Calciomercato: ingaggi e diritti d’immagine frenano il Napoli.

31
43

bigon-16-02-11Juventus e Udinese si incontreranno entro martedì per definire il passaggio di Gokhan Inler nelle file bianconere, dopo che l'agente del calciatore svizzero ha già trovato l'accordo con Marotta. Matavz non vuole più trasferirsi a Napoli perchè non ha trovato l'accordo con la società azzurra, dopo che la società di De Laurentis e il Groningen avevano raggiunto un'intesa di massima. Gli sviluppi di mercato, con il club azzurro che in entrambi i casi si era accordato con le rispettive società per poi vedere sfumare le trattative per volontà dei calciatori, si prestano ad alcune interpretazioni. De Laurentis e Bigon, in questa fase di mercato, o sono concentrati a trattenere i pezzi pregiati già in organico o, con manovre fuorvianti, seguono in realtà altri calciatori o il monte ingaggi e i diritti d'immagine frenano oltremodo il mercato del Napoli. Secondo le stime conosciute, nella stagione appena conclusa, la società azzurra con un monte – stipendi intorno ai 28,3 milioni ( Cavani 1,8- Dossena 1,5- Lavezzi 1,4 e Hamsik 1,3 i più pagati) si è posizionata al nono posto di questa speciale classifica, preceduta in ordine da Milan (130), Inter (121,4), Juventus (100), Roma (83), Fiorentina (41,7), Lazio (41), Genoa (36,7) e Sampdoria (34,7). Con il presidente che non cede sui diritti di immagine, Bigon, rispetto ad altri direttori sportivi dei grandi club, parte da una posizione di svantaggio. La politica dei giovani quando si raggiungono certi livelli, non basta. E non basta neanche il tesoretto azzurro da investire sul mercato che dovrebbe aggirarsi intorno ai 30 milioni di euro ( di cui 20 derivanti dal premio Uefa per la qualificazione alla Champions). Per i grandi colpi, prima che le società bisogna convincere i calciatori e questo lo si fa solo con i soldi. Il mercato è alle battute iniziali, ma è pur vero che gli affari migliori si fanno adesso. Se al Napoli sono sfuggiti Inler e Matavz, buoni giocatori, ma non campioni assoluti, allora bisogna darsi una mossa. Presidente, le strategie di mercato spesso non seguono il fair play, la questione Inler ne è la conferma. La città e i tifosi non pretendono follie di mercato, ma neanche solo e soltanto giovani di belle speranze. Lamela ha soli 19 anni e potrebbe essere un ottimo investimento per il futuro. Per la prossima stagione servono giocatori già affermati.

Antonio Catapano Napolisoccer.NET

31 COMMENTS

  1. Basta con le solite menate. La politica societaria è giusta, parlano i risultati. Avanti con lo stile Napoli! Ok 20 milioni per Lamela ma spendere più di 8 milioni per Inler sarebbe una bestemmia.

  2. Sono anni che sto facendo una battaglia per questi problemi legati solo ed esclusivamente ad Aurelio De Laurentis. e qui’ sembra che cominciamo , solo ora , ad accorgercene….far play finanziario?
    Si ma non si puo’ giocare con questa parola per nascondere la mano tirata del nostro presidente, alla fine i tifosi chiederanno il conto.

  3. “…..ma è pur vero che gli affari migliori si fanno adesso”
    …..”La politica dei giovani quando si raggiungono certi livelli, non basta”

    Mi sembrano cose lette e stralette…. Ma tutte queste verità assolute, che ci propinate periodicamente, sono copiate da qualche Tomo di giornalismo sportivo prestampato?

    L’affermazione più esilarante, ad una settimana dfalla conclusione del campionato,in cui il Napoli è arrivato meritatamente 3°, è questa frase……”Se al Napoli sono sfuggiti ……., allora bisogna darsi una mossa”.
    Una mossa? una mossa?? ma siamo arrivati terzi o quart’ultimi?
    Stiamo al 30 maggio.
    Fino a 7 gg. fa ancora c’era il punto interrogativo sull’allenatore.
    Bisogna prendere poche importanti pedine, non cedere le nostre importanti e non stravolgere l’equilibrio della squadra.
    E si scrive “…. bisogna darsi una mossa”.
    ….. BHA

  4. antonio catapano ,grazie ha centrato il problema del napoli.
    questo presidente e le sue idee sbagliate rovinano il napoli,nessuno vuol venire perchè come dimostrano i fatti,è quello che paga peggio di tutti.

