Calcio: Amichevole, a Zurigo l’Italia batte il Portogallo 3-1

0
81

L’Italia di Donadoni riparte con una vittoria dopo la qualificazione agli Europei e a Zurigo batte il Portogallo 3-1. Il solito Toni, poi Pirlo e il neo entrato Quagliarella (di Quaresma il momentaneo 2-1) firmano i gol che confermano l’ottimo gioco espresso dalla squadra di Donadoni. Il ct schiera la squadra con un 4-3-2-1 preferendolo al 4-3-2-1 con il quale ci si aspettava iniziasse il match. A centrocampo, con Pirlo ed Ambrosini, c’e’ anche De Rossi, mentre Perrotta e’ in panchina. Avanti Palladino e Di Natale sostengono Toni. L’avvio e’ di marca azzurra: Pirlo va anche in gol al 5′, ma l’arbitro annulla per un fallo di mani del milanista nel momento del controllo prima del tiro. E dal duo milanista Pirlo-Ambrosini nasce al 12′ un’altra occasione per l’Italia ma il colpo di testa del pesarese finisce tra le braccia di Ricardo. Il Portogallo, con un Quaresma ispirato ed un Cristiano Ronaldo sempre pericoloso, non ci sta a guardare e cerca di pungolare la retroguardia italiana. Al 20′ Ronaldo ci prova su punizione ed ottiene un angolo sul quale Alves mette di testa altro. L’Italia fiuta il pericolo e si chiude meglio lasciando poco spazio ai lusitani: al 27′ combinazione Palladino-Di Natale, ma il tiro a girare di quest’ultimo non centra la porta. Intanto, Donadoni e’ costretto a mettere Grosso per far uscire l’infortunato (problema muscolare) Zambrotta, poi nel finale il match si infiamma. Succede tutto al 46′: il Portogallo trova un contropiede tre cotnro uno ma lo sfrutta male, poi sul capovolgimento di fronte Grosso dalla sinistra mette al centro, Ricardo lascia passare senza riuscire a bloccare, Toni e’ li’ appostato e mette dentro la rete dell’1-0 poco prima che l’arbitro mandasse le due squadre negli spogliatoi per l’intervallo. Nella ripresa, Scolari effettua subito tre cambi ma e’ ancora l’Italia a dominare la scena ed a raddoppiare. Al 5′ ci va vicino con Di Natale e Toni ed al 6′ e’ Pirlo a segnare il 2-0 con un tiro da fuori deviato anche da Cannavaro verso la porta. Il Portogallo si apre, gli azzurri cercano di approfittare ma Ricardo ferma Di Natale (destro in corsa) e la traversa al 19′ dice di no a Palladino (sinistro al volo su assist di Cannavaro). Alla mezz’ora, poi, il match si infiamma ancora una volta ed il Portogallo accorcia le distanze con Quaresma al 32′, complice una leggerezza difensiva. Sul 2-1, pero’, gli azzurri non si lasciano chiudere e segnano al 33′ la rete del 3-1 con il neo entrato Quagliarella al termine di un’azione corale. Nel finale, il Portogallo cerca ancora di riaprire la gara, ma Amelia e qualche errore in attacco dei portoghesi non fanno cambiare il risultato fino al triplice fischio.

Fonte: AGI



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here