Vox Populi: Storie di ordinaria violenza in quel di Bologna

4
32

vox-populi1Con la rubrica "VOX POPULI", Napolisoccer.NET ha sempre voluto dare voce ai tifosi azzurri e pertanto pubblichiamo la mail giunta in redazione che ci segnala la brutta e vergognosa esperieza che alcuni tifosi azzurri hanno dovuto subire in quel di Bologna dopo la gara Bologna-Napoli. Questo non per colpevolizzare un'intera tifoseria ma per far capire quanto beceri e vigliacchi siano alcuni individui nonchè quanto poco utili le scelte dell'Autorità. Ancora una volta stigmatizziamo i comportamenti che non aiutano la passione negli stadi italiani.
Salve, volevo raccontarvi ciò che personalmente è accaduto a me e ad altri due tifosi del Napoli che mi accompagnavano nella trasferta di Bologna. E' stata una partita bellissima, sofferta, ero in tribuna, a dieci metri da Edinson Cavani…..insomma quello che doveva essere la mia domenica perfetta, tranquilla ed emozionante. Usciti dallo stadio, con la sciarpa al collo, come molti altri, avendo parcheggiato l'auto dalla parte dei distinti del Dall'Ara, decidiamo di fare il giro più corto, facendo il giro fuori dalla curva del Bologna. Camminavamo in modo tranquillo, sorridente, commentando la partita, con discrezione, quando un ragazzo mi urla di scappare, sono passati 10 secondi e guardandomi intorno vedo che a distanza di pochi metri ultras del Bologna si coprivano il volto e si disponevano circondandoci….un ragazzo si è avvicinato e mi ha colpito, così, solo per aver avuto al collo la sciarpa del Napoli….altri si cominciavano ad avvicinare e così ho cominciato a scappare…. mi guardavo intorno e non vedevo Carabinieri, Polizia…..il nulla….nell'inseguirmi ho ricevuto altri colpi, mi hanno sfilato via la sciarpa, il cappello, colpito con calci e schiaffi…. poi sulla sinistra ho visto degli stewart….e mi sono fiondato verso di loro…. questi mi dicono di andare via perchè non volevano problemi….ma io, impaurito cercavo solo aiuto…. Insomma quella che tutti i giornali hanno raccontato come la festa della civiltà per me è stato il vivere degli attimi, minuti di vero terrore….. Probabilmente sarà la mia ultima partita allo Stadio…e un giorno i miei figli non avranno il piacere di andarci. Un piccolo sfogo per quello che possa servire…

Danilo

Condividi
Articolo precedenteStasera alle 22.30 torna “Filo diretto”
Prossimo articoloAnellucci, proc. Cavani: “Il Napoli è un gruppo vero”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

4 Commenti

  1. Bravo questa è solo una piccolissima parte di quello che accade dentro e fuori degli stadi italiani………E le contromisure???? La tessera del tifoso…..AHAHAHAHAHAHAH Ma smettiamola siete ridicoli……. e le forze dell’ordine???? e gli incaricati alla sicurezza???? Se la menano?????…………….. Imponete agli addetti alla sicurezza di svolgere il prorpio compito……. Controlli fuori i tornelli(non solo per le persone tranquille famiglie giovani ec.) alle cape fresche…..(si leggono in faccia) Siete forze dell’ordine o no???? ronde e pattugliamento intorno agli stadi….. Stracciate ste tessere dle tifoso e varie pagliacciate…… pene severe…e vedete che nessuno più penserà di fare atti del genere per una partita….ma se la va a vedere com esi deve. Tifando sfottendo urlando con belle coreografie ecc. questo e tifo………

  2. Caro Danilo,
    l’inciviltà purtroppo la troviamo ovunque. Dopo aver letto la tua lettera sono rimasto sorpreso non tanto per le reazioni dei tifosi bolognesi (non pensavo nemmeno che a Bologna esistessero gli Ultras) ma per le parole degli stewart che fanno tutto tranne che il loro dovere (se state là per non fare un cazzo e “non avere problemi”, allora perché non ve ne andate a casa?). Oddio, se la mettiamo sulla questione stewart, a Napoli credo che stiamo messi peggio di tutti. Per me non dovrebbero esserci proprio perché sono una squallida imitazione mal riuscita del modello di sicurezza inglese che è stato programmato con tutt’altra preparazione. Comunque un episodio del genere ti segna e posso “provare” a capire lo shock del dopo-accaduto (dico “posso provare” perché in trasferta non ci sono mai stato ed episodi del genere non li ho mai vissuti) ma non buttare la passione di andare allo stadio e vedere, vincere in questo caso, la squadra che ami per qualche idiota che ti ha picchiato. Io posso essere picchiato anche sotto casa mia ed allora che faccio, non esco più di casa? Da tifoso del Napoli ti sostengo fortemente, fai passare del tempo e vedrai che questo episodio in futuro sarà un racconto con il quale ti farai due risate con gli amici. Noi facciamo ironia su tutto e sai perché? Perché siamo napoletani

  3. Se sono pseudo-tifosi del Napoli a farlo finiamo sui telegiornali, se lo fanno i tortellini non si sente volare una mosca..che brutto paese che siamo diventati

  4. E’ senz’altro un atto vile incommentabile e assurdo pensarlo ancora nel 2011. Ma ragazzi purtroppo lo sappiamo tutti che è così, ripeto è assurdo che ciò accada, ma dovevate intuirlo che passando dietro la curva del bologna con le sciarpe al collo poteva essere pericoloso. In ogni caso non perdete la passione e l’amore per il calcio per colpa di qualche imbecille.

LASCIA UN COMMENTO