  5. Siamo alle solite!!!!! Il Presidente, nonostante abbia una squadra in champion’s, pratica ancora lo stile Napoli Soccer (quello della serie “C”…..per intenderci): ingaggi ridotti, diritti di immagine al club, fair play finanziario…etc etc……a proposito del fair play finanziario……..lo sa il presidente che si può sforare in tre anni del 40%….????????? e quando dice la famosa frase: ca nisciuno e fesso…caro presidente, questo vale anche per noi…ca nisciuno e fesso…..proprio no…..i soldi extra si possono spendere… se si vuole…mha, che dire speriamo bene, nonostante il fuggi fuggi de vari Inler, Matvaz etc etc…

  6. Az! 30 milioni di euro di cui 20 acquisiti dall uefa per la qualificazione in champions, e o presidente mette sul tavolino solo 10? ma il ricavato di tantissimi stadi pieni, tutto il ricavato dei gadget e cose varie? concordo con la filosofia della società di andare per gradini, ma mi sa che la squadra va piu veloce di te Mr. President, mettiti in tiro con loro e sborsa qualche soldino in piu, sarei curioso di dare un occhiatina al bilancio della società!

  7. La verità è che questi dormono trattano calciatori per mesi e mesi ma poi non riescono a concludere nessun affare volete un esempio per Ruiz hanno impiegato mesi per acquistarlo da giugno dello scorso anno fino alla fine del mercato di gennaio invece il milan un calciatore compagno di squadra di Ruiz lo ha acquistato in 2 ore! Non parliamo poi delle lunghissime trattative di Inler e Matavz concluse dopo mesi con il non acquisto dei calciatori. Come è possibile trattare ad esempio l’acquisto di Inler con ll’Udinese da Gennaio e non aver mai chiesto al calciatore se gradiva il trasferimento? Sono cose dell’altro mondo giuro mai visto tanto.

  8. Vediamo di non perdere Hamsik , per favore tutti ma non lui….cedere diritti di immagine e alzare il tetto ingaggi a 50 mln per tutta la squadra…siamo in champion e non al torneo di calciotto.
    Fino ad oggi ha avuto ragione aurelio anche se la squadra era allo stremo delle forze a fine campionato; adesso bisogna vedere se sei un presidente da champion e non ci bastano solo i proclami fatti per microfono, con i quali ringrazi i tifosi adesso stai avendo le prove di cosa significa gestire una squadra da champion….inler non e’ un fenomeno e nella yuve lo dimostrera’ ma per lo meno permettiamo ai nostri di crescere se no lo stile barcellona te lo sogni la notte.

  9. “nessuno” la verita’ e’ che inler non interessava al 100% al napoli esso non vale 15 milioni e con quella cifra , in argentina ti compri di molto meglio…rimane il fatto che il giocatore poteva sostituire pazienza ed e’ un esempio di quello che potrebbe succedere con altri calciatori+ interessanti….attenzione napoli attenzione

  10. mi sembra di essere ritornato di un anno indietro stessi discorsi,e i soliti argomenti….ce vonn’è soooooooooooooooord…..i sentimenti nel calcio,non erano altro che 4 fratelli di cui arnaldo ottimo portiere del napoli…..

  11. Non sono d’accordo con chi dice che Inler vale poco, perchè attualmente in Italia in quel ruolo è tra i migliori.. Perciò io spero ancora che il presidente si riesca ad inserire nella trattativa e portarlo a vestire i colori azzurri.. Inler sarebbe un grande acquisto, ideale per il nostro centrocampo, mentre Dzemaili lo vedo giocatore da squadra di metà classifica.. Cmq è ora di alzare almeno un pò il tetto ingaggi e concedere la gestione dei diritti d’immagine ai calciatori, se non altro a quelli più quotati… Dai Napoli, cresciamo e costruiamo una squadra in grado di lottare ancor di più per posizioni di vertice!!!

