De Laurentiis: “Mazzarri rimane? Dipende solo da lui, io non lo libero”

5
26

delaurentiis09Aurelio De Laurentiis intervenuto in sala stampa ha rilasciato alcune dichiarazioni dopo il pareggio con l’Inter che ha consentito al Napoli di ottenere il terzo posto in campionato e la qualificazione diretta in Champions League: “Abbiamo sempre ipotizzato un secondo quinquennio, quindi ora bisogna andare con cautela. I posti per andare in Europa diventeranno solo tre ma secondo me si dovrebbero aumentare portandoli a sei per dare un vantaggio in più a tutte le nazioni più importanti e che investono molto nel calcio.
Con Mazzarri ci siamo incontrati negli spogliatoi e ci siamo abbracciati. Per quanto riguarda gli acquisti sono propedeutici per questa crescita che abbiamo sempre detto essere di un quinquennio, noi avevamo già programmato di fare degli aggiustamenti in attacco, a centrocampo e in difesa. Cercheremo di fare una squadra in grado di competere in Europa, anche se siamo consapevoli che ci vuole una certa esperienza quando si gioca contro certe squadre. Abbiamo visto squadroni importanti, rafforzatisi, uscire comunque dalla competizione, se no sembra sempre che sia tutto facile, basti che si compri. Invece bisogna essere attenti ed avere anche un po’ di fortuna con gli acquisti che devono essere funzionali ad una crescita mirata per un Napoli sempre più attrezzato. In sette anni siamo tornati da zero da un tribunale ad un’Europa sempre più importante. Non dimentichiamoci che già al primo anno di A in Europa ci eravamo tornati.
I festeggiamenti sono continuati anche nello spogliatoio e sono pieno di roba gialla addosso, di liquidi, di tutto di più. La stagione del Napoli? Me l’aspettavo, se no uno non dichiara di voler arrivare quinti con squadre come Inter, Juventus, Roma, Lazio, Palermo, arrivare quinti vuol dire che si ha già un bel passo. L’altro anno siamo arrivati sesti e siamo entrati in Europa League. Abbiamo comprato Cavani pensando che fosse più di Qualgiarella per quello che riguardava il nostro modo di giocare, senza togliere nulla a Quagliarella che è un bravissimo giocatore che farà sicuramente bene con la Juventus.
Mazzarri rimane? Questo dipende soltanto da Mazzarri perché lui ha un contratto di due anni. Io non sono disposto a liberarlo”.
Intervista a cura di Gennaro Gambardella inviato in sala stampa e della Redazione di NapoliSoccer.NET

5 Commenti

  1. Grazie Presidente!!!.. Hai costruito un grande Napoli e ci hai permesso di tornare a gioire!!!.. Ora conferma i pezzi pregiati e compra giocatori forti per affrontare una stagione più difficile, ma sicuramente più affascinante!!!… Orgoglioso di essere napoletano!!!!!!

  2. Ottimo DeLa. Il Napoli ha dimostrato negli ultimi 7 anni una grandissima lungimiranza negli acquisti e nel progetto. Il merito secondo me va anche a Marino (per quanto se ne dica) che ha creato la struttura che oggi è arrivata a questo traguardo.
    Da oggi in poi, il Napoli non potrà finire mai un campionato sotto il 4°-5° posto.

  3. le tributano tutti i suoi meriti, dovrebbe essere contento, però fatalmente nella vita, giunge sempre il momento in cui oltre alle parole, alle enunciazoni, alle celebrazioni delle proprie vittorie, bisogna poi accompagnare le cose con i fatti. già perchè quest’anno sarà difficile nascondere, provare a confondere le cose, parlando di quinquenni, crescita in progresso ecc, tutte cose che vanno bene ma non per sempre. non mi risulti che la piazza le abbia chiesto di acquistare messe o ronaldo, oppure xavi e gerrard e perchè don iniesta, sappiamo che e impossibile, e non ci dica per ora, perche secondo i suoi ragionamenti questi campioni verranno a napoli quando avranno una 50ntina di anni. una linea societaria giusta, però e assurdo ipotizzare che la prossima stagione a napoli non possano arrivare quei calciatori che necessariamente devono venire. atleti del tipo inler, valero, montolivo insomma calciatori che vanno dai 10 a i 20 milioni, io credo che serva un investimento di circa 40 milioni, facendo anche i conti con i giocatori che verrano ceduti, non sono un esperto per carità tutt’altro, ma non credo sia una bestemmia avere a centrocampo inler e valero oppure montolivo, cioè avere giocatori dai costi diversi ripsetto a dei campioni ma che siano superiori ai calciatori attualmente in rosa, poi un esterno sinistro, piu centocampista che difensore che insieme a dossena e zuniga e maggio a destra garantiscano al napoli una maggiore e profiqua alternanza. insomma presidè oltre a fernandez e matvaz, ci vogliono due titolari a centrocampo e due opzioni valide questo lo sa lei, i suoi collaboratori e mazzarri, non si scappa

LASCIA UN COMMENTO