Mazzarri: “Perfetti nel primo tempo, non era una partita facile”

2
88

Mazzarri03Walter Mazzarri intervenuto in sala stampa, ai microfoni di Sky Sport, ha commentato la prestazione che hanno battuto il Bologna per 2-0: “Al di la di oggi quando si vince si sta bene e la settimana cambia. I risultati ci condizionano la vita, inutile nasconderlo. Bisogna cercare di vincere il più possibile. Oggi non era una partita facile. Siamo stati bravissimo nel primo tempo dove siamo stati perfetti. Nel secondo il Bologna ha reagito cercando di darci fastidio fino alla fine, forse potevamo soffrire di meno”.
Sull’assenza del Matador oggi in tribuna il tecnico spiega: “Sapete il valore che ha Cavani, ma questa è la grande risposta del gruppo. E’ una squadra che gioca bene e va dato merito a tutti. Nel primo tempo siamo stati quasi perfetti. Quelli che giocano meno come Mascara e Lucarelli quando vengono chiamati si fanno trovare sempre prontissimi. Credetemi, ogni volta che facciamo gol tutto il gruppo, anche quelli che vanno in tribuna, esultano così come ha esultato Cavani.
Se alleni la Reggina o la Sampdoria è difficile che puoi lottare per il primato. E chiaro che se alleni Milan, Inter, Juve, Roma è facile che, a meno che non ci siano annate tragiche, se non arrivi primo arrivi almeno quarto. Se alleni un’altra squadra per avvicinarti a loro devi fare qualcosa di stratosferico e azzeccare tutto, perché i valori non ce li possiamo dimenticare in un attimo.
Con l’ingaggio di un giocatore ci paghiamo 6 o 7 dei nostri, quindi vuol dire che il passato di quel giocatore ha detto che è un fuoriclasse, quindi certi rapporti andrebbero fatti con più attenzione quando si valuta un allenatore.
Gargano che ha dato tantissimo ha fatto anche lui il mondiale. Aveva perso un po’ di smalto ed era stato un po’ contestato per qualche errore, gli ho dato un turno di riposo, poi Yebda ha fatto benissimo e sono quattro vittorie che facciamo. Yebda ci può dare anche una mano sul gioco aereo dove noi siamo un po’ carenti. Ma non è detto che Gargano non possa rientrare già domenica anche perché io guardo lo stato di forma dei giocatori.
Stasera il match Fiorentina-Milan: “L’unica cosa che non so fare è guardare gli altri, stasera non voglio nemmeno vederla, mi voglio rilassare un pochino, chiederò il risultato.
Lavezzi? Non mi è sembrato un infortunio grave. Credo sia una botta normale che si possa assorbire nel giro di due o tre giorni”.
Redazione NapoliSoccer.NET



2 Commenti

  1. vai mistre…andiamo avanti partita dopo partita… sul tuo pensiero è vero ci sono giocatori che con il solo ingaggio noi ne paghiamo 5 o 6 dei nostri….però dimentichi che sei diventato l’allenatore del napoli e che è diventata una grande squadra, tu allenatore ora richiesto dalle grandi, ma il napoli è già grande e il prossimo anno sarà grandissima , quindi portaci partita dopo partita sempre più in alto , e ricorda le emozioni di napoli sono uniche al mondo…quindi tranquillo resta al napoli è diventa anche tu grandissimo con il napoli.

    in fondo il trio più forte in italia e non solo è a napoli…cavani lavezzi hamsik.

    forza napoli

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here