  12. Dobbiamo convincerci di un fatto elementare ma importante. Se vogliamo entrare nella 2° fascia europea allora ne dobbiamo accettare le regole.
    La prassi europea sui diritti di immagine è 50 e 50. cioè diritti divisi a metà tra giocatore e società.
    Se non si fa almeno questo allora direi che è tutto una presa in giro.
    Ritorniamo al gradino più basso e facciamo la politica di valorizzazione dei giovani come fanno Genoa, Udinese, Sampdoria, Cagliari, ecc.ecc.
    Ma abbiate il coraggio di parlare chiaro, di fare le cose che dite.

  13. Dalla lettura dell’articolo e dei vari commenti, addivengo ad una conclusione (secondo me) ovvia: “il napoli non può volere la botte piena e la moglie ubriaca.
    O per mette un aumento contrattuale ai giocatori più meritevoli, conservando i diritti d’immagine, oppure fa il contrario, assegna il 50 per cento di questi ultimi ai giocatori e limita gli ingaggi.
    Il tutto, restando così in linea con le direttive del fair play finanziario e nel contempo potendosi permettere grandi calciatori.
    Forza Napoli.

  14. Prendiamo gli ultimi cinque anni: juve bilancio e gioco fallimentare. Inter x vincere ha dovuto spendere x 15-20 anni senza niente in cambio ha dovuto apettare il terremoto di calciopoli e falsificare passaporti di extracomunitari! Milan assoggettare gli arbitri a suo favore x vincere questanno e spendere più del dovuto tutte e tre stanno piene di debiti. Roma: era fallita e x non farla scomparire unicredit si è inventata gli aquirenti americani x non perdere un mare di soldi x una disastrosa proprietà che c’era prima. Non contenti hanno giornali che scrivono quello che vogliono loro, televisioni che laccamo i loro culi puzzolenti! Dela, non cedere, chi vuole veramente giocare a pallone, non guarda ai diritti d’immagine o alle mogli che vogliono fare shopping in via montenapoleone o x 100-200mila euro in più! La passione x il calcio deve superare tutto la passione x il calcio siamo noi tifosi che non aspettiamo altro che la partita x toglierci soddisfazioni che altrimenti ci sogneremmo soltanto! Se i calciatori che devono giocare nel napoli non capiscono questo è meglio che vadano a giocare altrove. Io personalmente sono stufo di mercenari, un milione e mezzo o due milioni è tantissimo! Ma dove vogliamo arrivare? C’è gente che non arriva a metà mese! Troppi debiti nel calcio, si dovrà cambiare rotta o si fallisce! Percio tetto ingaggi e diritti immagine x le societa i giocatori hanno gia quello che gli spetta! Se vogliono di più vadano da un’altra parte qui non ci possiamo permettere di fallire, a noi ci mandano in serie c se ci va bene, ci è gia capitato o no? Invece le quattro genoeffe non le mandano fallite perche stanno culo e camicia con i vertici della fgci! Questo è tutto, forza azzurri!

  15. ancora grazie a catapano ,un lampo di verità,a napoli nessuno viene ,solo i mortidifame e gli scarti delle altre squadre ,perchè il presidente non cambia idea ,andremo in b questo prossimo campionato ,altrochè champion! poi aspetteremo un altro quinuennio,il programma del dela.F E..M!

  16. Il Napoli deve cambiare purtroppo strategie e investire più soldi sugli stipendi, altrimenti i campioni non verranno mai. Non sempre si ha la fortuna di pescare gli Hamsik o i Lavezzi.Per questo sono d’accordo con il giornalista che ha scritto l’articolo, anche i diritti di immagine sono un problema.

