Marino (ex all. Parma): “Una coppia Inler – Dzemaili darebbe qualità e quantità al centrocampo”

0
68

marino-parma"Galloppa è un giocatore universale, Candreva lo vedo bene come vice-Hamsik"
Pasquale Marino, ex tecnico del Parma, è intervenuto oggi ai microfoni di
Radio Kiss Kiss Napoli. Ecco le sue dichiarazioni:
"Il Napoli ha fatto molto più di quello che ci si aspettava, inoltre ha
ottenuto splendidi risultati attraverso un gioco ottimo ed una straordinaria
applicazione. Guardando le gare del Napoli si vede che Mazzarri ha saputo
dare un gioco articolato e fatto di movimenti predeterminati; insomma non ci
si basa solo sulle invenzioni dei singoli.

Dzemaili e Inler possono coesistere e giocare insieme come già fanno nella
Nazionale svizzera. Il Napoli gioca sempre con due mediani e quindi questi
due giocatori possono giocare insieme e completarsi. Sono due centrocampisti
che sanno coniugare la qualità e la quantità. Pazienza ha disputato un
campionato straordinario così come Gargano, anche se ha avuto delle piccole
pause. Il Napoli l'anno prossimo farà la Champions e quindi deve garantirsi
dei ricambi all'altezza dei titolari. Per non sfigurare in Europa c'è
bisogno di competizione tra giocatori di qualità anche durante gli
allenamenti.

Inler non ha esultato dopo il gol al Napoli? È strano quello che è successo,
Gokhan lo ha motivato con il fatto di avere degli amici a Napoli, però il
gol è il massimo della felicità per un giocatore e quindi non va contenuta.
Sono contrario ai giocatori che non esultano, è un peccato tenere la gioia
dentro. Inler è un ragazzo sano e forse pensa che potrebbe essere un
giocatore del Napoli in un futuro prossimo, ma credo che alla gente di Udine
avrebbe fatto piacere se avesse esultato.

Galloppa può giocare anche mediano, però Daniele è stato un mio problema
quest'anno perché è rimasto fermo per un infortunio al crociato anteriore.
Candreva, invece, è un giocatore che si avvicina ad Hamsik è una mezz'ala,
il suo ruolo è dalla trequarti in su. Non credo che Mazzarri andrà via, nel
Napoli c'è la sua impronta e non credo che abbandonerà il progetto. Come è
successo al Milan di Ancelotti, Walter dovrebbe continuare e per questo non
vedo il motivo per cui dovrebbe lasciare gli azzurri a fine campionato".

Redazione NapoliSoccer.NET – Fonte: Radio Kiss Kiss Napoli



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here