Cavani: “Io via da Napoli? Stupidaggini!”

5
29

cavani-libroIl matador Edinson Cavani è felice a Napoli e non smette mai di dimostrarlo ed esternarlo. Ne è prova quanto dichiarato dal forte attaccante uruguaiano nel corso della presentazione, al Teatro Mediterraneo della Mostra D'Oltremare a Fuorigrotta, del suo libro "Quello che ho nel cuore. Vita, calcio e fede" edito dalla Mondadori. L'attaccante azzurro, rispondendo ad una domanda di Raffaele Auriemma, ha precisato: "A questo tipo di domande è troppo facile rispondere, nulla di vero sono solo stupidaggini. Posso assicurare che non cambierò procuratore e che non andrò via dal Napoli. Qui sono felice non ho nulla da chiedere". Riguardo al libro Cavani racconta: "Nel libro racconto il mio rapporto con Dio, inizialmente non ero convinto di scriverlo perchè non mi sentivo idoneo non essendo un prete. L'editore (Mondadori – ndr) mi ha convinto e ci siamo accordati sul cosa inserire. In pratica racconto la mia vita ed alcune mie esperienze attraverso quello che mi ha ispirato il Signore, perchè in ogni mia scelta, giusta o sbagliata, credo ci sia sempre stata la sua mano. Ho sempre creduto che ogni cosa per essere fatta bene deve essere fatta con amore, se non c'è questo meglio non fare nulla. Ho sempre fatto le cose seguendo questo criterio, ed anche il libro è stato fatto con amore. Credo che nella vita bisogna sempre dare il massimo senza misurarsi con gli altri. Ho tanta volontà di far bene, a Napoli voglio lasciare il segno così come in Nazionale. Per fare questo ho fede in Dio ma bisogna anche aver fede in se stessi ed in quello che si fa".

Presente all'evento anche il procuratore di Cavani, Claudio Anellucci, che nel suo intervento ha rilasciato le seguenti dichiarazioni: "Ringrazio tutti per la massiccia presenza è emozionante vedere quanti credono in Edi" e riferendosi ai giornalisti presenti in sala ha aggiunto: "Leggere certe cose sui giornali è brutto, chiedo a tutti solo di fare più attenzione".

dall'inviato, G. Polito – Napolisoccer.net

Condividi
Articolo precedentePalermo-Napoli assegnata a Damato
Prossimo articoloHernandez (Palermo): “Cavani ha dato tanto al Palermo”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

5 Commenti

  1. Mi chiedo… ma i giornali, anzichè porre l’accento su stupidate tipo trasferimenti o vendite o cazzate affini, perchè non danno risalto al gesto bello che ha fatto questo ragazzo che ha scritto un libro sul suo rapporto con dio, raccontando gli episodi della sua vita? perchè dare informazione diseducativa anzichè fare in modo che anche con questo libro si dia un esempio ai giovani?? Se non si parla di bunga bunga, di cifre assurde e di scandaletti gossip vari parte della classe giornalistica non è contenta.

  2. bravo elio5, è tutto mirato, non riescono a crederci che meritavamo lo scudetto con pochi investimenti mirati. Fanno i conti senza l’oste, quanto siete ipocriti gente del nord.

LASCIA UN COMMENTO