Gianni Simioli: “Questa squadra mi piace, Lavezzi è un grande”

0
74

Oltre 25 anni di radio, numerosi programmi ideati e condotti, dj e speaker. Voce di Napoli, Gianni Simioli, direttore artistico di radio Crc targato Italia, ma soprattutto grandissimo tifoso azzurro,  ha rilasciato ai nostri microfoni un’intervista esclusiva  parlando del nuovo Napoli che sta nascendo.
Nonostante i numerosi impegni, segui sempre le sorti del Napoli, ti piace questa squadra?
Mi reputo un vero tifoso azzurro, perché credo che ognuno di noi debba fare il proprio lavoro. Molte volte vedo in Tv tanti sapientoni che parlano del Napoli, ma alcuni di questi fanno molto male al Napoli e all’ambiente, le critiche fanno bene quando sono costruttive, ma molte volte noto che in alcuni di queste emerge un po’ di cattiveria. Io sono un tifoso e voglio che la mia squadra mi regali tante soddisfazioni mi affido a Marino che è un grande uomo di calcio.
La città non vive un bel momento, secondo te il calcio è la nostra unica ancora di salvezza?
Assolutamente no, noi abbiamo un grande patrimonio, che va dall’arte, passando per la cultura, fino ad arrivare al cinema, basti guardare al successo di Tony Servillo, per me è uno dei grandi attori del cinema italiano, lui è un campano doc, che sta dando tante soddisfazioni alla nostra regione. Io credo che se riuscissimo ad unire tutte queste forze, la Campania potrebbe riprendersi immediatamente, poi parto dal presupposto che dalle ceneri possiamo risalire, della serie: “Chiu ner da mezzanott’ nun po’ venì”
Ti piacerebbe condurre una trasmissione sportiva?
Si, anche perché ci potremmo inventare qualcosa di nuovo fuori dai classici canoni televisivi, una nuova formula, modello talk show
Chi è il calciatore simbolo di questa squadra?
Senza dubbio il Pocho Lavezzi. Da buon argentino è riuscito subito a legare con questo popolo, al di là delle doti tecniche che quest’annoha espresso in campo, Napoli aveva bisogno di un calciatore icona come lui, poi lo reputo un professionista serio.
Se dovessi da tifoso esprimere un desiderio, un nome di un calciatore che vorresti tra le fila del Napoli
Io vorrei un Napoli composto da tanti napoletani, vorrei tanti Cannavaro, Taglialatela, Bruscolotti.
Ritornando al tuo lavoro, quali progetti stai preparando?
Ho riscoperto un amore per la radio che avevo un po’ perso grazie a questa nuova e affascinante avventura intrapresa con Radio Crc, poi mi sto dedicando molto alla tv che riprenderò ad ottobre ed infine c’è un progetto che sto portando avanti da tempo chiamato “Cafè do friarell”, una bella iniziativa a tutela della musica napoletana che mi sta dando enormi soddisfazioni, poi ci sono tante e tante cose che ora non vi svelo. Speriamo che Napoli e tutta la Campania, così come nel calcio possa ritornare realmente tra le grandi metropoli, forza Napoli!!
Sei stato molto vicino al grande Mario Merola, c’è un nuovo re di Napoli secondo te?
Sicuramente ci sono tanti artisti bravi, ogni epoca ha il suo Merola, chi ha talento viene fuori col tempo, se diciamo però che una Loren nasce ogni 100 anni…
Umberto Russo esclusiva Napolisoccer.Net

 
 
 
 
 
 
 


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here