Castagner (ex all.): “Il rientro di Lavezzi porterà benefici al Napoli”

1
24

castagner-ilario-internetA Radio Crc, nella trasmissione “Si gonfia la rete” di Raffaele Auriemm,a è intervenuto l'ex allenatore Ilario Castagner, che ha rilasciato le seguenti dichiarazioni sintetizzate da Napolisoccer.NET: “Tutte le squadre sono motivate. Il bello del campionato è che ci sono i posti per la Champions, per l’Europa League e per non retrocedere. È difficile incontrare una squadra che non lotta più per niente. Potenzialmente il Parma può dare di più di quanto ha dato, in attacco ha giocatori che possono dare fastidio alle difese avversarie. Amauri ha ricominciato a segnare, domenica sera contro il Napoli sarà una partita insidiosa. Il Napoli non può fare a meno di Lavezzi perché è un attaccante che salta l’uomo e crea gli spazi. Il rientro del Pocho può risolvere molti problemi alla squadra azzurra. Le fasce nel Napoli sono determinanti, vanno impiegati i giocatori migliori in tutti i match. Ruiz è un calciatore forte fisicamente ma contro il Villarreal non ha dimostrato tutto il suo valore. Ha esperienza e credo sia una certezza per il Napoli, deve soltanto giocare ed integrarsi nella squadra azzurra”.
 

Redazione Napolisoccer.NET (Fonte: Radio CRC)

 

SHARE
Previous articleGentile (all.): “In Italia troppi tecnici raccomandati”
Next articleColonnese (ex Napoli): “Il Napoli merita la champions”
Giornalista sportivo, appassionato di calcio e, da sempre, tifoso del Napoli. Dal 2004 partecipo al progetto Napolisoccer.NET condividendone obiettivi e speranze, con l'unica finalità di fornire ai lettori un'informazione corretta e neutrale, scevra da pregiudizi e fuori da ogni logica di interesse. Napoletano convinto, nutro amore e passione incondizionata per "Terra mia", "Napul'è" e per la maglia azzurra.

1 COMMENT

  1. Imprevedibilità di manovra, estro illuminante, velocità difficilmente arginabile, ultimo passaggio spiazzante. Le qualità di Lavezzi sono indiscusse, e queste si ripercuotono e non esaltano, ma caratterizzano, nel vero senso della parola, il gioco del Napoli. Le assenze di Lavezzi portano la squadra ad articolare, nella maggior parte dei casi, manovre macchinose, prevedibili, improvvisate, confuse (ultime prove: Milan e Brescia). Con il Pocho in campo ne beneficiano veramente tutti. Hamsik ha più libertà di entrare negli spazi e non deve interessarsi a creare gioco; Cavani sembra giocare con l’argentino da sempre e in sua assenza l’abbiamo visto non affaticato, ma isolato. Il Pocho svaria su tutto il fronte, e porta palla da una fascia all’altra; per non parlare della tensione che crea tra i difensori avversari indotti spesse volte all’errore. Il gioco del Napoli, come tutti penso concorderanno, si basa su grande condizione atletica, velocità nelle ripartenze e uso costante delle fasce, testimonianza quindi, di come il gioco del Pocho sia la proiezione diretta del gioco del Napoli.

LEAVE A REPLY