Fernandez: “Posso giocare sia nella difesa a quattro che a tre”

0
20

Svanito il sogno Libertadores, motivo per il quale aveva rinunciato a vestire sin da subito, a gennaio, la maglia del Napoli, il difensore argentino Federico Fernandez è pronto a volare in Italia per tuffarsi nell'avventura partenopea. Dall'illusione continentale sudamericana al sogno Champions: El “Flaco” ha raccontato, in esclusiva ai microfoni di CalcioNapoli24.it., le sue emozioni di questo periodo che lo separano ancora dall'approdo in camiseta Azul.

I tuoi nuovi compagni di squadra domani giocheranno per blindare la qualificazione in Champions League, guarderai la partita in tv?

"Si certo e tiferò Napoli. Spero veramente che possano vincere per evitare i preliminari ed avere la certezza immediata di giocare la Champions League"

Secondo te il "Principito" resterà in maglia azzurra nella prossima stagione?

"Mi auguro che possa restare. Potrebbe essere un grande supporto per me, sono sicuro che mi aiutrebbe molto ad integrarmi subito nel gruppo"

Hai già pensato alla prima cosa che farai non appena giungerai in Italia?

"Conoscere i miei nuovi compagni per carpire i segreti dello stile di gioco del calcio europeo. Visiterò anche tutta la città, cosa che non ho fatto quando sono stato a Napoli a Dicembre".

Che tipo di persona sei? Descriviti caratterialmente

"Sono un ragazzo semplice, umile, di città, che ha tanta voglia di emergere nel mondo del calcio. Sono sempre aperto ai consigli di chi mi circonda, per migliorare sia in campo professionale che in quello umano"

Quali sono i tuoi hobby?

"Vivo per il calcio, trascorro il mio tempo libero con la mia famiglia e con gli amici che mi amano e mi incoraggiano"

Chi è il tuo idolo?
"Roberto Ayala"

Preferisci giocare in una difesa a tre o a quattro?
"Posso adattarmi ad entrambi gli assetti. Mi sento a mio agio in entrambi moduli, anche con l'Estudiantes abbiamo spesso cambiato a gara in corso e non ho avuto difficoltà nell'adatattarmi"

Ti piace l'Asado?
"Ne vado matto. Ogni volta che sono in compagnia dei miei familiari o vado a cena fuori con amici lo chiedo sempre, è una delle mie pietanze preferite, deve esserci sempre a tavola. E' un abitudine tipica della vita argentina che mi mancherà tanto"

Hai un motto, una filosofia di vita?
"Quello che facciamo in vita, ha eco nell'eternità"

Sei superstizioso?
"Si, molto"

Verrai da solo a Napoli o con i tuoi familiari?
"Con mio padre. Successivamennte anche mia mamma, mio fratello e mia sorella verranno a trovarmi"

Chi ti ha soprannominato Flaco? E perchè?
"Sono sempre stato magro ed alto, per questo motivo sin da piccolo i miei amici mi chiamano “Flaco”, nel tempo questo nomignolo l'hanno usato addirittura per abbreviare e sostituire il mio nome"

Se dovessi mandare attraverso CalcioNapoli24, un messaggio ai tuoi nuovi supporters, cosa diresti?

"Cari tifosi sono orgoglioso di vestire la maglia azzurra e di far parte della vostra grande famiglia. Sto per arrivare carico di aspettative e buoni propositi. Darò il 110% in ogni partita. Spero mi sosterrete allo stesso modo dei tifosi dell'Estudiantes che mi hanno sempre aiutato in tutti i momenti della mia vita. Adelante Napoles".

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: CalcioNapoli24.it

LASCIA UN COMMENTO