. È successo nuovamente nel 2008-2009 con il Cagliari di Allegri nono a fine stagione con cinquantatre punti.
Il posticipo serale della domenica è JuventusCagliari. Partenza ad handicap per i bianconeri che dopo quattro giornate hanno subito sette goal segnandone otto (di cui quattro contro l’Udinese), il Cagliari è la squadra che insieme all’Inter, al momento vanta uno zero nella casellina delle sconfitte. Sei punti per gli isolani, frutto di una vittoria e tre pari. Sono invece quattro i pinti dei bianconeri per la già citata vittoria con l’Udinese e per il pari casalingo (3-3) con la Sampdoria.
Il tabellino completo:

Sabato 25 settembre 2010
ore 18.00 MILAN – GENOA
ore 20.45 ROMA – INTER
Domenica 26 settembre 2010
ore 12.30 CESENA – NAPOLI

Ore 15 Bari – Brescia
Ore 15 Catania – Bologna
Ore 15 Chievo – Lazio
Ore 15 Fiorentina – Parma
Ore 15 Palermo – Lecce
Ore 15 Sampdoria – Udinese

ore 20.45 JUVENTUS – CAGLIARI


Domenico Infante – Redazione Napolisoccer.NET

LEAVE A REPLY