Napoli: L’importanza di completare la rosa

10
18

Nuova iniziativa di Napolisoccer.NET. Per favorire la partecipazione dinamica dei nostri lettori alle vicende del portale e della squadra azzurra, Napolisoccer.NET invita gli interessati a cimentarsi con la "tastiera" e la propria passione per i colori azzurri, segnalandosi alla Redazione (LEGGI) e scrivendo articoli a propria firma che saranno valutati dai nostri redattori e pubblicati. Tale opportunità anche per "arruolare" aspiranti redattori per Napolisoccer.NET. Di seguito l'articolo inviato da Aniello Amato.
 Sta per terminare un’annata che comunque andrà a finire ha visto il Napoli grande protagonista sia sul piano dei risultati che su quello delle prestazioni ma che deve aprire una serie di riflessioni per non adagiarsi sugli allori e continuare il processo di crescita iniziato dagli inferi della c.
Se consideriamo i tiolarissimi del Napoli si può continuare a dormire sonni tranquilli, ma puntualmente quando ci sono infortuni e squalifiche alcune crepe nelle fondamenta costruite dalla società vengono a galla. Inutile negarlo.
Da questo punto di vista, il risicato numero di infortuni che ha colpito il Napoli, rispetto a qualsiasi delle sue rivali, ha attenuato il gap della rosa, ma urge riflettere su tale aspetto se si vuole affrontare in maniera adeguata la prossima annata.
Le assenze di Lavezzi hanno dimostrato ciò e, probabilmente, senza quello sputo – ad esempio – e la conseguente squalifica dell'argentino, il Napoli avrebbe ancora obiettivi maggiori, e lo stesso dicasi per capitan Cannavaro, un tempo tanto criticato, che ogni volta che è stato assente è stato rimpianto. Aggiungiamoci i punti persi ad inizio stagione (prima del mercato di riparazione) per la non incisività di elementi chiamati a sostituire i titolari, tipo i Sosa, i Cribari, i Blasi oppure i Vitale, giusto per fae delle citazioni (non me ne vogliano i citati).
Se si vuole costruire una squadra in grado di lottare su tutti i fronti bisogna costruire una squadra con due giocatori per ruolo di pari qualità (o quasi), questo è indubbio. La Champions, semmai raggiunta (lo spero ma mi trattengo) toglierà molte energie fisiche e mentali e le cenerentole che ci hanno preceduto in passato, Sampdoria e Fiorentina su tutte, sbarcate quasi per caso in questo Luna Park, ne hanno subito il contraccolpo.
Per la società, dunque, ora viene il difficile, l’importante è riflettere in maniera obiettiva su questo campionato e mettere in conto che squadre come Inter, Roma, Juventus non possono fallire i loro obiettivi ogni anno.

Aniello Amato per Napolisoccer.NET

10 COMMENTS

  1. Inler,Borja Valero ed un difensore di primo livello e saremo completi x riaffermarci a certi livelli in campionato e sperare di fare buone prestazioni in Europa. Dai Aurelio,chiudi questi acquisti!!

  2. A parte MATAVZ che anche lui e giovane serve un ‘attaccante di mestiere anche piu in la’ con gli anni(Trezeguet,Lisandro Lopes,o qualche argentino scovaTO MAGARI A POCO PREZZO)Cigarini deve tornare (e stato chiamato in NAZIONALE quando giocava col SIVIGLIA)xche’ la squadra deve saper anche abbassare i RITMI,MAZZARRI che ancora nn si pronuncia (BASTEREBBE dire IO resto)che vada VIA xche’ x vincere ci vuole esperienza a lottare al VERTICE a meno che nn vai al MILAN (vedi ALLEGRI) (coi suoiCAMPIONI lo posso allenare anche io)e saperne anche di TATTICA e lui nn capisce niente le partite con UDI.e PAL.le hanno vinto tatticamente gli allenatori.

  3. Io vorrei capire perchè Sosa non ha avuto un po’ di spazio in più. Non mi sembra un brocco, i piedi sono d’oro.
    Potrebbe giocare come mediano, così da avere un po’ di qualità in più a centrocampo.
    Questa è chiaramente un’opinione personale e Mazzarri ne sa più di me di sicuro.

  4. questo articolo rispecchia quel ke ho sempredetto e ridetto da un anno a questa parte…ora dopo tutto sto tempo mi sembra proprio di scoprire l’acqua calda!!
    1. luca ma ke dici…tra quelli nominati prenderei solo inler…dobbiam fare la champions l’anno prossimo se dio vuole…nn la coppa del nonno.
    2.depapponis se vuoi gente di qualità vai a pescare nelle under 21 di spagna e brasile…allora si ke ci si divertirà l’anno prossimo…altro quei cadaveri ke prendi te…
    3.riflettete tutti..ma tutti…prendete ogni elemnto dei titolari del napoli, tra di essi ne abbiam qualcuno ke secondo voi potrebbe esser titolare in un real madrid , barcellona o chelsea?? a parte cavani e forse hamsik neanke lavezzi giocherebbe da titolari in squadre simili..vedi cassano, fenomeno alla samp pankinaro nel milan..quindi occorre gente di qualità ke forse sollo in brasile e spagna troveremo..svegliati presidente altrim l’anno prossimo faremo la presenza in champions

  5. come ho avuto modo di dire già altre volte, è giunto il momento della verità. da adesso in poi sapremo qual’è il futuro del napoli, se gli azzurri riusciranno nell’impresa champions, i giri di parole e le enunciazioni gratuite non serviranno più. dobbiamo ringraziare il presidente per averci restituito una squadra da vertice, di cui si parla e che lotta per essere tra le prime, ma una volta riusciti la società per rispetto non solo al tifoso ma a chi spende per vedere lo spettacolo deve spiegarci come intende proseguire. restare al vertice lottare per i primi posti e cercare di vincere qualcosa non puo essere realizzato apsettando che le altre sbagliano o che la fortuna ti aiuti, per la prossima stagione ci vuole un investimento che determini un salto di qualità, linea di centrocampo nuova e decisamente forte, valero inler martinez insomma due centrocampisti piu completi per cui due tra gargano yebda blasi e pazienza, e credo anche un esterno meglio sinistro con caratteristiche diverse da dossena, e se hanno preso matvaz un tre quartista con maggiori possibilita di utilizzo, a mio avviso 4 calciatori, ma certezze atleti su cui contare e subito, ma di certo questa società deve scioglier eil nodo su cui combatte da uqlache anno, di certo non si deve svenare ma gli ingaggi dovranno essere piu vicini a quelli medio alti che sono in europa altrimenti sarà uno stillicidio continuo, de laurentis scelga e sia chiaro sul futuro del prodotto che vende

  6. Riconfermare tutti i big e non, + un centrale difensivo di livello e veloce(silvestri del catania), un mediano di talento che sappia dare i tempi giusti alla squadra(valero), un attaccante di peso e di qualita’(drogba’), un allenatore che sappia variare i moduli di gioco della squadra con cambi appropriati e non abbia paura di sperimentare nuove soluzioni tattiche, e un DeLaurentis che sborsi un po’ + di soldoni ecco la ricetta x fare una buona pastasciutta col sugo fresco di pommarola e basilico e… buon appetito(champion) !

LEAVE A REPLY