Euro 2008: Italia-Olanda, curiosità in cifre

0
110

BILANCIO FAVOREVOLE ALL’ITALIA: NON PERDE DA 30 ANNI Esiste un solo precedente tra Italia ed Olanda nelle fasi finali dei campionati Europei. Si tratta della celebre semifinale dell’edizione di Belgio/Olanda 2000, giocata il 29 giugno ad Amsterdam, con gli azzurri che si qualificarono per la finalissima di Rotterdam grazie ad una prova strepitosa del portiere Toldo, capace di ipnotizzare i rigoristi olandesi sia nel corso della gara (terminata 0-0 al 90′ ed al 120′), sia nella serie dei tiri dal dischetto con l’Italia che si impose per 3-1. Nel corso dei tempi regolamentari gli ”orange” fallirono ben due volte dagli undici metri, rispettivamente con Frank De Boer al 38′ e Patrick Kluivert al 62′. Sono 15 i precedenti tra Italia ed Olanda (1 in fasi finali agli Europei, 1 in fasi finali ai Mondiali, 1 al Mundialito, 2 in qualificazioni agli Europei, 10 in amichevole) con bilancio che vede 7 vittorie azzurre, 6 pareggi e 2 successi ”orange”, con differenza reti di 22-15 per l’Italia. Da notare che l’ultima vittoria assoluta ottenuta dall’Olanda risale al 21 giugno 1978 quando, in un match valido per il girone di semifinale dei Mondiali di Argentina, gli azzurri furono sconfitti per 1-2: da allora lo score dei successivi 8 incontri ha visto 3 pareggi e 5 affermazioni italiane. – AZZURRI IMBATTUTI NELLA PRIMA GIORNATA DEL GIRONE Tenendo conto che le fasi a gironi sono iniziate agli Europei da Italia ’80, la selezione azzurra disputa per la sesta volta la prima giornata della fase a gruppi e finora e’ imbattuta: 2 vittorie (entrambe per 2-1, rispettivamente sulla Russia ad Inghilterra ’96 e sulla Turchia a Belgio/Olanda 2000) e 3 pareggi (0-0 contro la Spagna nell’edizione disputata in casa nel 1980, 1-1 contro i padroni di casa della Germania nel 1988, 0-0 contro la Danimarca a Portogallo 2004), lo score azzurro. – OLANDA KO IN GIRONE SOLO NELL’88, MA POI ARRIVO’ TITOLO Tenendo conto che le fasi a gironi sono iniziate agli Europei da Italia ’80, la selezione ”orange” disputa per la settima volta la prima giornata della fase a gruppi e finora ha un bilancio di 3 vittorie (tutte per 1-0, rispettivamente sulla Grecia ad Italia ’80, sulla Scozia a Svezia ’92, sulla Repubblica Ceca nell’edizione disputata in casa nel 2000), 2 pareggi (0-0 contro la Scozia ad Inghilterra ’96, 1-1 contro la Germania a Portogallo 2004) ed 1 sconfitta (0-1 dall’Unione Sovietica a Germania ’88). Da notare che nell’unica edizione in cui l’Olanda perse la sua gara d’esordio nella fase a gironi, riusci’ poi a conquistare il titolo Europeo, unico finora nella bacheca degli arancioni. – ITALIA NON HA MAI SUBITO GOL QUANDO HA GIOCATO IL 9 GIUGNO L’Italia gioca per la sesta volta nella sua storia, dal 1910 ad oggi, una propria gara in data 9 giugno. La nazionale azzurra e’ imbattuta, avendo conquistato 3 vittorie e 2 pareggi, ma soprattutto in queste 5 gare non ha mai subito gol. Si comincia nel 1963, vittoria per 1-0 a Vienna sull’Austria in amichevole (rete di Trapattoni al 56′), si prosegue nel 1971, 0-0 contro la Svezia a Stoccolma nelle qualificazioni agli Europei di Belgio ’72 (esordiente assoluto Spinosi), poi nel 1973 con vittoria per 2-0 sul Brasile in amichevole a Roma (reti di Riva al 16′ e Capello al 76′), ancora nel 1990 con vittoria per 1-0 sull’Austria a Roma nella fase a gironi dei Mondiali italiani (rete di Schillaci al 79′ – anche allora era la gara d’esordio assoluto nel torneo, come oggi, e fini’ con un terzo posto finale), infine nel 1999 quando fu 0-0 a Losanna contro la Svizzera nel percorso di qualificazione agli Europei di Belgio/Olanda 2000. – DEL PIERO E VAN DER SAR COME MATTHAUS E SCHMEICHEL Prima dell’inizio di Austria/Svizzera 2008 erano il portiere danese Schmeichel ed il tedesco Matthaus gli unici due calciatori che avevano preso parte a piu’ edizioni delle fasi finali degli Europei: entrambi vantavano 4 edizioni, rispettivamente Schmeichel nel 1988, 1992, 1996 e 2000, Matthaus nel 1980, 1984, 1988 e 2000. Tre giocatori eguaglieranno ad Euro 2008 questo primato: si tratta del francese Lilian Thuram (se e’ sceso in campo in Francia-Romania), dell’olandese Edwin Van der Sar e del nostro Alessandro Del Piero, oggi avversari. Tutti e tre hanno disputato la loro prima edizione ad Inghilterra ’96. – OLANDA: PEGGIORE ATTACCO E MIGLIORE DIFESA L’Olanda arriva ad Euro 2008 con due primati tra le 14 qualificate nel biennio 2006/2007. Con 15 reti segnate soltanto e’ il peggior attacco, ma con 5 soli gol al passivo e’ una delle tre migliori difese (alla pari di Francia e Repubblica Ceca). – L’ARBITRO: SVEDESE FROJDFELDT, ITALIA KO NELL’UNICO PRECEDENTE Peter Frojdfeldt, di nazionalita’ svedese, e’ nato il 14 novembre 1963 ad Eskilstuna, dove risiede e svolge nella vita di tutti i giorni l’attivita’ di manager di un’azienda di servizi. Internazionale dal 2001, vanta come unico precedente con l’Italia quello del 18 agosto 2004, sconfitta per 0-2 in Islanda in amichevole nel giorno del battesimo da CT di Lippi; 3 invece gli incroci con l’Olanda (2 in amichevoli, 1 nelle eliminatorie per i Mondiali 2006), che vanta 1 successo e 2 pareggi. Arbitri svedesi hanno diretto in fasi finali degli Europei l’Italia 2 volte: vittoria 1-0 sulla Spagna a Germania ’88, sconfitta 1-2 nella finalissima di Belgio/Olanda 2000 contro la Francia; sono addirittura 5 finora gli incroci per l’Olanda con arbitri svedesi in fasi finali europee, con bilancio di 2 successi arancioni, 2 pareggi ed 1 sconfitta.

(A cura di Football Data). Fonte: ANSA



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here