Guidolin (Udinese): “Nessun alibi e nessun vittimismo, rimettiamoci in piedi subito”

2
19

guidolin-udineseMister Guidolin ha voluto subito ringraziare il direttivo dell’AUC giunto in sala stampa con uno striscione di incitamento per tutto l’ambiente in vista della trasferta di domenica sera al “San Paolo” di Napoli: “Questo attestato di stima e di fiducia ci fa enorme piacere. Cominciamo questa settimana di lavoro come le altre per toccare con mano e concretizzare il nostro sogno”.

Il tecnico di Castelfranco Veneto non si lascia distrarre dai discorsi sugli arbitri: “Devo pensare solo ad allenare bene la mia squadra. Al resto non ci penso e non mi interessa. Non dobbiamo sentirci vittime, questo atteggiamento non ci rende più forti. Dobbiamo essere realisti e razionali e soprattutto non cercare scorciatoie per nascondere i nostri problemi. Sabato sera abbiamo commesso due ingenuità enormi che una squadra in lotta per i vertici non si può permettere. La partita è stata difficile ed eravamo un po’ incerottati. Il direttore di gara, poi, ci ha messo del suo, commettendo un errore importante, ma sbagliare è umano. Non voglio fare dietrologia e non mi sento una vittima. Se faremo bene avremo ancora chances, la classifica è divisa in tre parti e noi siamo nella prima. Chi sarà più bravo tra noi, Lazio, Roma e Juventus conquisterà il quarto posto. Per tanto tempo l’Udinese ha dimostrato di essere alla pari o addirittura superiore a queste squadre. Mi auguro solo di avere la salute di tutti i miei giocatori”.

Tengono banco ancora le condizioni fisiche di Alexis Sanchez: “Per quanto riguarda il Nino non ho buone notizie. Sono pessimista: sarà difficile recuperarlo per domenica”.

Non sarà un punto di ritardo dalla Lazio a demoralizzare lo spogliatoio: “Abbiamo rincorso per otto mesi. Non penso che ci siano problemi per tentare di rimontare ancora. Il nervosismo nel finale di gara è stato frutto di un momento, perché abbiamo visto i punti di vantaggio sulla Roma scendere da 9 a 3 in un minuto. La Juve non è mai stata tagliata fuori. Con i tre punti in palio 5-6 o anche 7 lunghezze sono facilmente recuperabili”.

Che messaggio trasmetterà allo spogliatoi? “Nessun alibi e nessun vittimismo, rimettiamoci in piedi subito. Domenica abbiamo fatto la nostra gara e tutto il possibile per vincere. Abbiamo ritrovato una buona condizione come ha dimostrato l’ultima mezz’ora di partita. Non temo contraccolpi: siamo razionali e guardiamo in faccia la realtà”.

Fonte: udinese.it (foto tratta da internet)

 

2 Commenti

  1. Caro Guidolin, domenica sera vi diamo una grande lezione visto come state giocando da un paio di turni.Udinese è in calo fisico e poi ambiente vi condizionera’ visto che non avete giocatori di personalita’.Per Domizzi, sarai espulso e umiliato e aggiungo te lo meriti visto come ti sei comportato nella sfida di andata.

    Forza Napoli

LASCIA UN COMMENTO