Euro 2008: Le pagelle degli Azzurri; centrali da incubo.

0
17

Pagelle degli azzurri per Olanda-Italia, partita del primo turno del gruppo C di Euro 2008.

BUFFON 6.5: attento e preciso fino all’1-0 di Van Nistelrooy, dove non puo’ nulla; beffato sul 2-0, evita con un miracolo anche fortunoso il terzo gol in chiusura di tempo, sempre sul centravanti orange. E il gol della disfatta l’avrebbe evitato anche nella ripresa, non ci fosse stato il tocco di Zambrotta sul colpo di testa di Van Bronckhorst dopo la sua parata-monstre su Kuyt. PANUCCI 5: soffre per tutta la partita le discese di Van Bronchorst e soprattutto Snejder, dalla sua parte arrivano sempre i pericoli maggiori. Passa poi a fare il centrale al posto di Materazzi, e li’ gioca d’esperienza. Ma la serata rimane nera BARZAGLI 4.5: dove era quando Sneijder mette dentro la palla del 2-0, inseguito dal povero Di Natale? L’impressione di Covercano di un giocatore appesantito e sempre in difficolta’ fisica e’ straconfermata stasera, e l’Italia ne paga le conseguenze MATERAZZI 4.5: anche lui e’ preso in contropiede dall’azione del 2-0. Ma in precedenza aveva tolto dalla testa di Van Nistelrooy una palla che chiedeva di essere solo spinta in rete, e in assenza di Cannavaro sembrava lui il riferimento della difesa. Ma dopo e’ da brivido, e Donadoni lo cambia in avvio di ripresa. Dal 10′ st GROSSO 6: entra lui e piovono palloni da sinistra in area olandese. Non era meglio farlo giocare dall’inizio? ZAMBROTTA 5: soffre tanto anche lui sulla fascia, come dimostra l’azione del 2-0. Prova a spingere, ma trova sempre gli spazio chiusi e l’intesa con Di Natale non e’ la solita. Meglio nel secondo tempo, spostato a destra, poi il pasticcio dell’autogol che chiude l’incontro. GATTUSO 5: affoga nella densita’ di centrocampo, dove la sua foga e’ pressoche’ inutile e servirebbero altri piedi. Prova a scuotere l’Italia quando affonda sul 2-0 PIRLO 5.5: comincia bene, il palleggio sempre giusto, il lancio o l’apertura illuminante nonostante la marcatura a uomo di van der Vaart. Ma quando l’Olanda alza i ritmi si fa piu’ difficile anche per lui, soprattutto perche’ non ha il supporto dei due compagni di club e di reparto. AMBROSINI 5: corre tanto, e da’ dinamismo all’Italia. Ma poi si perde, sbaglia spesso le chiusure sulla sua fascia e porta fuori equilibrio l’Italia in avanti CAMORANESI 5: una partita di fatica, uscire palla al piede sulla corsia piu’ intasata d’Europa – la sua, a destra – e’ impresa ardua. Un paio di volte ci riesce, da li’ nascono azioni di rilievo. Ma poco altro, anche nel secondo tempo quando fa in pratica il mediano. Dal 30′ st CASSANO 6: entra e con una pennellata lancia a rete Toni che spreca. E’un segnale di quello che poteva essere e non e’ stato. TONI 5: sbraccia, sbuffa, fa sponda, corre, fatica. Ma non c’e’ la squadra dietro di lui. Si becca anche il cartellino giallo quando indica all’arbitro il maxischermo che mostra Van Nistelrooy segnare l’1-0 solo davanti a Buffon, oltre tutti gli azzurri, eccezion fatta per Panucci, a terra dietro la porta. DI NATALE 5.5: sbaglia gli scarpini all’inizio, sfiora un paio di volte il gol quando l’Italia e’ sotto di due reti. Si trova addirittura a marcare Sneijder sull’azione del secondo gol subito, insomma l’impressione e’ che anche lui sia abbandonato al suo destino. Dal 17′ st DEL PIERO 6: subito in evidenza con un buon destro a giro, poi non ha la forza per invertire la partita All. DONADONI 4.5: Scelte discutibili per la formazione iniziale (ci vuole coraggio a lasciare fuori De Rossi, miglior centrocampista d’Europa. O e’ autolesionismo?), squadra senza ritmo e senza luce. Entrano in ballo la preparazione, che forse non e’ stata perfetta viste le difficolta’ ad opporsi al pressing degli olandesi, e la visione della vita oltre che del calcio. Grosso, Cassano e Del Piero, i subentranti, sono stati gli unici a salvarsi oltre a Buffon, e questo e’ gia’ un giudizio. L’appello contro la Romania non e’ lontano, la botta e’ stata tremenda: rigenerare la sua squadra, quella della ‘continuita” con se’ stesso, non sara’ facile.

Fonte: ANSA

LASCIA UN COMMENTO