Pallanuoto, Posillipo U.20: è scudetto !

0
91

In casa Posillipo arriva uno scudetto. Sotto gli occhi di Carlo Silipo lo portano i ragazzi dell’Under 20, che fino a qualche anno fa veniva denominata juniores. Splendida impresa dei giovanotti rossoverdi a Vigevano, che in finale hanno battuto il favoritissimo Camogli (12-11) dopo due tempi supplementari.
E’ stata una partita memorabile, per come è nata e per il modo con il quale si è conclusa. Il Posillipo ha vinto contro tutto e tutti e il commento di coach Occhiello a fine match è la fotografia essenziale della gara: <Siamo stati massacrati dagli arbitri sulle espulsioni ma fa niente, anzi meglio: vincere così regala una soddisfazione incredibile>.  La partita. Parte a razzo il Posillipo, che si porta sul 3-0. Il Camogli reagisce e pareggia. Ma un altro break rossoverde allunga le distanze: 7-3. I napoletani danno lezione in acqua contro un avversario sulla carta più forte. Sarà per questo motivo o per altri che sfuggono alla logica, che da questo momento cambia il metro di direzione arbitrale: praticamente un massacro, come dimostra il conteggio finale delle espulsioni, 19 a favore dei liguri, 10 quelle pro-Posillipo.  I fischi di Monnis e Severo accompagnano la rimonta del Camogli, 10-10 alla fine dei tempi regolamentari. All’extra-time, in condizioni ambientali ancora più avverse (espulsi cinque posillipini e l’allenatore Occhiello) la zampata decisiva firmata dalla doppietta di Marlino: tripletta per il mancino, doppietta di capitan Saccoia ma il mattatore è Migliaccio con 4 gol. Finisce in gloria per i napoletani e squallidamente per i liguri, che non mandano giù la batosta e scatenano una rissa con i ragazzi dell’under 17 posillipina che ovviamente tifavano per i loro compagni. Al Camogli resta questo triste epilogo, al Posillipo va invece il meritato tricolore.  Lo scudetto under 20 mancava da dodici anni dalla bacheca di Mergellina, e ieri è stato conquistato per la quinta volta. Raggiante il presidente Antonio Mazzone: <Le vittorie che arrivano dal settore giovanile valgono doppio perché oltre al successo in sé, nascondono un grande segreto: significa che il futuro di questo sport è nei vivai. Il Posillipo ha abbandonato da quest’anno la strada delle folli spese, punta sui giovani per costruire il proprio futuro. Lo scudetto dei ragazzi di Occhiello testimonia che la via scelta è quella giusta: non poteva esserci inizio migliore per programmare il nostro domani>.
C.N. Posillipo

 

Condividi
Articolo precedenteCalcio, Preziosi: «Palladino al Genoa». Ma salta tutto!
Prossimo articoloI dettagli dell’operazione Blasi
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.


LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here