L’editoriale: Autolesionismo tutto napoletano!

8
94

mazzarri-12-02-2011C.V.D. E’ l’acronimo che compare al termine di una dimostrazione matematica per segnalare che la validità di un teorema è stata definitivamente dimostrata e sta per : Come Volevasi Dimostrare.
Dunque, dopo le chiacchiere e le incomprensibili diatribe verbali tra i nostri due contendenti, Mazzarri da un lato e De Laurentiis dall’altro, il terzo, un Lecce con un disperato bisogno di punti per la salvezza gode, dall’alto di una vittoria strappata nei minuti finali con una prodezza di Chevanton!
E, come volevasi dimostrare, la situazione di tensione e di colpevole  freddezza tra il presidente e l’allenatore rasenta ormai l’autolesionismo più spinto rischiando di buttare a mare tutto quello che di buono è stato fatto se, malauguratamente, non dovesse arrivare nemmeno il terzo posto che garantisce l’accesso diretto alla fase a gironi della prossima Champions League.
Il Napoli, infatti, probabilmente frastornato dalle continue “voci di dentro” che evidenziano un possibile logoramento del rapporto di stima e comunità di intenti tra il presidente e l’allenatore,  non vince più e sembra essere in caduta libera perché i numeri sono spietati e ci dicono che nelle ultime quattro partite i boys azzurri ne hanno perso tre proprio nel momento topico del torneo e, anche se basta un solo punto per essere matematicamente terzi, la conquista di quest’ultimo passa per le prossime due partite che proprio non si preannunciano essere delle passeggiate.
Contro Inter e Juve ci sarà infatti bisogno di un Napoli concentrato e combattivo e non spento e quasi svogliato com'è invece apparsa la compagine azzurra contro i giallorossi leccesi nello stadio di Via del Mare. E’ vero che qualche episodio ha sicuramente danneggiato il Napoli come in occasione del rigore del Lecce generato da una inversione di rimessa laterale a danno del Napoli, ma quest’ultimo è mancato, come spesso gli è successo in queste ultime uscite di campionato, di quel mordente e spirito combattivo che gli aveva consentito di ottenere finora risultati strabilianti.
Troppi elementi fuori forma e in evidente debito di ossigeno dopo la lunga volata che ha portato il Napoli a sfiorare lo scudetto ma, soprattutto, sopraggiunte ed inaspettate difficoltà interne che sicuramente hanno generato una fase di preoccupante involuzione. E poi Mazzarri, concentrato sembra, soltanto a sfogliare la sua margherita: “ resto o non resto” sperando di fermarsi sul petalo giusto!
Dov’è quel condottiero che con la sua grinta spingeva oltre ogni limite i suoi ragazzi, esaltandone fisicità e tecnica e guidandoli verso veri e propri miracoli sportivi infiammando i cuori di tutti i tifosi napoletani?
Probabilmente col cuore vicino al Napoli ma con la mente piuttosto lontano verso il prossimo futuro che lo attende e questo i suoi uomini, in campo, lo sentono eccome.
L’incantesimo sembra essersi rotto ed anche la gestualità del tecnico di S.Vincenzo sembra aver perso quell’azione trascinatrice che aveva esaltato lo spirito combattivo dei giocatori in maglia azzurra.
Peccato per un rapporto che sembrava inscindibile: tutti per uno, uno per tutti protesi verso la vittoria!
Così va la vita e, semmai dovesse veramente concretizzarsi l’addio di Mazzarri, a lui il nostro in bocca al lupo ed ai suoi ragazzi un grazie per la splendida cavalcata che ci ha portato nell’olimpo europeo della Champions.

Raffaele Castiello – Napolisoccer.NET



8 Commenti

  1. Questa ultima vicenda può essere definita una vera e propria tarantella. I panni sporchi si lavano in famiglia e non sbandierandoli ai quattro venti come nelle commedie di Eduardo.
    Dispiace dirlo ma la Società si è dimostrata più piccina della Squadra.
    Il Napoli ha reso al 120%.
    E’ normale che a questo punto qualche titolare sia in debito di ossigeno.
    La vera debolezza del Napoli è la panchina corta anzi cortissima, anzi quasi inesistente.
    La verità è che i titolari non sono sostituibili neanche quando sono fuori forma perchè le riserve sono troppo scarse.
    Di chi la colpa di questo.
    Chia ha comprato Sosa? Dimitru? Lucarelli?
    Quando ha visto che erano così scarsi perchè non ha rinforzato la squadra a Gennaio?
    Erano senz’altro meglio Datolo e Denis.
    Quindi De Laurentis invece di comportarsi da Vaiasso, faccia mea culpa e ringrazi i giocatori per un’annata straordinaria.
    Serve un punto. Lo si potrà ottenere domenica con l’aiuto del San Paolo.
    Ma non facciamo sceneggiate per favore

  2. Ma quale ” in bocca al lupo” Rafè!! Come già ho scritto è quasi legittimo (purtroppo ) nel calcio moderno che un allenatore o calciatore appena riescono ad ottenere un risultato si presentano all’incasso . Del resto casi del genere sono sotto gli occhi di tutti e non vedo perchè i vari Mazzarri , Hamsik , Cavani debbano essre diversi solo per il fatto di indossare una maglia azzurra . Chiarito questo concetto c’è poi da dire che per come e iniziata questa questione ( Mazzarri ) e per come e stata portata avanti( De Laurentis ) non vedo perchè noi dovremmo ringraziarlo e augurargli buona fortuna ,specialmente se dovesse andare alla rubentus !!! Sono d’accordo che la squadra ci ha regalato grandi emozioni in questi due anni però c’è modo e modo di porre certe questioni : a volte io penso che gli allenatori di certe squadre sono impreparati al confronto con i volponi della televisione e della carta stampata. Mah! Speriamo bene …

  3. Questo articolo manca della cosa piu’ importante e cioe’ che se il Napoli fallisce la qualificazione diretta alla Champions, nei preliminari saremo considerati una matricola ed associati ad una squadra molto forte….un disastro totale e dopo una stagione cosi’ dobbiamo contare sulla carita’ dell’Inter….pazzesco.

