De Laurentiis: “Hamsik? Non siamo un supermercato. Lavezzi? Mai sentito il Tottenham”

13
13

delaurentiis08"Ai tifosi dico di stare tranquilli. 'Cca niusciun è fess'"
Aurelio De Laurentiis parla ai microfoni di Marte Sport Live. Si parla della situazione Hamsik: "Mi sono rotto, dico ai tifosi di stare tranquilli. Calmi e sangue freddo. Quando si apre un mercato, tutti vogliono comprare, poi il 95% delle cose è solo una chiacchiera. I tifosi napoletani sono intelligenti e non devono farsi prendere in giro dai media. La mia massima è sempre la stessa. 'Cca niusciun è fess', il Napoli – finora – ha fatto una crescita formidabile e noi continueremo, con calma e cautela, a farlo. Se qualcuno vuole un giocatore, deve venire a chiederlo a me. Non basta il chiacchiericcio, non serve urlare. Non bisogna cascare in queste trappole o trappolette. Se poi arriva qualcuno che vuole prendersi un calciatore che dimostrasse di non voler vestire i magnifici colori azzurri, allora dovrebbe mettere mano al portafoglio. Ma io in sette anni non ho mai ricevuto nessuna richiesta, sono io che decido. Quando mi chiamò Moratti, che è una persona perbene ed un signore, gli dissi che non avrei venduto Hamsik. Il signor Berlusconi – fino a prova contraria – mi conosce ed eventualmente mi chiama. Galliani, finora, non mi ha detto niente in Lega. Smettiamola con queste voci e con questi pettegolezzi. Noi non siamo un supermercato, al massimo una gioielleria che costa caro e la gente si spaventa quando vede i prezzi. E poi dobbiamo finirla, se esiste un fair play finanziario va rispettato, non basta essere il Presidente del Consiglio per fregarsene di queste cose.
Raiola? Venglos si è unito con lui e sono insieme nel gestire Hamsik e lui è felice di vestire i colori del Napoli.
Lavezzi? Mai sentito il Tottenham".
Capitolo Inler. "Dico a Lamberti di lasciarsi pressare dalle altre squadre. La Juve? Meno male, ha bisogno. Quando arriva un nuovo allenatore, si cambia tutto. Devono cambiarne 25".
I napoletani vorrebbero affrontare il Barcellona: "La nostra gente è straordinaria, se dobbiamo morire, meglio farlo con onore. E se poi ci va bene, faremo tre giorni di festeggiamento in tutta Napoli".
Ieri, intanto, ha segnato Fernandez: "Che bella notizia, gioca nella nazionale argentina. Ho visto un gol di testa meraviglioso.
Matavz? Non c'è fretta.
Palombo? Dovete chiedere a Mazzarri, li conosce bene, deve spiegarci. Sa che il Napoli gioca in maniera diversamente dalla Sampdoria. Lui è uno straordinario ottimizzatore delle risorse che ha a disposizione. Deve dirci se è utile alla causa del Napoli. Ovviamente è un grande giocatore. Inler, comunque, non è l'unico, ce ne sono anche alcuni giovani di 22-23 e 24 anni. Non voglio arrivare a dover ricominciare daccapo tra due o tre anni. Su facebook siamo al secondo posto tra le squadre italiane dopo il Milan".
Chiusura sulla finale di Champions: "Il Barcellona può essere più furbo e sfruttare gli spazi. Ne vedremo delle belle. Poi la cornice di Londra è fantastica".
Chiusura sul prossimo acquisto: "La pentola bolle, siamo pronti a cucinare i migliori spaghetti. Appena qualcosa sarà fatto, lo comunicherò".
Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Marte

13 Commenti

  1. nn si sa ancora niente dell’anno ke verrà ma quello ke si sa x certo è ke il napoli è fortissimo!! ma quanto mi piace leggere le notizie; sperare ke siano false, sperare ke siano vere!!! ma alla fine quello ke decide è sempre lui il presidente! adesso si parla pure delle parole uscite dalla bocca di pozzo ke dice ke de laurentis gli chiede sempre sancez e a detta sua dice ke ha pure la possibilità di comprarlo! x esempio io spero fortemente ke questa notizia sia vera ma ke ne sò! l’unica cosa ke so è ke x stare tranquilli bisogna avere fiducia in de laurentis

  2. grande presidente
    io trio stellare nn si tocca
    …piuttosto prendete pezzi da 90 nn mezze calzette kasso
    …cercate anche qualke baby fenomeno brasiliano o argentino…nn dormiamo kasso!!!

