Calcio: Olimpica, l’Under21 azzurra batte 2-1 l’Olanda

0
5

Buona prova dell’Under 21 azzurra di Pierluigi Casiraghi, che in amichevole a Ferrara ha battuto 2-1 i pari et… olandesi, campioni d’Europa. Indicazioni positive per il tecnico che nella prima uscita del 2008, anno dei Gioghi di Pechino, ha potuto osservare una formazione ordinata ed incisiva nel primo tempo; caparbia e combattiva nella ripresa, quando i tanti cambi hanno snaturato gli aspetti tattici e gli schemi hanno lasciato spazio ad un po’ di approssimazione. Partita subito poco amichevole, con scintille tra la stellina del Real Madrid Drenthe e De Ceglie che si scambiano qualche colpo di troppo. Squadre cortissime, centrocampo affollato e poco spazio per gli attaccanti. La velocit… di Giuseppe Rossi sembra l’arma migliore per mettere in difficolt… i giganti della difesa arancione, ma l’attaccante del Villarreal nei primi minuti finisce pi— volte in fuorigioco. Difficile per Montolivo e Nocerino dettare i tempi di gioco, l’Olanda Š aggressiva in ogni parte del campo. La palla staziona pi— spesso tra i piedi degli avversari, ma gli azzurri sfruttano al meglio le poche occasioni ed al 27′, al primo vero affondo, passano. La retroguardia olandese, sempre molto alta, si fa cogliere impreparata e Rossi sceglie bene il tempo per eludere l’anticipo di Zuiverloon e servire Daniel Osvaldo sulla sinistra. L’oriundo argentino della Fiorentina con freddezza piazza il pallone rasoterra per la sua prima rete in azzurro. Il primo tempo non riserva molte altre emozioni ed il secondo inizia con ben sette cambi dell’Italia. Restano in campo solo De Ceglie, Nocerino, Cigarini e Rossi. Girandola di sostituzioni anche nell’Olanda, che inizia pure la ripresa con molto possesso palla ma si dimostra assai carente al momento di cercare la porta. Non cos gli azzurrini, che al 9′ vanno vicini al raddoppio con un gran tiro al volo di Russotto, su un angolo respinto male dalla difesa. Velthuizen alza sulla traversa. Replica affidata due minuti dopo a Vormer, ma Consigli (subentrato a Viviano) para senza problemi. Rossi non solo veloce, ma anche caparbio. Come in occasione del raddoppio azzurro, al 16′. Parte quasi dal centrocampo, resiste ai ripetuti assalti di Zuiverloon e calcia a rete. Leggera deviazione di Drost e Velthuizen Š battuto per la seconda volta. L’Olanda per• si ricorda di essere campione d’Europa e qualche minuto dopo accorcia le distanze con Drenthe, il migliore dei suoi. Ed al 37′ (in 10 per l’espulsione di Donk) potrebbe addirittura pareggiare, se Sno non alzasse sopra la traversa un passaggio sotto porta di Zuiverloon. Soddisfatto al termine Casiraghi: ”Partita difficile contro un’ottima squadra, molto forte fisicamente. Una buona prova per proseguire il cammino d’avvicinamento alle Olimpiadi”.

Fonte: ANSA

LASCIA UN COMMENTO