Moxedano: “Il Neapolis si propone ad esser la società satellite del Napoli”

0
86

A Radio Crc nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemma è intervenuto Mario Moxedano, ex vicepresidente del Napoli, attuale presidente del Neapolis che ha dichiarato: “Il calcio deve cambiare perché è antiquato e sorretto da regole non corrette. Non è una battaglia persa perché se ci rendiamo conto che il Palazzo è retto da chi ha maggiore disponibilità economica, capiamo che è necessario migliorare questa organizzazione. Tutti devono avere voce in capitolo e non si deve avere paura di esprimere il proprio parere. Per cambiare le cose è necessario avere coraggio e parlare.
Non mi fa paura il Neapolis come squadra ma temo il contorno. Gli arbitraggi non sono stati limpidi e giusti, specie nelle ultime settimane. Penso che ci debba essere più rispetto per tutto il meridione, non è vero che i professionisti seri ci sono solo al nord.
Sarei felice di mettere a disposizione la mia squadra per un progetto serio. De Laurentiis sta facendo bene, ha un programma chiaro e preciso. Il Neapolis si propone ad esser la società satellite del Napoli”.
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Crc



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here