Calcio: Zamparini “Foschi via per motivi organizzativi”

0
27

"Avevo deciso sei mesi fa di non rinnovare il contratto a Foschi. Cercavo una persona giovane, poi Sabatini ha deciso di lasciare la Lazio e quindi ci siamo accordati". Maurizio Zamparini ha spiegato cosi’ la decisione di "tagliare" Rino Foschi dal ruolo di direttore sportivo del Palermo. "Non cambia niente, spero che Rino resti per fare il consulente di mercato – ha aggiunto il numero 1 rosanero a margine della presentazione di Infront Italy, che da quest’anno si occupera’ della regia generale del business meeting del Palermo -. Dopo lo shock iniziale spero che resti, che accetti la mia proposta. Da tempo volevo cambiare, ma solo per motivi organizzativi, non per scelte di mercato. Rino e’ un individualista, io ho capito che bisogna lavorare in squadra". L’obiettivo di Zamparini e’ quello "di avere un’organizzazione capillare tipo quella dell’Udinese per controllare tutto il mercato. Perche’ – spiega – dove non si puo’ arrivare con i soldi si deve arrivare con l’organizzazione. Non e’ certo per colpa di Colantuono o delle intercettazioni che non gli ho rinnovato il contratto". Zamparini si e’ soffermato anche sul mercato rosanero: "Ora bisogna lavorare sulle cessioni, in particolare Bresciano e Agliardi. Spero che Rino ci dia una mano con la supervisione. Floccari? non credo, mentre Behrami mi piace, se va via qualcuno vedremo.
Fonte: AGI

LASCIA UN COMMENTO