Gasperini, Rossi, Blanc, perchè non Reja ?

24
273

Reja01Dopo le ultime dichiarazioni di Mazzarri sull'incertezza del suo futuro, si rincorrono le voci sul possibile sostituto. In pole position i nomi di Gasperini, Rossi e, nelle ultime ore anche quello dell'attuale tecnico della nazionale francese ed ex calciatore azzurro, Laurent Blanc. Con tutto il rispetto per il valore dei tre mister in questione, ricordiamo che i due tecnici italiani sono stati entrambi esonerati nell'attuale stagione e il tecnico francese è ai ferri corti con la federazione francese. Lo stesso Rossi, dopo essere stato richiamato alla guida del Palermo, non è che abbia fatto grandi cose. Perchè non pensare ad un clamoroso ritorno del friulano più amato dai napoletani? Il fragoroso applauso tributato dai tifosi azzurri a Reja, in occasione della sfida con la Lazio al San Paolo, è stata la dimostrazione di quanto sia ancora voluto bene. Le cinque stagioni trascorse alle falde del Vesuvio, dal 2004 -2005 al 2008 – 2009, sono stati anni che hanno scritto la storia del nuovo club di De Laurentis. Le due promozioni consecutive dalla C alla A (2005 – 2006 e 2006 – 2007) e la qualificazione all'Intertoto al primo anno di serie A, sono stati risultati importanti. L'esonero nella stagione 2008/09 dopo 27 partite, con 10 vittorie, 5 pareggi e 12 sconfitte è ormai alle spalle. Affidare la squadra ad un timoniere che conosce la maggior parte dei calciatori, la società e l'ambiente, non sarebbe un suicidio. L'entusiasmo, la passione e la voglia di allenare, a dispetto dei suoi 66 anni ( spegnerà le candeline il prossimo 10 ottobre), sono qualità rimaste intatte. Con la Lazio, in 50 partite di campionato, ha collezionato finora 25 vittorie, 9 pareggi e 16 sconfitte. La qualificazione alla prossima Champions League sarebbe un risultato eccezionale. Il suo carattere pacato, deciso e schietto, potrebbe ancora una volta essere l'ideale per una piazza come Napoli. E se così fosse, sarà di nuovo amore.
Antonio Catapano – Napolisoccer.NET



24 Commenti

  1. Scusate se insisto. Ma se si dovessero risolvere i problemi col fisco, perche’ nn pensare a un ritorno di Diego? Stavolta come coach. Al di la’ dell’aspetto puramente tattico darebbe alla squadra quella personalita’ e quella mentalita’ vincente che le manca x fare il salto di qualita’ vero e proprio

  2. no no! meglio di no! Grande uomo e grande allenatore Eddy Reja , ma sono ancora vivi nei ricordi di noi tifosi napoletani i suoi limiti e il calo clamoroso delle sue squadre nei gironi di ritorno, infatti la Lazio è ancora li al quarto posto sol perchè vive di rendita di quello che ha fatto nel girone di andata!

  3. Ma-le-sa-ni…………vi ricordate qnd arrivò mazzarri????nex credeva in lui e invece da li è cambiato tutto….Malesani è un allenatore cn molta esperienza, ke con una squadra meno ke mediocre e con diversi punti di penalizzazione ha regalato una meritata e tranquilla salvezza al suo Bologna mostrando un ottimo gioco e una buona preparazione. Io lo prenderei!!….potrà essere una sorpresa cm il caro Mazzarri.

  4. DIego non risolverà mai i problemi con il Fisco (ora i debiti sono passati con Equitalia) perchè ammontano a ben 30.000.000 di euro, troppo anche per lui. Mazzarri, che guadagna quasi 2.000.000 di € ci metterebbe 15 anni per ripagarli (senza contare gli interessi nel frattempo maturati. Diego non potrebbe tornare mai, e DeLa non pagherebbe mai tutti sti soldi per lui!

  5. Spero vivamente che scherziate. Reja non è un allenatore di livello Champions, punto e basta. Brava persona, ma è bastato un Mazzarri qualsiasi per capire che si poteva giocare molto meglio. Tra gli italiani, Gasperini e Delio Rossi sono quelli che hanno fatto vedere qualcosa di nuovo nel gioco. Stranieri ce ne sono parecchi, ad iniziare da Deschamps visto che non credo che si spenderà per i mostri sacri, il migliore dei quali resta il vecchio Hiddink secondo me.

  6. delio rossi , poi gasperini , mi auguro che non arrivino ( con rispetto parlando) allenatori stranieri , ….. perchè altrimenti si inzia la danza delle sostituzioni , e degli esoneri e in champions non te lo puoi permettere , reja una bella persona ma non creda sia l’ allenatore giusto , poi a me le minestre riscaldate…….

  7. Gasparini, Reja, Rossi….. Napoli è una red bull, chiunque sale può vincere. Mazzarri pensaci, nessuno ti rimpiangerà più di tanto. De Laurentis è il motore invincibile di questa squadra.
    Chi non è d’accordo con me decisamente non ha capito niente!

  8. x carità. se vogliamo fare 1 figura decorosa in champions bisogna prendere un allenatore che faccia giocare la propria squadra. il 90% degli allenatori italiano fanno pietà. e non è 1 caso che ormai sono diversi gli anni in cui le italiano fanno ridere in europa (esclusa la clamorosa annata scorsa dell’inter). Lasciamo perdere deschamps, e lascerei perdere anche rossi (un allenatore che non riesce a stare su una panchina per + di 2 stagioni mi fa pensare)… Assolutamente sì a Blanc che faceva girare alla grande il Bordeaux un paio di stag fa… alle brutte Gasperini.

  9. Certo che noi tifosi del Napoli siamo proprio ….. “curiosi”.
    Quando c’era Reja tutti a criticare per il 3-5-2; arriva Mazzarri fa lo stesso 3-5-2 maschera to da 3-4-1-2 ( e chi sarebbe l’1? Hamsik? Lavezzi?) e tutti, siccome vinciamo, contenti!
    In realtà con Reja andava di c***o; palla lunga a Sosa o Denis e poi speranza….. con Mazzarri qualche schema si è visto e la squadra esprime un buon calcio anche se dispendioso fisicamente.
    siamo prorpio sicuri di rivolere Reja: io no, anche se è un signore!

  10. graditissimo il ritorno di Reja…mandato via per farsi un alibi il presidente….ma il problema è proprio lui….se non compra i “giocatori”…..pò venì pure mourinho….la musica non cambia….Mazzarri ha sbagliato…ma non ha tutti i torti!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here