  17. soliti articoli, diritti d’immagine e tetto d’ingaggi non ha impedito di costruire una squadra che è arrivata terza in campionato,la politica societaria è giusta,e se tutti facessero la stessa cosa il calcio non potrebbe che migliorare, gli ingaggi devono andare di pari passo con il fatturato, se no nel giro di qualche anno si accumulano solo debiti su debiti,gli incassi al botteghino sono una goccia nel mare,se tenete conto che una bella percentuale va alla squadra ospite, ora con la champions gli ingaggi automaticamente aumenteranno,ha cominciato cavani che con il rinnovo sfonda i 2 milioni,purtroppo in questo sport c’è tanta gente che parla, troppa…mi piacerebbe sentire qualche nome di giocatori che hanno rinunciato a napoli per i diritti d’immagine, ma nomi basati su fatti reali non chiacchiere giornalistiche….io ricordo un certo obinna,che oggi verrebbe a napoli camminando in ginocchio

  18. “play finanziario ” queste due parole che tanto vanno di moda per il presidente, sembra che per i soliti noti club siano del tutto sconosciute: il Milan si affida al solito faccendiere senza scrupoli qual’è Raiola da Nocera, per fare promesse di lauti ingaggi ai giocatori come Hamsik, la Juventus usa il suo solito stile torinese= falso e cortese e predica bene e razzola malissimo investendo soldi che storna dalle holding collegate, l’Inter che ne parliamo a fare!
    Il presidente è un eccellente imprenditore, ma non so come potrà fronteggiare queste sperequazioni finanziarie da parte dei grandi club del nord Italia. Speriamo bene.

  19. La strategia del napoli non va bene bisogna concedere i diritti d ‘ immagine ai giocatori per convincerli a venire.Bisogna che i giocatori già affermati rafforzino l ‘ organico.Solo cosi si diventa grande.

  20. sperando in tutte le strategie e colpi di mercato ke possano pensar il presidente e bigon , la cosa ke preme di più a noi tifosi è ke ci si renda conto ke siamo in champions e ke quel ke conta e’ acquistar buon giocatori per nn far pessima figura in champions. in parole povere: presidè cacc e sold:) 😉 😉 forza napoli

  21. x l amico fray i 18 milioni di quaglia saranno smaltit x le rate di cavani… Abbiamo fatto una cambiale cn zamparini amma accattat a makin e paghheremo le rate. Ma che ridicolo che e il presidente.. Mamma maaa.. 30milioni il tesoreto 20 dalla champions d 10 nostri nn suoi.. E il resto? Selo pappa tutto lui! Su questo e un grande depapponis. Nn facciamoci illusioni napoletani aprite gli okki saremo turisti in champions. E se prima o poi uno dei 3 tenori va via celo dobbiamo aspettare il napoli attuale nn li potra trattenere piu di tnt.. Anzi mi meraviglio k sn ancora qui.. Noi siamo a livello di palermo genoa e udinese.. Compriamo a poco spereando di incappare in quelli buoni x poi rivendere e quadagnare.

  22. ala fine non mi rimporta…chi viene viene….sono abituato a tutti queste fesserie da oltre 20 anni. Io napoli lo segue anche in serie C…..sono contento con il terzo posto….e se non faccimo acquisti non sono contento ma non piango….questo gruppo e’ come una famiglia…non si discute….ma non e’ vetiato sognare…

  23. certamente non brilliamo in velocita’ e capisco tutto il malumore che puo’ regnare nei n/s cuori azzurri visto il pseudo immobilismo (forzato dai media) della n/s societa’ ,ma vorrei farvi notare la fine che hanno fatto diverse squadre/medie x avere sperperato soldoni nella compravendita di giocatori “grandi”(roma,torino,samp,bologna,ecc…). non siamo il milan/inter/rubentus e dobbiamo acquistare giocatori con intelligenza guardando al tetto ingaggi e manipolando il diritto d’immagine che sembra una sciocchezza, ma non lo è ! e come dice uiii secondo me non importa chi viene e dobbiamo avere fiducia in questo presidente che non amo particolarmente ,ma a cui riconosco tutti i meriti che merita e…. sappiamo tutti di cosa parliamo!

  24. X pirata-morgan
    ompriamo a poco spereando di incappare in quelli buoni x poi rivendere e guadagnare.

    Ma come fai a dire questa frase? Chi abbiamo venduto?

  25. E facilissimo risolvere il problema relativo ai diritti d’immagine, non capisco la cocciutaggine della societa se la dividono al 50% cosi tutti felici e contenti distinti saluti

LEAVE A REPLY