Careca: “Occhio ad Alemao, talento del Santos”

1
24

Lui i giovani talenti non va a scovarli in giro per i campi. No, lui, Antonio Careca, i giovani talenti brasiliani li allena nel centro che ha messo su nel verde di Campinas. E allora, giovani talenti crescono? «Sì, questo è un buon momento per il calcio giovanile. Ma non solo qui in Brasile. È l’intero sudamerica che oggi esprime una bella gioventù». Però in Europa ne arrivano più dall’argentina.E ora anche dall’Uruguay. «Una ragione c’è: per caratteristiche gli argentini si avvicinano di più a quello che l’Europa chiede». Spieghiamo meglio. «Pensiamo agli attaccanti. L’Argentina oggi esprime centravanti forti fisicamente, essenziali, di tipo europeo. In Brasile, invece, il talento porta ancora il numero 10. Produce trequartisti. Quelli che alla capacità di fare gol accoppiano l’arte dell’assist e del palleggio». E allora, dovendo suggerire un giovane brasiliano a un club italiano quale sarebbe il nome? «Di talenti ce ne sono tanti. Anche io ne ho tra i miei ragazzi, ma essere già pronti per affrontare un campionato come quello italiano è tutt’altra cosa». C’è un altro Pato pronto per l’Italia? «Alemao. Ovvero Josè Carlos Tofolo Junior detto Alemao per i suoi capelli biondi». Età? «Ha diciotto anni pure lui e gioca nel Santos. È una mezzala, ma in pratica è un attaccante di sinistra. Alto, agile e da quel che so anche in procinto di diventare anche comunitario». Nel Napoli lo vedrebbe bene? «Nel Napoli vedo bene tutto ciò che è di qualità. Seguo il calcio italiano e il Napoli in particolare e so che il club sta facendo cose egregie». Marino ora va a caccia di un bomber. Probabilmente più italiano che straniero. Iaquinta, Acquafresca, Quagliarella i nomi ricorrenti. «Capisco. L’esigenza del Napoli è di avere in squadra calciatori già abituati alla serie A. Iaquinta lo conosco bene. Forse non è proprio una prima punta, ma sa fare bene pure quello». E Acquafresca e Quagliarella? «Giovani. Emergenti. E vista la politica che il Napoli persegue vedrei bene pure loro in maglia azzurra».

Il Mattino

Condividi
Articolo precedenteEuro 2008: Cassano contro Chiellini, Donadoni lo blocca
Prossimo articoloQuagliarella-Di Natale il Napoli punta in alto
Giornalista e Vice Direttore di Napolisoccer.NET . Tifoso del Napoli, coniugo l'amore e la passione per gli azzurri alla deontologia propria del lavoro di giornalista. Il piacere di raccontare le vicende azzurre, con i suoi risvolti sociologici, con criticità e romanticismo quando ci vuole. Pratico la libertà d'informazione senza condizionamenti.

1 COMMENTO

LASCIA UN COMMENTO