Il Napoli stringe i denti e salta l’ostacolo Cagliari

11
48

pagelleLe pagelle di Napolisoccer.NET: Napoli-Cagliari 2-1.

De Sanctis: stasera entra a pieno titolo nella "storia statistica" del club azzurro ma di certo non è stata una delle sue migliori prestazioni. Incerto sul primo gol sia nel ripensamento sull'uscita che nel posizionarsi a chiusura dello specchio della porta (la palla gli passa tra le gambe), titubante in un'scuita nell'area piccola dove interviene in ritardo ed in maniera scomposta su un cross dalla fascia. Per fortuna che tutto si risolve per il meglio. 5,5

Santacroce: un'unica incertezza poi tanta decisione e molta grinta ma come spesso gli accade con il pallone tra i piedi è ruvido. 6

Cannavaro: dirige bene i compagni di difesa e qualche volta prova anche ad uscire palla al piede dall'area azzurra invece che tentare il solito lancio lungo (che stasera ci stava tutto). Impreciso nel rinvio in occasione del gol dei sardi. 6

Ruiz: anche oggi offre una prestazione positiva mettendo in mostra una buona qualità tecnica (tranne quando appoggia la palla ad un avversario e mette i brividi al San Paolo). Preso di infilata sembra non essere molto veloce ma si fa valere sia in marcatura che nei disimpegni. 6

Zuniga: non arriva mai sulla linea di fondo lasciando ad Hamsik il compito di affondare sulla fascia. Di certo si sfianca in un grosso lavoro di raccordo tra la difesa e l'attacco e con le sue qualità riesce a giostrare bene con il pallone tra i piedi. 6,5

Pazienza: uomo di fatica del centrocampo azzurro sopperisce all'inferiorità numerica con il suo dinamismo ed il buon posiizonamento in campo. 6,5

Yebda: non eccelle nella costruzione del gioco ma garantisce geometrie al centrocampo e tranquillità nel possesso della palla. Sempre sostenuto da una perfetta condizione atletica pratica un pressing a tutto campo sugli avversari e si propone sempre ai compagni per il passaggio, In un paio di occasioni tenta, senza fortuna, la conclusione a rete. 6,5

Dossena: come Zuniga affonda poco (forse su disposizione di Mazzarri) ma quando riesce ad arrivare sul fondo e crossare mette sempre in difficoltà il pacchetto arretrato cagliaritano. Bravo in più occasioni, seppur claudicante dimostra di avere il piede caldo quando offre a Mascara il tapin di testa che si stampa sul palo. Esce per un leggero infortunio. 6,5

Hamsik: già il suo passaggio di prima ed a occhi chiusi che consente il raddoppio di Cavani basta per compensare il prezzo del biglietto. SI muove su tutto il fronte d'attacco ed è quello che cerca di rompere gli equilibri difensivi del Cagliari con incursioni profonde. 7

Lavezzi: spesso confusionario ma di certo è sempre l'elemento trainante della manovra partenopea. Il Cagliari si difende a maglie stretto e per lui gli spazi sono veramente pochi ma lui riesce sempre a crearsi lo spazio per andare a far male. Il rigore nasce da una sua testarda incursione. 6,5

Cavani: inzia male e anche oggi sembra destinato a restare in bianco, ma nella ripresa si trasforma e mette a segno la sua personale doppietta oltre che tante azioni pericolose. Rientri fenomenali e pronte ripartenze caratterizzano la sua prestazione al di là dei due gol. Freddo sul tiro dal dischetto quando spiazza il portiere sardo, così come quando con estrema semplicità e rapidità di pensiero segna il raddoppio con un morbido pallonetto. 7,5

SOSTITUZIONI

Aronica: si mette in mostra quando c'è da difendere il risultato. 6

Mascara: il palo gli nega la gioia del primo gol in maglia azzurra: peccato. 6

Allenatore, Mazzarri: dopo la sofferenza settimanale ci pensano i suoi ragazzi a rendergli non semplice la serata e quindi deve sorbirsi altro stress prima di rilassarsi a partita scaduta. Nel primo tempo il suo Napoli è in sofferenza perchè il Cagliari si copre bene e riparte benissimo. Nella ripresa gli azzurri rientrano in campo con maggior convinzione e i risultati si vedono. Tante le occasioni da gol così come le azioni manovrate, qualche incertezza in difesa ma ricordiamo che l'unico titolarissimo (almeno per ora) è Cannavaro. Con due settimane di tempo avrà modo di registrare la squadra per affrontare al meglio le prossime importanti sfide. Coltiviamo il sogno. 6,5

Gianni Doriano

Sostituzione

Condividi
Articolo precedenteDe Sanctis: “Vogliamo continuare a rimanere tra le prime tre”
Prossimo articoloIl Napoli è più forte delle difficoltà
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.