  3. Vorrei sapere dalla società e in particolare dal presidente che ha tutta la mia stima come mai permette il gioco sporco alla Juventus e mi spiego meglio : prima contattano Mazzarri pur sapendo che questi aveva un contratto ancora di 2 anni con il Napoli, ora con Inler pur sapendo che il Napoli è su questo calciatore già dal mercato di gennaio e che ora il Napoli ha raggiunto con l’Udinese già un accordo, ebbene questa grande società (?) nel modo di scorretto che ci possa essere cerca di strapparlo al Napoli probabilmente offrendo di più al suo procuratore. PESIDENTE PERCHE’ CONSENTE TUTTO QUESTO?

  4. Presidè si gruoss!!!.. Ho grande fiducia in De Laurentis e i nostri gioiellini devono rimanere con noi!!!.. Dobbiamo costruire uno squadrone e per farlo dobbiamo non solo trattenere i titolari inamovibili (De Sanctis, Campagnaro, Cannavaro, Ruiz, Maggio, Gargano, Yebda, Dossena, Hamsik, Lavezzi, Cavani), ma anche comprare rincalzi dello stesso spessore… Faccio alcuni nomi: Criscito per la difesa (utile anche come sostituto di Dossena), Inler e Palombo per il centrocampo, Milito o Trezeguet (o al limite Gilardino) per l’attacco.. Allora sì che saremo veramente in grado di giocarcela su più fronti!!!.. Ma tutto questo il presidente già lo sa, come dice lui ca nisciuno e’ fess!!!..

  5. ho mandato questa mail alla gazzetta

    Gentile Direttore,

    La prego di pubblicare questo mio intervento nel rispetto dell’imparzialitá che Lei afferma essere propria di questo giornale.

    Le notizie uscite negli ultimi due giorni riguardanti una trattativa tra Milan e Napoli per Marek Hamsik hanno scatenato la reazione del presidente azzurro.

    Lei difende il lavoro dei suoi redattori ma l’imparzialitá tanto decantata sparisce nel momento in cui vengono meno dei punti che invece sono fatti accertati.

    Innanzitutto affermate che la possibile assunzione da parte di Mino Raiola della procura del giocatore slovacco sia indice di un sicuro trasferimento. A confutare questa tesi peró le ricordo che Aurelio De Laurentiis ha l’abitudine di far rispettare i contratti e non cedere a “capricci” di alcun genere, vedasi il caso Lavezzi o anche il piú recente caso Mazzarri. Questo particolare non é stato affatto citato nei pezzi dedicati alla supposta trattativa.

    Avete inoltre scritto che Hamsik vorrebbe il Milan, ma dimenticate, non so se volutamente, che lo stesso ha dichiarato in piú occasioni di voler giocare la Champions League in maglia azzurra, infatti non vi é citazione di ció in quanto riportate, inoltre non vi sono sue dichiarazioni a supporto delle vostre tesi.

    Infine vorrei dirle che le dichiarazioni di Aurelio De Laurentiis circa la presunta juventinitá di chi segue il Napoli non sono riferite a Lei, bensí al suo redattore Malfitano, sul quale circola questa voce in maniera insistente ma, a differenza vostra, io attendo che sia lo stesso sopracitato ad esprimersi, fermo restando che questa della fede calcistica é e resta un fattore marginale quando si svolge il mestiere di cronista.

    Siamo invece d’accordo sul fatto che i toni sono stati forse troppo alti, tuttavia vorrei che vi rendeste conto che in 4 stagioni di Serie A sui tesserati SSC Napoli sono girate voci false in quantitá, basti ricordare la presunta opzione della Juventus su Lavezzi ed Hamsik, o il fantomatico incontro Mazzarri-Paratici, puntualmente smentito. Eppure su Juventus, Milan e Inter tutto ció non si é verificato. Capirá dunque, che nel seno della societá partenopea possa esserci un senso di fastidio nei confronti di chi ha diffuso certe notizie.

    Concludo facendole presente che la Gazzetta é un giornale amato non solo al Nord, ma anche al Sud come dimostra l’eccezionale tiratura della rosea, quindi sarebbe giusto anche nel rispetto dei tanti napoletani che ogni giorno l’acquistano in edicola, che non venga spacciato per sicuro ció che, se esistesse, dipenderebbe soprattutto dalla volontá del club che detiene il cartellino del giocatore.

    La SSC Napoli ha dimostrato di meritare un rispetto pari a quello delle due squadre meneghine e con essa tutto il popolo azzurro, come detto da De Laurentiis: non siamo un supermercato.

    Cordiali saluti,

  6. Certo è che la “Grande Signora del calcio Italiano” ha perso completamente il suo stile. Al massimo la si può definire: “la grande battona del calcio italiano”.

LASCIA UN COMMENTO