Euro 2008: Studio a Torino, calcio in tv fa crollare nascite

0
79

Niente sesso, in tv c’e’ il grande calcio. Che siano Mondiali o Europei il risultato e’ lo stesso: un crollo delle nascite in Italia. Lo evidenza uno studio del Centro Artes di Torino, specializzato nella diagnosi e nella terapia della sterilita’ di coppia. Gli esperti del Centro hanno messo a confronto i dati delle nascite con quelli dei consumi di televisione ed hanno scoperto che i mesi di giugno degli anni pari, quelli di Mondiali e Europei appunto, sono costantemente tra i piu’ bassi per numeri di concepimento. Nel marzo 2007, nove mesi dopo i Mondiali vinti dall’Italia in Germania, le nascite in Italia sono state 45.336, quasi mille in meno rispetto all’anno precedente. Unica eccezione il marzo 2005, nove mesi dopo gli Europei in Portogallo. Ma forse c’e’ una spiegazione – azzardano gli esperti del Centro Artes: nel 2004 l’Italia non passo’ il girone di qualificazione, eliminata dalla Svezia di Ibrahimovic. Lo studio del centro torinese mette in guardia sui rischi legati al troppo tempo passato a guardare la tv: in Polonia passano in media 250 minuti al giorno ed il tasso di fertilita’, e’ tra i piu’ bassi. In Italia davanti al piccolo schermo si trascorrono 245 minuti ed il tasso di fertilita’ e’ di 1.33. Al contrario, tassi di fertilita’ piu’ elevati come quelli dell’Irlanda (1.99) e della Danimarca (1.78) corrispondono ai piu’ bassi consumi di televisione.

Fonte: ANSA



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here