11 Commenti

  1. Mi scuso se c’è errore, ero convinto fosse stato Dossena. Ho controllato anche varie dirette testuali e tutte indicano Dossena come autore del cross per Mascara. Grazie per la segnalazione.

  2. ho sempre criticato l’arruffone zuniga delle prime apparizioni ma negli ultimi tempi sembra trasformato riuscendo a fare le due fasi in maniera impeccabile e con controllo di palla , certamente, migliorato. Oggi si e’ proposto poco ma le direttive di mazzarri erano quelle di coprire le ali cagliaritane sulla loro fascia sinistra e lo ha fatto egregiamente per cui un bel 7+ se lo meriterebbe.
    Un GRNDE AMSIK ….COME AL SOLITO DI QUESTI TEMPI E CRESCE SEMPRE PIU’.

  3. Si tratta di un napoli testardo, ingordo, anche se poco opportunista. Caratteristiche che porteranno a grandi risultati. Se la fortuna li dovesse accompagnare nel rush finale del campionato, allora i sogni potrebbero davvero trasformarsi in realtà. 15 giorni di riposo per dare la possibilità a Prandelli di prendere 4 sonori ceffoni, visti i convocati. Personalmente non capisco come elementi quali Di vaio e Di Natale debbano restare a casa per dare spazi a Matri o altri che non valgono i calzini dei predetti campioni.
    Ma è stato , è e sarà sempre cosi’ , una nazionale che non e’ lo specchio della qualità del calcio italiano.
    Tornando alla partita, vorrei fare 3 precisazioni.
    Una su Lavezzi.
    Seppur determinante, e fondamentale mi sento di dover dire che le sue imprecisioni, ultimamente stanno aumentando anche in numerosi passaggi. Io credo che sia un giocatore da ritrovare, senza aspettare che scenda nel fondo. Anticiparsi un attimo per far si che possa esprimere al meglio le sue qualità . Tutto qua
    La seconda precisazione è per Zuniga.
    Il lavoro di questo giocatore è davvero apprezzabile, se solo acquistasse un po piu’ di fiducia in se stesso sarebbe veramente un grande talento. Sta crescendo a vista d’occhio partita dopo partita, uno dei veri punti di forza del Napoli del rush finale.
    Un ultima precisazione vorrei farla su Aronica
    Perchè non provarlo a destra come alternativa a Dossena?
    grazie
    istutillo tosatti

  4. Grande NAPOLI. Un pò di velocità in più per Ruiz anche se era emozionato, ma il ragazzo c’è. Vedendo giocare il Milan e l’Inter bisogna crederci. Mi è piaciuto Yebda, sta acquistando velocità e fiducia. FORZA GRANDE NAPOLI

  5. Hamsik ha fatto una gara maiuscola, a parte l’assist del gol a Cavani. Quest’ultimo, ha grandi capacità nel finalizzare ma secondo me dovrebbe, quand’è spalle alla porta, fare un pò meno la sponda di prima all’indietro e cercare invece di trattenere la palla tra i piedi per fare salire la squadra. Zuniga è maturato molto non si intestardisce più nel dribbling se non quando serve per non perdere la palla. Ruiz forse era emozionato ma è partito in modo molto incerto poi si è ripreso bene perché le qualità tecniche ci sono.

  6. Ciò che più mi conforta di questa squadra è la condizione fisica: nelle ultime due partite, dopo un primo tempo buio, i ragazzi sono scesi in campo decisamente più determinati e hanno schiacciato gli avversari e questa è la dimostrazione che c’è salute e c’è ancora voglia di correre per incoronare una stagione da sogno!!!… Grande Hasmik ieri, che finalmente ha ritrovato smalto e giocate da fuoriclasse, grande Pocho come al solito imprendibile, Matador di nuovo cecchino infallibile… Bravi Pazienza e Yebda, che hanno impresso una marcia in più nel secondo tempo, buono Dossena, diligente Zuniga, mentre Ruiz acquista (dopo un primo tempo così così), acquista sempre più sicurezza… Un plauso enorme al nostro grande pirata Morgan che ha battuto un record incredibile!!!.. Grande De Sanctis!!!… Avanti così Napoli a testa bassa verso obiettivi prestigiosi!!!

  7. se a de sanctis per l’uscita si da 5,5 a buffon sul goal di ieri di eder cosa si dava 2 ?

    il goal è frutto di una casualità un rimpallo finito tra i piedi di acquafresca a mio parere morgan non ha colpe.

    sul napoli collettivo da 7.5 solo la sfortuna ha reso il risultato meno rotondo

    forza napoli.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here