Colonnese (ex Napoli): “Ruiz mi ricorda Cruz. Lo spagnolo ha grande tecnica”

0
67

Ciccio Colonnese, ex difensore del Napoli, ha rilasciato alcune dichiarazioni ai microfoni di “Amore… Azzurro”, programma sportivo in onda ogni mercoledì e sabato su Radio Amore. Ecco alcuni passaggi dell’intervista sintetizzata da Napolisoccer.NET:

Lo scudetto?
“La lotta è apertissima. Mancano nove giornate, ma credo che il prossimo turno possa risultare decisivo per capire se questo Napoli potrà lottare fino al termine della stagione per il titolo. Oltretutto, bisognerà vedere se il Milan uscirà indenne da Palermo e riuscirà così a superare il mezzo passo falso fatto contro il Bari”.

Chi arriverà al quarto posto?
“La Lazio mi sembra in grandissima difficoltà. La favorita, in questo momento, mi sembra l’Udinese. La Roma, invece, deve vincere a Firenze altrimenti sarà dura recuperare tutti questi punti a poche giornate dal termine della stagione”.

Ruiz?
“E’ un ottimo difensore da un punto di vista tecnico ed ha un grande stacco di testa. Tuttavia, non mi sembra un marcatore e non credo abbia l’aggressività che serve ad un difensore che milita nel campionato italiano. Mi ricorda Cruz. Ho l’impressione che, in una difesa a tre, sia più adatto a ricoprire il ruolo di centrale perché possiede un ottimo piede ed ha le caratteristiche giuste per far ripartire la manovra azzurra. Può anche adattarsi a fare il marcatore, ma non è nel suo DNA”

Il calcio d’angolo di Totti nel derby?
“Totti ha cercato di perdere tempo, ma nel calcio ci sta. E’ naturale che un giocatore tecnico si comporti in questo modo nel finale di una partita così importante. Radu ha fatto un gesto troppo evidente. Un difensore dovrebbe essere più astuto ed evitare certi comportamenti. Personalmente, in passato ho avuto qualche problema con il capitano della Roma, ma in questo caso non mi sento di condannarlo, perché ha fatto semplicemente il suo lavoro e non ha schernito gli avversari”.

Napoli, Lazio o Udinese potranno mai vincere lo scudetto?
“Lazio ed Udinese, non credo. Il Napoli, invece, ha un progetto importante. Il club partenopeo ha molti tifosi in tutti il mondo e genera un interesse mediatico abbastanza rilevante”.

Il futuro di Mazzarri?
“Il tecnico livornese sta facendo benissimo il suo lavoro e sta gestendo benissimo le pressioni che esistono in una realtà importante come Napoli. Non credo che andrà via dal club azzurro per andare in una Juve che mi sembra in grandissima difficoltà. Napoli è una città fantastica e il club azzurro sta costruendo un progetto importante”.

Mercato insoddisfacente a gennaio?
“Non si può trascurare il bilancio. Il Napoli non è l’Inter e deve fare di necessità virtù. Bisogna evitare le spese folli e costruire una realtà solida e duratura. Oltretutto, se il Napoli andrà in Champions, sono sicuro che arriveranno i rinforzi necessari per restare ai vertici del campionato italiano e fare bene in Europa”.

Redazione Napolisoccer.NET (Fonte: Amoreazzurro.it)
 



LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here