Non solo Napoli-Cagliari, questa è anche la sfida tra Mazzarri-Donadoni

6
86

mazzarrivsdonadoniNuova iniziativa di Napolisoccer.NET. Per favorire la partecipazione dinamica dei nostri lettori alle vicende del portale e della squadra azzurra, Napolisoccer.NET invita gli interessati a cimentarsi con la "tastiera" e la propria passione per i colori azzurri, segnalandosi alla Redazione (LEGGI)  e scrivendo articoli a propria firma che saranno valutati dai nostri redattori e pubblicati. Tale opportunità anche per "arruolare" aspiranti redattori per Napolisoccer.NET. Di seguito l'articolo inviato da Sergio Nicolella.

 

Cagliari-Napoli è stato, negli ultimi anni, un incontro seguito con grande interesse dalle tifoserie ed a metterci del pepe, ci hanno pensato in primis il presidente isolano Cellino, con dubbie dichiarazioni ed evitabili esternazioni, non accolte simpaticamente dal tifo Napoletano, e poi il siparietto tra Lavezzi e Allegri nel contesto di un incontro al cardiopalma al Sant’Elia (campionato 2009-20010), finito con il pareggio di Bogliacino nei minuti di recupero.
Quest’anno la partita, almeno finora, sembra più tranquilla dal punto di vista emotivo, con un Cagliari che, essendo a quota 39, è a solo un punto dall’ipotetica quota salvezza ed un Napoli lanciatissimo per la lotta champions league. Quello che potrebbe però essere considerato "elemento di disturbo" è l'ex allenatore azzurro Donadoni sulla pachina dei sardi. L’allenatore del Cagliari, per un senso di rivalsa, potrebbe dare quella carica in più ai suoi giocatori visto il modo in cui fu allontanato dal Napoli ad opera del patron De Laurentis. Senza dimenticare il malcontento generale mostrato dai tifosi azzurri e della critica napoletana che, pur considerandolo un ex grande calciatore, lo hanno etichettato come un allenatore troppo "remissivo" e poco dinamico per una piazza come Napoli.
Dopo l'esonero c'è voluto del tempo per Donadoni a ritrovare la guida di una panchina ma da quando, il 14 novembre2010 (Cagliari –Genoa 0-1), ha preso le redini del Cagliari, sostituendo un sempre più insicuro Bisoli, la squadra sarda ha sfoderato prestazioni di buon livello attestandosi in una tranquilla posizione di campionato. Questo, però, fino all’ultima gara di campionato contro l’indemoniata Udinese, che al Sant'Elia ha rifilato 4 "sberle" alla squadra di Donadoni, uscita sconfitta  e surclassata dai friulani.
Pertanto se associamo la voglia di rivalsa di Donadoni, verso il Napoli e la critica in generale, e quella della squadra, che vorrà sicuramente risollevarsi dopo la batosta subita dall’udinese, c'è poco da star tranquilli in casa azzurra. Bisogna, di sicuro, aspettarsi domani sera un Cagliari poco arrendevole che venderà cara la pelle, tanto più che proprio Donadoni, in varie interviste rilasciate alla stampa, non ha mai considerato il Napoli come una pretendente alla corsa champions league nè ha mai mostrato fiducia nelle capacità della rosa azzurra (non avendo mai smentito alcune sue vecchie dichiarazioni riguardo alle possibilità del Napoli di raggiungere piazzamenti per le coppe europee). Di certo la prossima gara sarà per lui l'occasioni per prendersi la personale rivincita e dimostrare che i demeriti non erano i suoi. A Mazzarri ed ai suoi ragazzi, invece, sarà data l'occasione di confermare ulteriorimente quanto errato e poco veritiero sia il giudizio espresso dall'ex tecnico azzurro.

 

Sergio Nicolella per Napolisoccer.net



6 Commenti

  1. Il Napoli è sulla carta tecnicamente superiore, e le motivazioni del napoli(ovvero non lasciare la zonza champions e comunque guadagnare terreno sulle milanesi, dopo la sconfitta del Milan con il redivivo Palermo e magari improbabile ma non del tutto impossibile arresto dell’Inter con il Lecce appagata dalla qualificazione europea) sono di gran lunga più valide di quelle della rivalsa di un Donadoni che a parte il Cagliari (e anche quì nulla di eclatante passando da una media punti di 1 ad una media di 1,6) ha disseminato disastri dovunque abbia allenato ed unita alla sua incapacità di caricare la squadra lo pone in netta inferiorità rispetto a Mazzarri. SEGNO 1 FISSO………poi tutto può succedere!!!!

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here