  4. Occorre una sterzata!!!.. Bisogna fare il punto per il matematico accesso ai gironi della Champions!!!.. Rialziamoci e lottiamo, ragazzi svegliatevi che la missione non è ancora compiuta!!!.. Non fatevi distrarre dalle voci… Poi se servirà la rivoluzione tecnica, si vedrà… Quello che mi dispiace è dover perdere lo staff tecnico che ha lavorato bene, preparando alla grande i calciatori, che hanno subito pochissimi infortuni.. Per il resto se mancano gli stimoli a Mazzarri, è meglio ripartire da una nuova guida tecnica e fargli capire che si pentirà di essere andato via… Noi vogliamo continuare il progetto di crescita, perchè Napoli merita di stare in alto!!!

  5. condivisile in toto l’articolo, un po meno il titolo:
    e stata una stagione bellissima, e di sicuro, oltre ad ogni pronostico, la speranza che il napoli potesse piazzarsi tra 5 / 6 in classifica era legittima, un po meno pensare che potesse giungere addirittura nella massima competizione calcistica per club in europa. tutto ciò dovuta ad una campagna acquisti che ad agosto non sembrava soddisfacente, vanificando cosi la fantastica cavalcata degli azzurri dopo donadoni. invece come a volte accade nel calcio, il napoli in cavani ha trovato la panacea contro ogni malanno, trenta gol, prestazioni esaltanti ed un ottomo gioco di squadra anche grazie al fatto che la squadra aveva meglio assimilato le idee di mazzarri. nonostante una stagione intensa e le tante partite giocate (europa ligue) gli azzurri sono stati in lizza per lo scudetto fino a tre settimane fa, la gara per l’udinese ha definitivamente esluso il napoli, ad appena 5 partite dalla fine del campionato. un anno bellissimo quindi che meritava un epilogo diverso non solo da festa, ma da cui trarre la consapevolezza di essere tra le grandi e quindi attrezzarsi per restarci, almeno questo e quello che va dicendo da tempo immemore il presidente. questo e lo spettacolo a cui assistiamo, terzi in champions con una squadra che se migliorata per davvero ha tutte la carte in regola, eppure frastornati delusi e timorosi che l’anno prossimo si riparte quasi da zero. non e autolesionismo napoletano e nemmeno idiozia senile, qui cè altro, e sono due le cose che possono essere alla base di questo sconcertante episodio, o mazzarri preso da una legittima voglia di vincere ritiene il napoli una piazza in cui non crede, o la società non ha fatto la necessaria chiarezza sugli interventi da fare in campagna acquisti, aspetto già evidente a gennaio. resto comunque deluso dal comportamento di mazzarri, anche se dubito fortemente che de laurentis darà a napoli quella squadra che noi vorremmo avere, e scusatemi questo non autolesionismo, aspetto partenopeo senza dubbio, qui si tratta di interessi che con napoli ed i napoletani ha poco a che fare

  6. mi sembra tutto così assurdo!!
    Domenica giochiamo con l’Inter con l’attacco spuntato!!!
    Per Mazzarri: ha sbagliato itempi.,per le sue uscite” del resto o non resto”.Poco professionale il suo comportamento ahi voglia a difenderti con la tua favella!
    Per i tifosi delusi dico solo che l’anno scorso eravamo sconvolti dall’addio di Quaglia -adesso siamo delusi dall’addio di Walter….vuoi vedere che ci va bene pure il prox anno???

  7. Di Mazzarri se ne puo’fare tranquillamente a meno. Il mondo e’ pieno di allenatori migliori di lui. ma facit’m o’ piacer… ma che ha vinto sto’ Mazzarri? La coppa del nonno? Questo si atteggia neanche fosse Ferguson. Ma l’avete sentito con chi si paragona? “Ancelotti ha detto che non sa’ se resta al Chelsea e’ nessuno ha detto niente. Lo faccio io…” Ahahahhh. Nat’u vall’ ncopp’ a munnezz’…..Ma mi faccia il piacere…..

  8. wuagliù…vogliam capirlo che se il presidente ha la mentalità da provincialotto noi tifosi non vedrem mai allori ? ma sarem condannati a veder esclusivamente festeggiare il prossimo!!….vogliate o no…serve aumentare gli ingaggi ai calciatori e prenderne di altri con i cosiddetti romboidali altro che quadrati!!!! se delaurentiis ha intenzione di rattoppare la squadra e poi sperar nel 2° miracolo allora stiam freschi…mazzarri ha capito l’antifona e piuttosto che far figuracce in champions,preferisce cambiare aria , pechè sa benissimo che potrà soltanto peggiorare l’annata , del resto è comprensibile visto il risultato ottenuto quest’anno può ambire ad una società che gli permetta di avere in rosa tutti i campioni che vuole e non qualche rattoppo!!!… o no???

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here